Home ATTUALITÀ Vigna Clara, arrivano i fondi per la Zandonai

Vigna Clara, arrivano i fondi per la Zandonai

scuola Zandonai

Rifacimento bagni, messa in sicurezza, porte nuove e sicure, rimozione delle lastre di amianto, peraltro già ingabbiate e tombate: questi i lavori che furono dichiarati indispensabili per la scuola Zandonai, nell’omonima via di Vigna Clara, e questi sono i lavori che sono stati finalmente finanziati dalla Regione Lazio.

Ha compiuto 45 anni lo scorso mese e l’età la dimostra tutta soprattutto dal punto di vista sicurezza e igienico-sanitario.

“Per sistemare tutti i bagni e intervenire sulla sicurezza e sulle numerose porte di ingresso e uscita occorrono non meno di 600mila euro e il Municipio, purtroppo, non ha questi fondi o meglio, li avrebbe, se la Regione Lazio fosse stata più celere”. Così lo scorso settembre ci disse l’assessore alla Scuola del XV Municipio, Alessandro Cozza, spiegando che nel 2013 era stato presentato un progetto alla Regione Lazio nell’ambito di un bando la cui graduatoria sarebbe dovuta uscire a gennaio 2014 ma che dopo nove mesi non se ne aveva ancora notizia.

E la buona notizia è arrivata. Da dicembre saranno disponibili 37,5 milioni di fondi regionali per interventi in 86 scuole di tutti i Municipi. Come si apprende dal sito capitolino sono stati infatti approvati dalla Regione Lazio tutti i progetti presentati dal Campidoglio.

I fondi permetteranno “finalmente di intervenire in tutte le scuole che si trovano in gravi situazioni strutturali – ha dichiarato l’assessore alla Scuola di Roma Capitale, Alessandra Cattoi – consentendoci di uscire da una situazione di emergenza che si era creata in anni di incuria e abbandono. I lavori prenderanno il via nei primi mesi del 2015 e saranno completati nel più breve tempo possibile senza interrompere in alcun modo l’attività didattica, nonostante il fatto che alcuni interventi prevedano un notevole grado di complessità”.

I guai peggiori della Zandonai paiono davvero in dirittura d’arrivo. (red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome