Home ATTUALITÀ Al via seconda fase manutenzione strade, ecco quali nel XV Municipio

Al via seconda fase manutenzione strade, ecco quali nel XV Municipio

ripavimentazione240.jpgE’ partita oggi la seconda fase del piano capitolino per la manutenzione delle strade. Si concluderà a fine giugno, quando prenderanno il via i lavori di risistemazione di strade e marciapiedi legati al Giubileo, e all’80% riguarderà le strade della periferia romana. Ecco quelle coinvolte nel XV Municipio.

Le aree di intervento sono state concordate con i Municipi. Ci tiene a sottolinearlo Maurizio Pucci, assessore capitolino ai lavori pubblici, che nel presentare l’avvio di questi lavori ha dichiarato: “ci siamo posti un metodo di lavoro: non tappare buche in maniera provvisoria, salvo dove ci sia un pericolo immediato, ma rimettere a posto le strade il cui stato è ancora difficile a causa di anni di assenza di manutenzione e della scarsità di risorse che ci hanno portato a questa situazione. Mettere delle pecette può servire per una settimana o un mese, ma noi abbiamo preferito un lavoro diverso, che avesse una durata di almeno due anni. Interventi strutturali e non superficiali che saranno realizzati per un 50% su tappeto di usura e binder, e sul restante 50% solo su tappeto di usura.”

Nel XV Municipio i lavori, solo su tappeto di usura, sono previsti in Via Cassia, da via SS. Cosma e Damiano a via Vibo Mariano; a Corso Francia, dal civico 134 al 154 e dal 131 a inizio rampa; sulla laterale di viale di Tor di Quinto; in piazza dei Giuochi Delfici; in via Cassia Nuova da via De Viti de Marco a via Fabbroni e ancora in via Cassia Nuova da via dell’Inviolatella a via Oriolo Romano.

Visita la nostra pagina di Facebook

6 COMMENTI

  1. Se le ns. istituzioni locali ritengono che le strade di Corso Francia, Viale di Tor di Quinto, piazza dei Giuochi Delfici, etc., indicano la periferia di Roma Nord, non ci siamo. Allora il suburbio di Labaro e Prima Porta non ha speranza alcuna di interventi di manutenzione stradale, neppure in quei casi cruciali per la sicurezza stradale. Come la sistemazione del fondo stradale in Via Flaminia, all’altezza la Celsa, dove la piccola e squallida rotonda (da sempre provvisoria), racchiude in sè tutto il degrado ed il disinteresse dei luoghi.
    Proprio ora che la TASI (tassa servizi indivisibili) bussa alle porte dei cittadini, anche quelle del suburbio, torna in mente il famoso pollo di Trilussa.

  2. Buongiorno, ci sono strade nella periferia del nostro Municipio che non sono ancora asfaltate, nonostante ci siano nelle medesime abitazioni con delle utenze, che regolarmente pagano i classici tributi per avere tutta quella serie di servizi previsti dalla Legge, in alcuni casi le buche in queste strade non completate sono una vera e propria dannazione per le auto e per la sicurezza pedonale, si rischia tutti i giorni una storta, una caduta per aver messo male un piede, ecc ecc., troviamo i soldi per dare di tutto e di più per l’integrazione sociale, per altri mille motivi che riguardano non il benessere e la tutela del cittadino onesto che regolarmente assolve al pagamento di ogni tipo di tassa o imposta messa in atto dal Comune, sono stati fatti vari passi avanti, forse troppo piccoli nel trasporto pubblico ormai al collasso nella zona di Valle Muricana con la linea 035, una zona con una intensità abitativa ancora in forte crescita, ma in sostanza abbandonata, inviterei chi di competenza nel passare in determinate vie di questa zona (via Casazza, via Siziano prendendo le stesse da via Verdello) ma ne esistono ben altre, lasciate in maniera indecente.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome