Home ATTUALITÀ La Storta, Marco fuggito da casa senza un perché

La Storta, Marco fuggito da casa senza un perché

marco

Sono trascorse  più di 48 ore dalla scomparsa di Marco Piovani senza che una sola novità sia riuscita a dare un filo di tranquillità ai genitori.

15 anni, corporatura normale, alto 1,68, occhi e capelli castani, residente a La Storta, Marco si è  allontanato da casa nella mattina martedì 12 luglio senza dare più notizie di sé.

I genitori hanno immediatamente denunciato ai Carabinieri de La Storta la scomparsa risultata evidente fin dall’inizio per via di un accordo tra lo stesso Marco e la mamma: poteva uscire di casa solo al suo ritorno. Ma una volta arrivata a casa, alle 11 di martedì scorso, la mamma non l’ha trovato.

Da casa mancava qualche oggetto personale, un po’ di denaro e il suo cellulare. Martedì, così i genitori hanno dichiarato alle forze dell’Ordine e a “Chi l’ha visto” che ha subito lanciato un appello, Marco indossava un giacchetto blu con maniche lunghe bianche, jeans, scarpe Nike bianche, occhiali da sole marca Adidas con lenti nere e uno zainetto della Roma.

I genitori sono certi che si tratti di una fuga da casa ma non ne capiscono il motivo. “Quest’anno è stato bocciato – ha detto la mamma – ma noi non abbiamo deciso nessuna punizione. E’ un bravo ragazzo.”

Una fuga d’amore? Alcuni suppongono che possa essere diretto a Genova, dove vive una coetanea con la quale era sbocciato un amore. Una possibile conferma arriva da una nostra lettrice che così ci ha scritto: “i ragazzini amici di mia figlia che conoscono Marco, qui a La Storta, dicono che potrebbe essere andato a Genova per incontrare una ragazzina..”

Ulteriore conferma in tal senso verrebbe dal cellulare di Marco, pare infatti nella sera di martedì abbia agganciato una cella telefonica di Civitavecchia che guarda caso è sulla direttrice ferroviaria Roma-Genova. Poi però più nulla, il cellulare è stato spento.

Grande ovviamente l’ansia dei genitori e degli amici che hanno avviato un intenso lavorio di tam-tam sui social condividendo notizie ed appelli, il più diffuso invita a stare all’erta in tutta Italia e di fornire anche il minimo dettaglio al 3938926961 (papà) o 3931021253 (fratello).

Ricordare questi numeri non è cosa immediata, per chiamare il 112 ci vuole invece un attimo. Non esitate a farlo.

marco-piovani

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome