Home POLITICA XV, mancano i soldi sul Sociale: è polemica fra PD e M5S

XV, mancano i soldi sul Sociale: è polemica fra PD e M5S

portafoglio vuoto

A rischio l’erogazione dei servizi sociali del XV Municipio da qui a fine anno?

In una nota a firma Gruppo Consiliare del Movimento 5 Stelle ricevuta dalla nostra testata, si informa che è stato appurato “un ammanco” di un milione e seicentosessantremila euro, “una cifra – sottolineano i consiglieri – difforme da quanto richiesto dalla precedente amministrazione”.

“Già il 14 luglio, con primo atto ufficiale di questa amministrazione è stata inviata richiesta all’Assessore al Bilancio e al Ragioniere Generale di attribuzione nuovi fondi. Riteniamo che tali servizi essenziali debbano essere assicurati ai cittadini e, in questa direzione – concludono – sta operando la Giunta Capitolina con l’assestamento di bilancio.”

A stretto giro di posta la replica del capogruppo PD, Daniele Torquati, che non ci sta a sentir parlare di “ammanco” denunciando che nella seduta di Consiglio odierna, “la maggioranza a 5 stelle ha votato contro la nostra proposta di risoluzione che aveva come oggetto la richiesta di assestamento di bilancio e l’incremento dei fondi di bilancio destinati al Sociale, mettendo di fatto a rischio la continuità dei servizi sociali essenziali sul nostro territorio sino a fine anno.”

“Quello che vogliamo esprimere è innanzitutto il nostro sconcerto per la bocciatura di un atto che rappresenta una priorità, quella del Sociale, da cui ogni buona amministrazione deve partire per definirsi virtuosa e attenta ai bisogni dei cittadini. In più non nascondiamo la nostra sincera preoccupazione sullo stato in cui versano i servizi sociali e sulle modalità con cui la maggioranza intende assicurarne la continuità.”

“Ci teniamo a ricordare alla maggioranza – sottolinea Torquati – che tre anni fa, quando iniziammo la nostra esperienza di governo, la prima emergenza che risolvemmo fu il buco di oltre tre milioni e settecentomila euro sui servizi sociali essenziali, ereditato della precedente amministrazione. Da allora, nonostante l’esiguità delle risorse a disposizione del Municipio, abbiamo garantito ogni anno i servizi essenziali, provvedendo a incrementare le attività. In più, avendo ravvisato una grave carenza di risorse, abbiamo votato favorevolmente in consiglio la richiesta di incremento dei fondi per il Sociale, proprio per assicurare i servizi essenziali sino a dicembre 2016.”

“Siamo sorpresi e sconcertati – incalza Torquati – nel constatare che, mentre il Movimento 5 Stelle in aula boccia la nostra proposta e, di fatto, non solo non riconosce l’impegno della precedente amministrazione sul versante del Sociale ma vota anche contro l’assestamento di bilancio, nello stesso tempo dichiara pubblicamente sui social network che sussiste un ammanco dei fondi per i servizi sociali, ammanco che peraltro non ha modo di esistere senza l’assestamento di bilancio, strumento che, vorremmo rendere noto al M5S, è previsto per legge e che serve appunto ad assestare un bilancio dopo mesi di lavoro. Non vogliamo a questo punto pensare che la volontà della maggioranza sia quella di andare contro l’opposizione di centrosinistra a prescindere dalla proposte presentate, perché non possiamo permettere che sui servizi sociali e alla persona pesino contrasti o diatribe politiche di alcun tipo.”

Incommentabile infine – conclude Torquati – l’astensione compatta dell’opposizione di centrodestra. Almeno su una cosa si ritrovano d’accordo: lasciare scoperti i servizi sociali, come già fatto tre anni fa.”

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome