Home ATTUALITÀ Campidoglio, Silvia Scozzese si dimette da assessore al Bilancio

Campidoglio, Silvia Scozzese si dimette da assessore al Bilancio

campidoglio240.jpgNominata l’11 giugno 2015, dopo meno di due mesi anche Silvia Scozzese, assessore al Bilancio del Comune di Roma, ha dato le dimissioni seguendo a ruota Guido Improta. E lasciando il Campidoglio lei, che era stata definita dal Sindaco Marino “un elemento tecnico preziosissimo” , non lesina critiche nella sua lettera di addio al primo cittadino.

Parla di “affievolimento dell’azione riformatrice”, di “lavoro di squadra venuto meno”, di “perplessità e fermo dissenso” su scelte come ad esempio operare “al di fuori degli ambiti di tipicità e di correttezza degli atti amministrativi”.

“Da un po’ di tempo – spiega Scozzese nella lettera di dimissioni – registro l’affievolimento di questa azione ed il compimento di scelte che a me appaiono in contraddizione con le finalità che insieme ci eravamo dati. Condivido la necessità di potenziare la spesa nei settori relativi ai servizi alla città, ma essa non può essere costruita al di fuori degli ambiti di tipicità e di correttezza degli atti amministrativi, ambiti che devono costituire e rimanere il faro della nostra azione quotidiana”.

E Marino la ringrazia

“Ringrazio Silvia Scozzese per il preziosissimo lavoro svolto, che mi ha aiutato nella mia determinazione di riportare Roma non solo al risanamento dei conti e alla legalità contabile ma anche a disegnare e attuare un piano di rientro del quale sono profondamente orgoglioso”. Così ha dichiarato il sindaco Marino aggiungendo che “Il lavoro di Silvia non ha mai tradito l’intuizione fortunata che ebbi quando la chiamai a una sfida così importante, che ci ha permesso di interrompere percorsi amministrativi opachi, e altre volte illeciti, realizzati nel passato”.

“Per questo e per la sua puntuale serietà e straordinaria capacità tecnica le sono e le sarò sempre grato. E’ stato un percorso comune proficuo per Roma e importante per il Paese. Auguro con affetto, rispetto e stima a Silvia il futuro brillante che merita. Noi – conclude Marino – continueremo a lavorare con l’obiettivo di trasformare la città e di farla diventare più vivibile, accogliente e moderna”.

Lunga la lista

Lunga la lista degli abbandoni da quando Marino varò la sua giunta due anni fa: dall’ex assessore al Bilancio Daniela Morgante a quella alla Cultura, Flavia Barca, da Luca Pancalli, con delega allo sport, a Rita Cutini, ex responsabile delle Politiche Sociali. Poi Daniele Ozzimo, assessore alla Casa, che ha abbandonato per fatti di Mafia Capitale.

E solo negli ultimi giorni a dire addio al Campidoglio, sono stati Luigi Nieri, vicesindaco, e i due assessori di area renziana Guido Improta, a cui Marino ha chiesto di formalizzare le dimissioni dopo il caos nei trasporti dei giorni scorsi, ora la Scozzese, protagonista del piano di rientro con il Governo che ha salvato Roma dal default.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome