Home ATTUALITÀ Roma Nord, arsenico nell’acqua: nuovi divieti e alcune revoche

Roma Nord, arsenico nell’acqua: nuovi divieti e alcune revoche

arsenicoIn merito all’ordinanza n. 36 del 21 febbraio 2014, con scadenza fissata al prossimo 31 dicembre, con la quale il sindaco Ignazio Marino vietava l’utilizzo per il consumo umano degli acquedotti Arsial, “Camuccini”, “Casaccia – Santa Brigida”, “Brandosa e Malborghetto, il Campidoglio comunica novità importanti che riguardano i cittadini dei Municipi XIV e XV.

Con la nuova ordinanza del 19 dicembre, infatti, si rende noto che il divieto di utilizzo dell’acqua ad uso umano solo ed esclusivamente dell’acquedotto “Camuccini” è revocato. E’ stato invece prorogato il divieto di utilizzo, anche per le attività produttive e fino al 31 marzo 2015, per gli acquedotti di “Casaccia – Santa Brigida” e “Brandosa”. Per quanto riguarda infine l’acquedotto “Malborghetto” il divieto di utilizzo resterà in vigore almeno fino al 31 dicembre 2015. Questa nuova ordinanza è stata pubblicata sull’Albo Pretorio e sul sito istituzionale del Campidoglio.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome