Home PONTE MILVIO Ponte Milvio in standby aspettando (fra le 5) la sua buona stella…

Ponte Milvio in standby aspettando (fra le 5) la sua buona stella…

ponte milvio giorno

Venerdì 22 luglio, alla prima riunione operativa del nuovo Consiglio del XV Municipio, non poteva mancare il Comitato Abitare Ponte Milvio che ad apertura di seduta, nello spazio temporale dedicato agli interventi del pubblico, ha voluto ricordare i problemi in standby che stanno a cuore ai residenti della zona.

Paolo Salonia, portavoce del Comitato, così spiega il suo intervento: “Per noi era importante marcare la nostra presenza, vigile, critica e costruttiva, era importante sciorinare i problemi, almeno quelli che, non fosse altro che per vetustà, gridano il loro diritto all’urgenza non oltre differibile. Per cui sono stato lì, ho chiesto la parola e ho iniziato manifestando la mia perplessità dovuta al fatto che proprio loro, il Movimento 5 Stelle, si rivolgessero a noi indicandoci come “pubblico” e non chiamandoci “cittadini”….così, tanto per rompere il ghiaccio“.

Ma a parte le battute, Salonia ci dice che intervenendo e “sciorinando” i problemi appesi dell’area di Ponte Milvio, ha voluto, a nome del Comitato, “aprire un confronto diretto ed esplicito, da declinare immediatamente con fasi successive che siano connotate da operatività sostanziali e non di maniera.”

E i problemi “sciorinati” sono sempre gli stessi, quelli di cui si parla da tempo ma dei quali non si trova mai la soluzione. Dalla definizione del Piano di Massima Occupabilità al commercio ambulante e abusivismo; dalla situazione rifiuti alla sosta selvaggia; dalla movida all’inquinamento acustico, solo per citarne alcuni.
Sotto le 5 stelle, troveranno la loro buona stella?

E tanto per parlar chiaro, Il Comitato Abitare Ponte Milvio ha promesso un’intensa attività di controllo affinchè gli argomenti proposti trovino immediata attenzione fin dalle prime azioni che la Giunta Simonelli metterà in campo, dichiarandosi “pronto ad intervenire con qualsiasi iniziativa democratica necessaria nell’interesse primario dei Cittadini e della loro qualità della vita, del decoro e della immagine di questa parte di città“.

Al termine del suo intervento Paolo Salonia ha consegnato poi al Consiglio un documento che gli interessati potranno leggere cliccando qui.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome