Home ATTUALITÀ Apre, chiude, riapre, richiude… non c’è pace per la Galleria Giovanni XXIII

Apre, chiude, riapre, richiude… non c’è pace per la Galleria Giovanni XXIII

galleria-chiusa240.jpgQuesta notte, dalle 22 alle 6, la galleria Giovanni XXIII sarà chiusa per lavori di manutenzione da Pineta Sacchetti fino all’uscita del Foro Italico. E sempre nello stesso orario, da questa notte fino a quella tra venerdì 11 e sabato 12 settembre, sarà chiusa anche nel senso opposto, da Foro Italico a Pineta Sacchetti. Motivo? Sempre lo stesso.

“Per completare gli interventi di ripristino della viabilità, e dell’illuminazione, ancora parzialmente spenta, dopo i danni provocati dall’incendio, a luglio, di un bus di linea” dichiara l’Agenzia per la Mobilità.

Completare? Forse iniziare. Perchè il tratto coinvolto, quello tra l’uscita di via Fani e quella della Trionfale, questa mattina a transenne rimosse dopo due mesi si presentava esattamente come sessanta giorni fa. Le foto postate su facebook dall’ex assessore alla cultura del XV Municipio, Marco Perina, sembrano parlar chiaro: in questi due mesi nessun lavoro è stato svolto mentre la galleria era chiusa. Cosa si nasconde dietro questi continui stop&go, più stop che go?

lavori.JPG

Visita la nostra pagina di Facebook

9 COMMENTI

  1. Paradossalmente siamo complici…… colpa anche nostra che non andiamo a brutto muso sotto il municipio a protestare…..E’ una vergogna questa situazione della galleria

  2. @Marco Perina: è un fatto incontrovertibile: la Galleria Giovanni XXIII è stata riaperta prima dell’inizio delle scuole. I temuti sfracelli non ci sono stati.

  3. @ Nando Bruzio: è un fatto incontrovertibile, la Galleria è stata chiusa per due mesi senza motivo, nessuno ci ha mai lavorato e l’hanno riaperta nelle stesse identiche condizioni di quando l’avevano chiusa.
    Ma, a te, evidentemente, va bene cosi…

  4. @Marco Perina: che sia stata chiusa senza motivo non è un fatto incontrovertibile ma la tua personale opinione basata sulle tue valutazioni “a vista”.
    Ma forse non è vero che un bus ha preso fuoco nella galleria e sicuramente il Comune di Roma ha voluto tenerla chiusa solo per farci dispetto visto che è pieno di incompetenti e menefreghisti come dice Cecilia.

  5. @ Nando Bruzio: non ho assolutamente negato che un Bus abbia preso fuoco, ho solo detto, e lo ribadisco, che hanno chiuso ” per lavori” la galleria per due mesi, e quando l’hanno riaperta, non c’era traccia, in quel tratto, di alcun lavoro.
    Le foto ritengo siano eloquenti.
    Poi, se sostiene il contrario, lo dimostri.

  6. @Marco Perina: questo si chiama “rivoltare la frittata”. E’ lei che sostiene che non è stato fatto alcun lavoro, quindi è lei che deve dimostrare questa affermazione. Le foto mostrano semplicemente che i pannelli rovinati dal fuoco non sono stati sostituiti. E allora?
    All’interno della galleria esistono sicuramente sistemi di sicurezza che sono stati danneggiati dall’incendio. Dalle foto come fa a capire se sono stati sostituiti cavi, sensori o centraline? Come fa a capire se sono state fatte delle prove per testare la funzionalità degli impianti? E se sono state fatte delle prove strumentali per verificare la stabilità delle strutture lei riesce a capirlo dalle foto?

    Se fosse vero che non è stato fatto NULLA durante la chiusura della galleria significa che i responsabili comunali hanno tenuto chiusa la galleria solo per far imbufalire il cittadino (con quale guadagno non si sa).
    Per quanto nella pubblica amministrazione ci sia molta inefficienza non mi sembra un’ipotesi sostenibile.

  7. @ Nando Bruzio …mi arrendo…!!! Hanno lavorato alacremente tutti i giorni, quando ci sono passato io (una decina di volte) si nascondevano è tutto è nuovo e sistemato….!!!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome