Home ATTUALITÀ Auditorium, in arrivo Mario Biondi

Auditorium, in arrivo Mario Biondi

mario-biondi240.jpgMartedì 28 luglio, con inizio alle ore 21, la Cavea dell’Auditorium Parco della Musica farà da affascinante scenario al concerto di Mario Biondi e della sua band. Il cantante siciliano, oltre a presentare i classici del suo repertorio, eseguirà anche i brani del suo ultimo album “Beyond”.

Nato a Catania il 28 gennaio 1971, sposato con prole numerosa, dotato di una voce calda e profonda, e di un’intonazione sensuale e sicura, Mario Biondi, nato Ranno, riprende il nome d’arte del padre Stefano Biondi, cantante apprezzato a livello locale e suo primo ispiratore dell’amore per la musica.

Corista in chiesa fin dall’età di 12 anni, passato attraverso varie esperienze e perfezionatosi nella lingua inglese dei cantanti soul (Lou Rawls, Al Jarreau e Isaac Hayes) che ascolta avidamente grazie anche ai consigli paterni, Biondi fa il turnista nelle sale di registrazione e successivamente, nel 1988, apre i concerti italiani di Ray Charles.

La lunga, lunghissima, gavetta dell’artista siciliano che canta in inglese viene, però, premiata quasi per caso: nel 2004 il suo singolo “This is what you are”, concepito esclusivamente per il mercato giapponese, arriva anche in tutta Europa grazie a un famoso dj britannico.
Da quel momento la popolarità di Biondi va in crescendo e si susseguono album pregevoli come “Handful of soul”, “If” e “Due”, mentre il calore delle sue performances dal vivo viene catturato dai cd “I love you more” e “Yes you live”.

Un disco di collaborazioni (“Sun”) e una raccolta di canzoni natalizie (“Mario Christmas”) confermano il talento e il successo dell’artista catanese, che qualche mese fa ha sfornato la sua ultima fatica intitolata “Beyond”.

Una voce che, pur possedendo una sua spiccata originalità, richiama quella di Barry White, e un’affascinante miscela di jazz, blues e soul, senza disdegnare una “spruzzatina” di pop: questa è la ricetta vincente di Mario Biondi, che martedì 28 luglio sarà in concerto all’auditorium.

I biglietti, che costano fra i 29,50 e i 55 euro, possono essere acquistati cliccando qui.

Giovanni Berti

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome