Home ATTUALITÀ Vivi Vejo Onlus: “Associatevi, darete una mano a chi ne ha bisogno”

Vivi Vejo Onlus: “Associatevi, darete una mano a chi ne ha bisogno”

vivivejo240.jpgNel 2012 la Vivi Vejo onlus, in seguito al Protocollo di intesa siglato con l’Istituto Comprensivo Soglian Amaldi (Via Cassia) e il XV Municipio, ha dato il via al Progetto Integrazione che vede ogni anno insegnanti volontari che arrivano da tutte le parti di Roma per insegnare gratuitamente la lingua italiana ai bambini che frequentano la scuola elementare e la scuola media inferiore.

E’ quanto si apprende da una nota dell’Associazione nella quale si spiega che “l’Italia sta attraversando un grave periodo di crisi e la scuola ne soffre pesantemente. Non ci sono fondi per gli insegnanti di sostegno, non ce ne sono abbastanza neppure per i bambini disabili e i bambini stranieri sono sempre più numerosi. Quest’anno sono ben 59 i bambini che necessitano di un sostegno speciale per aiutarli ad integrarsi con gli altri ragazzi, a seguire le lezioni e a sostenere l’esame di stato insieme ai loro compagni.”

“La Vivi Vejo onlus – continua la nota – che ha sede a Roma Nord ma che vanta soci volontari residenti un po’ in tutta Roma, offre un notevole supporto all’Amministrazione di Roma Capitale. Se si immagina soltanto quanto verrebbero a costare alle casse comunali tutti gli insegnanti volontari, alcuni dei quali si recano ogni giorno a scuola a fare un vero e proprio lavoro per aiutare un paese che sta cambiando velocemente, se pensiamo ai volontari della Vivi Vejo che vengono addestrati da altri volontari dell’Associazione per assistere i non vedenti e a quanto costoro costerebbero alle casse di Roma Capitale”.

“Lo scorso anno – sottolinea la Vivi Vejo – l’associazione si è anche presa l’onere di pagare una stanza di albergo ad una coppia di madre e figlio che vivevano in macchina da un anno, per poi seguirli nella loro sventura per molti mesi e nel mese di marzo ha raccolto oltre a 77 scatoloni di viveri che ha distribuito tra Caritas di La Storta e Prima Porta alle persone alluvionate.”

Essere socio della Vivi Vejo significa dunque dare una mano alla Comunità per renderla migliore, dare una mano a chi ha bisogno e ad accogliere chi si lascia alle spalle la disperazione.
Chi volesse saperne di più, sia per l’assistenza ai non vedenti che all’insegnamento della lingua italiana ai bambini immigrati, può scrivere a info@vivivejo.org.

“Vi assicuriamo – conclude la nota dell’Associazione – che aiutare il prossimo è la sensazione più bella che si può provare e si vedono i risultati. Basta un’ora alla settimana”.

Nella foto, i volontari del Progetto Integrazione che martedì 21 ottobre hanno partecipato all’incontro presso la Scuola G. Soglian per dare il via alle lezioni di italiano ai bambini immigrati.

vivivejo.jpg

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome