Home ATTUALITÀ Train the Brain, campagna di test gratuiti alle Officine Farneto

Train the Brain, campagna di test gratuiti alle Officine Farneto

train-brain240a.jpgIl prossimo 21 settembre, in occasione della Giornata Mondiale dell’Alzheimer, a cura della Fondazione Igea Onlus e dell’Università di Roma, in collaborazione con la Associazione Alzheimer Roma, prende il via la campagna di test premonitori gratuiti dello stato cognitivo che si svolge all’interno delle Officine Farneto, in via Monti della Farnesina, nelle quali è ospitata la Fondazione.

Per prenotare il test chiamare il numero 0688814529 o scrivere all’email info@fondazioneigea.it

Il cervello è un organo come tutti gli altri, quando invecchia perde tono e funzionalità e a volte si ammala. Uno dei metodi per evitare la perdita di memoria e il decadimento cognitivo è fare esercizio, proprio come si fa andando in palestra a fare ginnastica. Con la ginnastica i nostri muscoli si mantengono tonici e attivi, restano funzionali più a lungo e si ritarda il decadimento. La stessa cosa accade per il cervello.

L’allenamento della mente, “Train the Brain”, è stato studiato e realizzato con successo dal neurofisiologo Prof. Lamberto Maffei, Presidente dell’Accademia dei Lincei, con l’Istituto di Neuroscienze del CNR e con l’Università di Pisa.

Il protocollo, realizzato per la prevenzione e il trattamento di forme neurodegenerative dovute all’invecchiamento, in quattro anni di sperimentazione ha dato risultati positivi nell’80% dei casi trattati, viene ripetuto dalla Fondazione Igea in collaborazione con il Dipartimento di Neurologia dell’Università. La ginnastica del cervello, sotto la guida di neurologi e psicologi, prevede esercizi di memoria e di intelligenza, attività fisiche in palestra e anche cineforum ed esercizi con strumenti musicali.

I soggetti a rischio di deficit di memoria, cognitivi e comportamentali possono essere individuati attraverso semplici test neurologici, che la Fondazione IGEA Onlus propone gratuitamente alle Officine Farneto.
Il protocollo è utile anche alle persone sane, che sono interessate a mantenere la mente sveglia e attiva e a ritardare il decadimento cognitivo dovuto all’età. Il progetto rappresenta una grande speranza per il futuro.

Le malattie cerebrali degenerative, che aumentano rapidamente con il progressivo invecchiamento della popolazione, colpiscono oggi 44 milioni di persone nel mondo e secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità raddoppieranno nei prossimi 20 anni. L’Italia, con 1,2 milioni di malati è particolarmente a rischio, avendo una delle popolazioni più vecchie al mondo assieme con il Giappone e la Corea.

La demenza nella sua forma più grave, l’Alzheimer, è una patologia che inizia 15 – 20 anni prima che appaiano i sintomi, negli anni distrugge milioni di neuroni. Con la diagnosi precoce si può intervenire prima che il patrimonio neuronale sia compromesso, rallentare il decadimento e applicare l’Allenamento del Cervello sperimentato con successo dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e dall’Università a Pisa.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome