Home ATTUALITÀ Cassia, ladri di merendine a Tomba di Nerone

Cassia, ladri di merendine a Tomba di Nerone

scuola publio vibio mariano

Una media di circa un furto al mese; da settembre scorso fino a ieri se ne contano una decina. Di notte, entrano nella scuola, fanno razzia di merendine rubando anche i soldi che son dentro le macchinette, raggiungono la mensa e portano via tutto il cibo per il pranzo dei bambini.

Siamo all’Istituto Comprensivo Statale “Publio Vibio Mariano” in via al Sesto Miglio 78, una traversa di via Cassia in zona Tomba di Nerone.
Statale, comprende la scuola dell’infanzia, la primaria e la secondaria. Ci son bimbi piccolissimi quindi e i più grandi hanno solo 13 anni.

Nella notte tra domenica e lunedì 23 maggio, ignoti sono nuovamente entrati nella struttura. Un gioco da ragazzi farlo, lo abbiamo potuto verificare con i nostri occhi. Il cancello si apre con una semplice spinta.

Fino a due anni fa era automatico, si apriva e si chiudeva da solo; ma dopo che si è rotto, nessuno ha provveduto ad aggiustarlo e oggi basta spingerlo che si apre”, ci racconta Patrizia, una della mamme che fa parte del Comitato che si è formato tre anni fa proprio per aiutare la scuola a portare avanti progetti e a raccogliere fondi necessari alla manutenzione.

La dinamica dei furti è sempre la stessa: entrano di notte, aprono il cancello e poi scavalcano facilmente un altro cancelletto. Una volta dentro la scuola, con un semplice cacciavite riescono ad aprire le porte finestre della struttura. Sono porte vecchie, alcune prive di maniglie. Basterebbe anche una spallata per entrare.

Dopo il quinto furto, abbiamo ottenuto di mettere delle gabbie intorno alle macchinette, ma non son servite perché sono riusciti a romperle ugualmente prendendo merendine, acqua, succhi di frutta e anche i soldi”, continua a raccontarci Patrizia.

Entrano poi nella mensa prendendo tutte le scorte per il pranzo dei bambini; oltre al danno economico, questo arreca un impiego di lavoro ulteriore: si deve ripulire il tutto e provvedere a riacquistare il cibo necessario.

Eppure la scuola ha un sistema di allarme, peccato che sono tre anni che non funzioni.

Patrizia ci dice che a seguito di ogni furto è stata fatta la denuncia alla polizia e nonostante poi le richieste di aiuto al Municipio XV, ad oggi la situazione non è cambiata.

Abbiamo quindi contattato Alessandro Cozza, Assessore alla Scuola del XV Municipio: “La problematica è nota e ci stiamo muovendo per far aggiustare il cancello, per far mettere in sicurezza i locali della mensa e per far ripristinare il sistema di allarme”, dichiara a VignaClaraBlog.it aggiungendo: “i lavori necessari alla scuola in realtà sono di pertinenza del Dipartimento Lavori Pubblici del Comune ed è a causa di questa difficile gestione delle competenze che non è stato possibile un intervento immediato”.

E in attesa dei lavori di messa in sicurezza, c’è chi su Facebook  propone di utilizzare i militari per presidiare di notte l’istituto.
“Non sarebbe un costo per lo stato né per il Comune” – ci dice Patrizia anche lei favorevole a questa idea. “In attesa dei lavori necessari, sarebbe un’ottima soluzione per tutelare la scuola”.

Valentina Ciaccio

Visita la nostra pagina di Facebook

Via Al Sesto Miglio, Roma, RM, Italia

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome