Home ATTUALITÀ Il sottopassaggio pattumiera di Tomba di Nerone

Il sottopassaggio pattumiera di Tomba di Nerone

sottopassagio tomba di nerone 2

“Come noto, qualche tempo fa è stato chiuso il sottopassaggio pedonale sulla Via Cassia, zona Tomba di Nerone, all’altezza della scuola Stendhal poiché era diventato un rifugio di alcuni senzatetto che lo avevano adibito ad un vero e proprio dormitorio con tanto di letti, armadietti e fornelli a gas.
Ora essendo chiusa tramite una cancellata da entrambi i lati, non ci sono più i senzatetto, ma probabilmente almeno l’esterno era tenuto da questi ultimi in modo sufficientemente decoroso cosa che non succede adesso con le scale che immettono al sottopassaggio divenute una discarica a cielo aperto”.

Così ci scrive un lettore inviandoci alcune foto scattate domenica 19 giugno e sostenendo che da quando quel sottopassaggio è stato chiuso ha visto “solo due o tre volte l’AMA pulire le scale con idranti e quant’altro, ma la pulizia è durata poco.”

sottopassagio tomba di nerone 1“Come si fa non vedere tale scempio da parte delle persone addette alla pulizia? A questo punto – si chiede concludendo – a che serve tenere in vita questa discarica? Non sarebbe meglio riempire le scalinate e farle diventare un marciapiede più largo?”

Visita la nostra pagina di Facebook

5 COMMENTI

  1. Ripristinare urgentemente il piano di calpestio con idonea struttura portante, credo sia fattibile sia dal punto di vista tecnico che economico. Quest’opera è urgente, non solo per che il luogo è sempre più sporco, ma anche per che a qualsiasi ora del giorno si possono incontrare alcuni personaggi che lo usano come proprio gabinetto.

  2. Se fosse la scala di casa mia con un paio d’ore da cercare nell’arco di una mesata l’avrei ripulita e con altre due da cercare nell’arco di una stagione l’avrei anche riverniciata ma non è casa mia anzi e anche casa mia ma vivo distante poi comincia a fare caldo, si è possibile ridursi così quando le cose vanno come vanno, evidentemente da quelle parti si è un pò demoralizzati.
    leosc

    • Signor o signora Leosc, da queste parti (come dice lei) le paghiamo le tasse tra le quali quella sui rifiuti e quindi non mi sembra il caso che dei privati cittadini debbono sopperire alle mancanze del comune per mettersi a ramazzare le sporcizie che altri cittadini (si fa per dire) poco educati lasciano in qualunque posto pubblico. Le nostre scale private noi le puliamo eccome. Comunque se lei ha un cuore così nobile, venga a pulire e alla fine le daremo una pacca sulla spalla. Con osservanza

  3. come al solito si tratta di sprechi del danaro pubblico (il nostro) per favorire i soliti. Basta riempirlo di calcinacci e ripristinare il marciapiede.

  4. @ Maury 49, non sono una Signora ma una con poche…… nella vita.. anche se l’occuparmi quotidianamente (??) della casa mi sta ingentilendo tanto da pensare di comprare un sinalino con su scritto il mio nome.
    Questo come tanti è un problema POLITICO o da mettere nella mani della politica, diversamente, come da qualche tempo, si dovrà ricorrere alla buona volontà o alla comprensione di qualcuno che non è pagato per distribuire buona volontà o altro buon sentimento.
    Aspettiamo e confidiamo nel nuovo Governo soprattutto per le iniziative Sociali e Culturali che saprà promuovere.
    leosc

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome