Home POLITICA Torquati: “Appello ai candidati al XV: basta manifesti abusivi”

Torquati: “Appello ai candidati al XV: basta manifesti abusivi”

Daniele Torquati 2
“Mancano ormai pochi giorni al voto e, nonostante i numerosi appelli che abbiamo sottoscritto, continuo a constatare la presenza di ‪‎manifesti‬ ‪abusivi‬ che imbrattano muri e sporcano i quartieri, affissi addirittura dai candidati Presidenti al ‪Municipio XV‬. Come tre anni fa, rinnovo l’appello ai candidati Presidenti del Municipio, affinché si impegnino a contrastare le affissioni abusive e ad esercitare una funzione di controllo anche sui candidati consiglieri delle liste a loro sostegno.”
Così in una nota Daniele Torquati, Candidato del Centrosinistra alla Presidenza del Municipio Roma XV, domandosi “come sia possibile pensare di far rispettare le regole ai cittadini, quando queste non sono osservate da chi vorrebbe governare il territorio: un buon amministratore deve per primo dare il buon esempio, affinché legalità e civiltà diventino la norma e non l’eccezione.”
Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Ottima iniziativa di Torquati e, pur non essendo a livello nazionale un estimatore del PD devo dire che almeno localmente la campagna elettorale di Giacchetti ha rispettato la regola aurea di non sporcare la città per cui ci si candida. Comportamento totalmente opposto dei partiti di destra che, in special modo la Meloni, hanno insozzato in ogni modo muri, edicole, e cabine elettriche.
    A loro va tutto il mio biasimo.

  2. Diciamo la verità. Mai come in questa campagna elettorale si sono viste così poche affissioni di manifesti elettorali ( sia sugli spazi autorizzati che non) ad una settimana dal voto. Mi pare un fatto positivo e soprattutto indicatore di due aspetti:
    1) i candidati, o meglio i loro sponsor, non dispongono più di somme ingenti da investire nelle mega cene e mega affissioni elettorali
    2) anche coloro che potrebbero investire maggiori risorse in campagna elettorale, hanno forse compreso che in un momento di crisi che colpisce molte famiglie, di scandali vari che hanno colpito soprattutto Roma con mafia capitale e , in sintesi, di elevata disaffezione verso la “politica”, sarebbe controproducente condurre una campagna elettorale sfarzosa.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome