Home ATTUALITÀ Teatro Olimpico, i “pezzi da 90” di Max Giusti

Teatro Olimpico, i “pezzi da 90” di Max Giusti

maxgiusti240.jpgIn scena al Teatro Olimpico fino a domenica 24 gennaio, “Pezzi da 90” è il nuovo spettacolo con protagonista assoluto Max Giusti. Scritto dal comico romano insieme a Marco Terenzi e Giuliano Rinaldi, lo show – due ore senza intervallo – propone monologhi e imitazioni, aneddoti e canzoni. Abbiamo assistito alla prima e vi raccontiamo com’è andata.

Mentre la platea e la galleria vanno riempendosi si ascoltano le canzoni immortali degli Eagles e si pensa a quanto Glenn Frey e soci siano entrati nelle nostre vite portandoci il sapore della libertà e della leggerezza. Gli spettatori VIP arrivano alla spicciolata: riconosciamo Marco Giallini e Nicola Pietrangeli, Marco Travaglio e Stefano Disegni. Tutte le teste si girano a guardare Rudi Garcia, “fotografatissimo” e alla fine molto applaudito. Quarto d’ora accademico e poi buio in sala.

Lo spettacolo più comico e irriverente che abbia mai fatto“, questa è la promessa di Max Giusti da Casetta Mattei, 48 anni da compiere il prossimo 28 luglio. Promessa mantenuta dopo centoventi minuti di show?

La risposta è sì: “Pezzi da 90” ha molti punti di forza e davvero poche sono le riserve. La prima ora scorre via fluida, liscia e leggera. Giusti dispensa aneddoti scattanti e monologhi gustosi, esaminando la complessità dei rapporti genitori-figli, esagerando episodi della sua infanzia e della sua adolescenza e pennellando un ritratto familiare riconoscibile ed esilarante.

Dialoga con il pubblico, lo punzecchia costantemente, mostra grande sintonia con la band di quattro elementi che lo accompagna, regala in video un Pierluigi Pardo e un De Gregori da incorniciare.

Dopo sessanta/settanta minuti perfetti la narrazione perde (giusto) un poco di dinamismo, diventando (forse) eccessivamente verbosa, (forse) perché non adeguatamente alternata con contributi video o canzoni, (forse) perché viene messa troppa carne al fuoco.

Le considerazioni, però, sul cinismo e sulla mancanza di ospitalità dei romani (“che cianno sempre da fà pure quando nun cianno da fà gnente“) e l’analisi delle dinamiche dei call center colgono nel segno, come pure risulta straordinariamente efficace l’interpretazione di Bono Vox di un classico della canzone folk. Don Matteo, invece, è solo accennato e (forse) non se ne sfruttano tutte le potenzialità.

Verso la fine dello spettacolo, ecco il brusco cambio di marcia con l’arrivo dei “pezzi da 90”, un gustosissimo medley con le canzoni di Umberto Tozzi, Ligabue, Boy George e Al Bano in cui Giusti offre al pubblico un eloquente saggio del suo talento non solo di imitatore ma anche di interprete.

Insomma, uno spettacolo divertente e brillante, un antidoto efficace contro il logorio della vita moderna e la routine. E, nel bis, potrebbe spuntare pure Cristiano Malgioglio presidente della repubblica…

Giovanni Berti

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Attenzione: conseguentemente al crollo parziale del palazzo che ospita anche il Teatro Olimpico, la Direzione del Teatro ha diramato questo comunicato:

    “Carissimi Spettatori,
    come avrete appreso dalla stampa e dai media il Teatro Olimpico è provvisoriamente chiuso. Siamo in attesa di avere comunicazioni ufficiali relative alla durata del provvedimento. Fortunatamente il Teatro non ha subito danni strutturali.
    Stiamo cercando di risolvere i problemi per venire incontro alle vostre esigenze.
    Nell’immediato comunichiamo che le repliche di questa sera, sabato 23 e domenica 24 gennaio dello spettacolo di Max Giusti “Pezzi da 90” si terranno al Teatro Brancaccio nelle date del 3, 4 e 5 febbraio p.v.
    Gli spettatori in possesso del biglietto per lo spettacolo “Pezzi da 90” potranno assistere allo spettacolo di Max Giusti presso il Teatro Brancaccio, secondo il seguente calendario:
    i biglietti del 22/01/2016 saranno validi per la replica del 3/02/2016 presso il Teatro Brancaccio
    i biglietti del 23/01/2016 saranno validi per la replica del 4/02/2016 presso il Teatro Brancaccio
    i biglietti del 24/01/2016 saranno validi per la replica del 5/02/2016 presso il Teatro Brancaccio

    Per ulteriori informazioni, si prega di contattare dalle ore 10.00 alle ore 16.00 al seguente numero: 3331840637

    Vi faremo avere ulteriori informazioni e aggiornamenti il prima possibile.”

    cordialmente,
    la Redazione

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome