Home ATTUALITÀ Teatro Olimpico, la nuova avventura di Lillo e Greg

Teatro Olimpico, la nuova avventura di Lillo e Greg

lllo-greg.jpgIn scena fino a domenica 8 marzo al Teatro Olimpico di piazza Gentile da Fabriano, “La fantastica avventura di Mr. Starr” è la nuova commedia di Claudio Gregori con protagonisti Lillo & Greg. Trama surreale e sgangherata, cento minuti di gag e risate: martedì 10 febbraio abbiamo assistito alla prima e vi raccontiamo com’è andata.

Quando il Giacobbo della prima (e anche della seconda) maniera è in combutta con il bizzarro cast di “Enigmi Alieni”, quando Einstein stringe la mano con deferenza a Giorgio Tsoukalos, quando Steven Spielberg si fa un bicchiere di troppo insieme ai fratelli Wackowski, non può che scaturirne un calderone appetibile per chi vive sospeso fra realtà e surrealtà.

Claudio Gregori, che insieme al suo sodale Pasquale Petrolo ne ha fatti di viaggi andata e ritorno dalla realtà alla surrealtà, non si è lasciato scappare l’occasione: ha preso e rimescolato quel calderone (pseudo) scientifico-religioso-filosofico in salsa hollywoodiana e ne ha fatto la trama del suo nuovo spettacolo teatrale.

“La fantastica avventura di Mr. Starr” propone viaggi avanti e indietro nel tempo, universi paralleli, teorie alternative sulla creazione, strategie terrestri e macchinazioni aliene. E un ingrediente in più. Quello decisivo, il quinto elemento che è insieme una travolgente alchimia, una prospettiva esistenziale e una filosofia serissima.
L’umorismo. Il batti e ribatti fra i protagonisti, i tormentoni, le situazioni ultra-paradossali, le gags fulminanti. Allora, la trama – il calderone surreale e sgangherato – si frammenta in tanti quadri per mettersi al servizio dello sketch, l’ambito espressivo che più appartiene a Lillo & Greg, qui egregiamente supportati da Simone Colombari, Vania Della Bidia e Roberto Fazioli.

Lo spettacolo si muove agile e leggero anche per la dinamicità che Andrea Simonetti è riuscito a regalare alle sue scene, sincronizzandole perfettamente con le situazioni raccontate e i tempi comici. Si ride, si sorride, ci si diverte e ci si libera dal logorio della vita moderna per un’ora e quaranta minuti (senza intervallo). E, come se tutto questo non bastasse, farà capolino anche Sorciosecco…

Giovanni Berti

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

 

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome