Home PONTE MILVIO Ponte Milvio, otto candeline per Libri e Bar Pallotta

Ponte Milvio, otto candeline per Libri e Bar Pallotta

otto anni fa, lo storico bar venne rivoluzionato diventando nel tempo il salotto letterario di Ponte Milvio

libri bar pallotta
foto di repertorio ante PMO

Era il 6 aprile 2008 quando Libri e Bar Pallotta aprì le sue porte alla letteratura d’ogni tempo e d’ogni genere. Fu Valeria Testoni, figlia del compianto Giulio, che dopo aver lavorato per 11 anni presso la libreria Eritrea, storico nome del gruppo Arion, decise di lanciarsi in questa avventura realizzando un progetto che sognava da tempo: dare la possibilità ai clienti di sfogliare e acquistare libri fra un caffè o un tramezzino passeggiando per l’ampio locale.

Una intuizione geniale, alla quale ha preso parte anche il fratello Daniele e successivamente il “librario per antonomasia” Carmelo Calì, che ha trasformato lo storico bar nel salotto letterario di Ponte Milvio rappresentando da allora un punto d’incontro culturale del quale si sentiva veramente la mancanza.

Di iniziativa in iniziativa, di successo in successo, fra reading con nomi illustri e serate anche musicali, è nata poi l’avventura di Libri a Mollo che ancora oggi è uno degli appuntamenti settimanali più importanti a Roma Nord.

Oggi, 6 aprile 2016, Libri e Bar Pallotta festeggia otto anni di vita. Otto anni che rappresentano per gli animatori della libreria “una storia ricca di emozioni, di soddisfazioni, di difficoltà, di cadute e di riprese. Di feste e di momenti bui, come ogni storia d’amore che si rispetti.”

Valeria, Daniele e Carmelo danno quindi appuntamento alle 18 per un aperitivo e per spegnere le otto candeline. A seguire un reading  con Patrizia Rinaldi e Massimo Torre. La serata continuerà poi con musica e ancora drink in compagnia di compagnia di Frank Polucci.
Non resta che dire “cento di questi giorni a Libri e Bar Pallotta”. (red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Sarò una voce fuori dal coro, però vedere cassette d’acqua impolverate e libri accanto a me fa senso…per rispetto ai libri e a quello che rappresentano…ma è una mia opinione.

    • Isabella accettiamo volentieri la tua critica e ci impegneremo già da oggi a cambiare le cose. Siamo pronti ad accogliere ogni appunto e suggerimento perché vorremo fare parte anche noi “nuova generazione” della storia di Ponte Milvio e la storia possiamo solo farla insieme a voi amici. Daniele Testoni

  2. Quali cassette impolverate?.Quando si sfoglia un libro o ci si immerge, addirittura, in una breve e curiosa lettura, tutto intorno e’ realta’!..c’e’! Poi siete gia’ storia e la storia non si cancella!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome