Home ATTUALITÀ Via di Santa Cornelia, Paris: “Dal 19 giugno chiuso un tratto per...

Via di Santa Cornelia, Paris: “Dal 19 giugno chiuso un tratto per rischio caduta massi”

paris1.jpgDomani, 19 giugno, dalle 9.30 verrà chiusa al traffico via di Santa Cornelia nella parte compresa tra il civico 50 e il 73, subito dopo via Antegnate, a 200 metri da via della Giustiniana, per un tratto di 500 metri. Ne dà notizia Elisa Paris, assessore ai lavori pubblici del XV Municipio.

“L’area interessata dalla chiusura presenta un costone danneggiato, per un fronte di 300 metri, che ha visto peggiorare le proprie condizioni dopo le piogge degli ultimi giorni. Nel tardo pomeriggio di ieri – spiega Paris – ci è giunta la relazione di uno dei geologi del Dipartimento Lavori Pubblici di Roma Capitale in cui si parla di pericolo incombente. Questa mattina abbiamo effettuato un sopralluogo con l’Ufficio Tecnico municipale per verificare la possibilità di realizzare un senso unico alternato, ma la parte di costone è interessata da un rischio di caduta massi e trovandosi in un tratto di strada con curve mette in pericolo ancor di più l’incolumità degli automobilisti.”

La chiusura in via cautelare – conclude Paris – permetterà al Dipartimento di effettuare le indagini geologiche per capire in modo esaustivo l’entità del danno. Infine, a seguito della chiusura, la linea di trasporto pubblico 033 percorrerà via della Giustiniana e sarà limitata a via Riserva di Livia.”

Visita la nostra pagina di Facebook

19 COMMENTI

  1. gentile assessore nel ringraziare per l’articolo, si lamenta il fatto che ancora in luogo non viene segnalato la chiusura della Via di Santa Cornelia , e non solo di 500 metri, significando che gli abitanti del comprensorio possono solo raggiungere lil centro o comunque qualsiasi zonadella capitale solo transitanto per la Cassia BIS, invece , per quanto concerne le persone prive di mezzi privati o che non ne possano fare uso , restano relegati nel comprensorio. Privo di tutti i servizi, quali farmacia -Ufficio Postale – asili e quant’altro necessita per la quotidianetà.
    Ciò posto, si sollecita di mettere in atto tutti ibuoni uffici per addivenire almeno ad un senso unico alternato di marcia, considerato il fatto che di recente nel mettere in sicurezza il tratto di costone a ridosso di Via Antegnate con i lavori in corso si è potuto, comunque , transitare in un solo senso di marcia.

  2. Era prevedibile che prima o poi avvenisse. Per questo poteva essere pianificato un intervento già da molto tempo ma non ci sono i soldi neanche per riasfaltare le strade (vedi cassia bis tra gra e le rughe!).
    C’è da sperare che per l’inizio del nuovo anno scolastico sia tutto risolto.

  3. Gentile assessore, avete stabilito che la strada era da chiudere, bene. Ma prima di fare ciò, avete valutato i tempi per la fine dei lavori e delle possibili soluzioni per i residenti della zona, che usano l’unico bus che percorre quella via? Non vi è altra soluzione che farsela a piedi, ma essendo chiusa da dove mi consiglia di passare: la campagna??? oppure cammino sulla Roma – Viterbo? e se fossi un disabile? Mi farebbe piacere pensare che l’intervento si possa tamponare almeno aprendo un senso di marcia….ma conoscendo i tempi italiani e quelli Romani, posso pensare che se diventassi un taxista forse faccio prima. Gradirei essere smentito ma ne dubito.

  4. Assessore, la chiusura porta disagi enormi a tutto il quartiere di santa cornelia, condivido la necessita’ di un controllo prima di eventuali lavori di consolidamento, ma che questo avvenga in tempi piu’ celeri possibili e non finisca nel dimenticatoio come il lungo tratto di via , dove da molti mesi e privo di illuminazione.
    Non è forse pericoloso il transito”notturno” anche in queste condiizioni ?
    Confido in una rapida riapertura della via e perché no’ anche dell’illuminazione.
    Grazie

  5. Quanto tempo rimarrà chiusa? Per la gente che non ala macchina e deve lavorare come fa? Vorrei sapere quanto tempo ci vorrá alla riapertura della strada.

  6. gentile assessore una domanda … ma i lavori già effettuati sul costone pericolante,(la rete anti caduta massi, il muro di contenimento in cemento armato) a cosa sono serviti se adesso chiudete la strada totalmente ?

  7. Gentile assessore, vorrei dirle che anche passare obbligatoriamente tutti i giorni per al cassia bis mette in pericolo ancor di più l’incolumità degli automobilisti perchè le corsie di immissione alla stessa cassia bis sono inadeguate in quanto troppo corte: è necessario spesso fermarsi e ripartire sperando che quello che arriva non ti venga addosso. Ripeto: la cassia bis è più pericolosa del costone di 300 metri di via santa cornelia che può staccarsi!!

  8. Gentile Assessore, ma i danni che arrecate ai cittadini della zona chi li paga?? come ci andiamo a lavorare senza la macchina???? sempre le solite vergogne italiane…………..

  9. Carissima Assessore , sono gia stati fatti i lavori proprio in quel punto , quindi dobbiamo dedurre che sono stati fatti male, e quindi chi deve pagare ? Chiudere una strada così importante e come metterte in carcere un intero quartiere , ma siete matti? FATE UN SENSO UNICO ALTERNATO OPPURE BLOCHHEREMO VIA DELLA GIUSTINIANA E CASSIA BIS !!!!!!!!!!

  10. Ho chiamato ora l’unità di crisi del XV Municipio.
    Mi hanno detto che la strada sarà chiusa almeno un mese. e che si stanno organizzando con l’Atac per far passare lo 033 sulla cassia bis.
    Io credo che tutto questo sia inammissibile.
    Torquati, Paris, cercate di risolvere sta situazione prima possibile che la genti sbrocchi.
    Buon lavoro,
    Marco.

  11. Ho visto degli operai che spostavano i jersey, per non far transitrare le auto,ho visto visto la parte interessatala , non c’e’ nessuna frana! ma dove l’hanno vista? perché non fare transitare a senso unico alternato? segnalato pericolo quando sulla strada continuano a passare pedoni , moto e biicilcette che senso ha ?Se questo fosse accaduto nel cenrto storico già ci sarebbero gli operai al lavoro, …………..sbrifgatevi a ripristinare la circolazione!

  12. Come fanno i mezzi di soccorso a intervenire celermente? se la cassia bis chiude per incidente(come già successo) dove convoglieranno le auto?anche questo fa parte della sicurezza non crede?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome