Home ATTUALITÀ Inseguito da tre randagi sulla ciclabile di Ponte Milvio

Inseguito da tre randagi sulla ciclabile di Ponte Milvio

cane240.jpg“Ecco un’altra testimonianza del risultato di aver abbandonato le ciclabili romane nel degrado e nell’incuria. Ieri sera un ciclista è dovuto scappare a causa di tre grossi cani randagi che lo hanno attaccato sulla ciclabile che va da Ponte Milvio a Labaro. Il ciclista è riuscito a fuggire ma se fosse capitato ad un ragazzino?” E’ quanto dichiara Fasto Bonifaccia, fondatore e presidente di BiciRoma nel rendere nota la testimonianza resagli da Ettore P., il malcapitato ciclista.
“Salve, stasera, 14 aprile, intorno alle 20:30, tornando a casa da lavoro sulla ciclabile tra Ponte Milvio e Labaro, all’altezza della stazione di Tor di Quinto, sono stato rincorso per un chilometro da tre cani randagi di grossa taglia. Uno era una specie di maremmano, uno era un molosso e l’altro era scuro, essendo buio non saprei… è stata un esperienza pessima, non voglio pensare cosa sarebbe successo se fossi caduto per la troppa fuga o se non fossi stato abbastanza veloce da scappare.”

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. ci passo spesso, è capitato anche a me la notte, un grosso cane mi ha rincorso per 4/500 metri, più o meno nello stesso posto.Brutta esperienza. Di giorno incontro spesso un grosso maremmano ma non da fastidio, probabilmente se è lui si attiva la notte.

  2. Credo,
    ma andrebbe verificato, che siano dei cani che fanno la guardia ad un gregge di pecore che sono di stanza li vicino.
    La cosa strana è che di giorno non danno fastidio….
    Li ho incrociati anche io, ma mai al buio…per fortuna!
    Basterebbe chiedere al pastore….

  3. @pico, penso di si, è comunque inammissibile una cosa del genere, andrebbe fatto verificare dalle autorità prima che succeda qualcosa, i cani in branco sono pericolosi

  4. la foto allegata all’articolo – lo scopo è allarmismo, perché dubito che l’abbia fatto il ciclista inseguito a uno dei cani inseguitori. A mio avviso avete agito scorrettamente.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome