Home AMBIENTE Rifiuti nelle strade del XV? Dillo all’AMA e poi a…

Rifiuti nelle strade del XV? Dillo all’AMA e poi a…

saxa5

Due settimane fa è stato convocato in XV Municipio dal Presidente e dall’Assessore all’Ambiente il referente AMA del territorio al quale è stato chiesto ed ottenuto un intervento programmato e straordinario di raccolta per superare questo momento di emergenza rifiuti….”

E’ quanto si apprende dalla pagina facebook del Movimento 5 Stelle del XV Municipio nella quale l’estensore del post – pubblicato domenica 24 luglio – comunica che è stato concordato un protocollo con AMA Roma Nord “che si è impegnata a ricevere e risolvere le segnalazioni di immondizia sulle strade entro 2 giorni feriali (quindi esclusi week-end e festivi) dalla segnalazione“.

Segnalazione che andrà effettuata on-line, previa registrazione, sulla pagina del sito AMA a questo indirizzo http://www.amaroma.it/moduli/dillo-ad-ama/ oppure al numero verde 800867035.

Ci raccomandiamo – si legge nel post – di scrivere esattamente via e numero civico dove si trova la spazzatura non ritirata. Se entro 2 giorni dalla segnalazione la spazzatura non viene ritirata, contattateci indicando il numero della pratica e provvederemo a sollecitare AMA.

Notizia molto interessante, a parte quel “contattateci“. Contattare chi, M5S? Municipio? A quale mail, a quale telefono?

Dando comunque atto atto ai nuovi vertici del XV della veloce reazione al problema rifiuti abbandonati che attanaglia strade e piazze del XV in questo periodo, il post fa sorgere però spontanea una domanda: perchè rendere nota la notizia solo dopo due settimane dall’accordo e perchè solo sulla pagina facebook del Movimento anzichè pubblicarla sul sito web del municipio piuttosto che farne oggetto di un comunicato da diffondere alla stampa?
Non si può mica pretendere che i 158mila residenti del XV siano tutti aficionados di facebook e del M5S. (red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

8 COMMENTI

  1. Io scrivo sempre ad AMA S.p.a e non al Movimento 5 Stelle , ritengo ridicolo il fatto che le comunicazioni debbano passare per un organo politico e non Istituzionale.

  2. Dal momento che trattasi oramai di una situazione strutturale e ordinaria, io proporrei che i vigili urbani parallelamente alle multe con street view facessero anche le foto ai cassonetti e rifiuti per strada con segnalazione in tempo reale ad AMA, e se gli camion AMA fossero dotati di palmari con GPS in modo tale da controllare da un lato i ritiri e dall’altro segnalare situazioni per le quali è richiesto l’invio dei veicoli piu piccoli per la raccolta di rifiuti lasciati per strada. questo significherebbe intervenire a valle, mentre a monte va risolto il problema impianti e il problema raccolta differenziata rigorosamente porta a porta: meglio i contenitori sopra gli zerbini che l’immondizia sotto il naso per strada.

  3. Devo dire, a difesa dell’AMA, che tra sabato e domenica in zona farnesina un camioncino dell’AMA svuotava i cartoni che incivili cittadini avevano buttato per terra a fianco dei cassonetti.

  4. Condivido l’affermazione di pubblicare la notizia sul sito del Municipio, visti i principi di trasparenza cui si appella il M5S, così come vorrei vedere pubblicato il programma del nuovo Presidente e i curricula dei politici eletti. A quando?

  5. all’altezza di via Cassia 1110 abbiamo visto un furgone che scaricava calcinacci e altro oltre a litigare abbiamo fatto la foto della targa e abbiamo contattato Ama vigili urbani comune di roma e tutti ci hanno detto di telefonare a qualcun altro al che abbiamo smesso e ci siamo messi l’animo in pace
    per la cronaca non he la prima volta che proviamo
    vorrei approfittare dell’occasione per seganalare che gli svincoli della cassia bis giustiniana fino a domenica scorsa e quasi impossibile transitare per quanto si sono ristrette par la vegetazione grazie e come sempre buon lavoro

  6. Le discariche ama di tor di quinto salaria e bufalotta sono piene, rimandano a casa muratori con i loro detriti e i cittadini con i rifiuti ingombranti. Da un mese ho un divano da buttare sul balcone, altri invece hanno buttato di tutto, perfino un tapis roulant, vicino ai bidoni

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome