Home ATTUALITÀ 188, la navetta della Farnesina: semplicissimo migliorarla

188, la navetta della Farnesina: semplicissimo migliorarla

Da anni la linea Atac 188, meglio nota come la navetta della Farnesina, parte dal capolinea di Largo Maresciallo Diaz, passa per il mercato di Ponte Milvio, poi sale per via della Farnesina, gira per via Nemea e torna indietro per via Orti della Farnesina. Un piccolo percorso per un piccolo bus usato solo da persone anziane per recarsi al mercato, per altri spostamenti non è molto utile. Però basterebbe una piccola deviazione per renderlo di vitale importanza per centinaia di famiglie e per una scuola.

L’ampliamento

L’ampliamento del percorso è della massima semplicità e fattibilità. Giunta in via Nemea, la navetta potrebbe salire per via del Nuoto (a senso unico, quindi alcun problema di viabilità) e poi girare a sinistra in via Zandonai fino all’omonima scuola elementare. Da qui scenderebbe per via della Farnesina e arrivata a piazza Moizo riprenderebbe il percorso nuovamente in via Nemea (anche questo tratto, fin da via Zandonai, è a senso unico quindi nessun problema di viabilità).

188.JPG

Potenziare questa linea ampliandone il percorso sarebbe una risposta efficace al traffico locale oltre che un incentivo a non prendere l’auto per piccoli spostamenti.

Costi e benefici

Collegare una zona dove vivono centinaia di famiglie oggi prive di un qualsiasi mezzo pubblico vi pare infatti poco?
Ma non solo, genitori e bambini residenti in zona potrebbero raggiungere la scuola Zandonai facendo a meno dell’auto o evitando di fare a piedi quelle centinaia di metri in salita che separano la scuola dalla Farnesina “bassa”.

Anche i termini di costi la questione è irrilevante. Poiché la linea 188 è considerata una navetta locale a percorso ridotto i suoi consumi non entrano  nei consuntivi di gestione. L’Atac cioè, a quanto ci risulta, non ne quantifica i costi.

Una petizione dimenticata

Anni fa vennero raccolte molte firme tra i residenti della Farnesina “alta”. La petizione incontrò i favori dell’Atac e venne fatto anche un sopralluogo. Il progetto sembrava in dirittura d’arrivo poi invece finì in un cassetto e lì rimase.

Come sempre accade per le soluzioni semplici da adottare. Se non sono complicate non le vogliamo.

Edoardo Cafasso

Visita la nostra pagina di Facebook

7 COMMENTI

  1. D’accordissimo …! Aggiungerei alla proposta di prolungamento del 188 – al fine di un miglior utilizzo del cosiddetto servizio navetta – che il bus , una volta imboccata Via della Farnesina “alta” , scenda direttamente per per la medesima via FARNESINA in direzione ponte Milvio : in pratica percorrendo lo stesso transito dell’andata, senza girare nuovamente su Via Nemea (già “servita” nel giro della salita ) . E ciò in ALTERNATIVA all’attuale percorso che prevede la discesa attraverso via degli Orti della Farnesina già SERVITA (oltre al 188) da ben TRE linee di bus e precisamente dal 446 – 301 . 911 , tutte con destinazione Ponte Milvio ! Si otterrebe così un alleggerimento del traffico – già pesante su via degli Orti, e contemporaneamente – un miglior servizio di trasporto per i residenti in via della FARNESINA ( e strade adiacenti) – dove c ‘ è anche un SUPERMERCATO senza parcheggio e le auto spesso in seconda fila occupano quotidianamente la sede stradale.

  2. No cara Sofia non va bene. Lei dimentica che la navetta serve anche per portare le persone anziane della zona al mercato di via Riano. Se lei esclude via Orti Farnesina di fatto lei rende impossibile agli utenti anziani di questa lunga strada di andare al mercato, che oltre a un fatto economico è anche un modo di socializzare e di uscire di casa.

  3. ……e del pari fino ad oggi sono penalizzati quegli anziani abitanti nella altrettanto lunga Via della Farnesina. Essi – a differenza dei residenti in via degli Orti della F. – non hanno nemmeno il VANTAGGIO di poter usufruire di ben altre tre linee alternative di autobus quali 911 – 301 – 446 che percorrendo proprio via degli Orti giungono tutte comunque a Piazzale di Ponte Milvio dove incrociano già ora la navetta 188 !!

  4. Le richieste dei cittadini, benché sensate, non verranno prese in considerazione, perché comportano una modificazione sostanziale del percorso che all’Atac nessuno si prenderà la briga di verificare, né tanto meno di deliberare.
    Io da anni chiedo che una fermata del 200 sulla Flaminia Nuova km 7 sia semplicemente arretrata di 70 metri, nessuna modificazione di percorso, nessun aumento di fermate, nessun allungamento di tempi, nessun impatto economico, nessuna controindicazione di nessun genere, solamente vantaggi per i cittadini senza nessuno svantaggio, macché, nessuno che si prenda la briga di venire a vedere una cosa così semplice e elementare.

  5. Questa mattina mi sono recata all’ufficio Protocollo del nostro Municipio per presentare una mia mozione che richiede il potenziamento del percorso della linea ATAC 188, conosciuta come la navetta della Farnesina. Conosco l’importanza di questa piccola riorganizzazione del trasporto pubblico locale che non solo incontrerebbe il favore di molti residenti ma darebbe anche sollievo al traffico che si crea, nel quartiere, la mattina durante il periodo scolastico.

  6. Ma?! Da abitante della Giustiniana mi vien da dire: “magari mi bastasse di fare qualche centinaio di metri a piedi per arrivare in qualche posto”.
    Ogni mattina molti passeggeri scendono dal bus 201 bloccato sulla Cassia all’altezza del GRA e raggiungono a piedi via di Grotta Rossa.
    Se mettessero più corse del 201, invece di mettere un bus gigante che passa “ogni morte di papa”, forse la gente sarebbe più propensa a lasciare l’auto e sarebbe un bene per tutti. Forse questa è una priorità.
    Pace e bene a tutti.
    Francesco

  7. fin dal 2010 avevo suggerito una variante del percorso del bus 188 perfettamente analoga a quella proposta dalla redazione: perchè a distanza di 4 anni non si riesce ad avere una risposta circostanziata da parte di Atac ?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome