Home ATTUALITÀ Topi all’ICS La Giustiniana, Cozza: “Domani la derattizzazione”

Topi all’ICS La Giustiniana, Cozza: “Domani la derattizzazione”

“L’intervento di derattizzazione nella scuola dell’ICS La Giustiniana è previsto per domani mattina. Ringraziamo il consigliere Stefano Erbaggi per l’inutile contributo che sta fornendo in queste settimane con una seria di comunicati stampa pieni di sterile polemica politica, ultimo dei quali quello di oggi su una presunta assenza di lavoro da parte della giunta riguardo proprio l’intervento previsto per domani”. Così replica, a stretto giro di nota, Alessandro Cozza, assessore alle scuola del XV Municipio.

“Per correttezza – continua – bisogna precisare che la richiesta è pervenuta al Municipio solo nella giornata di ieri pomeriggio, questa mattina è stato richiesto l’intervento e domattina la ditta sarà sul posto. Noi – conclude Cozza – alla politica dei comunicati stampa preferiamo quella delle risposte concrete ai cittadini con l’obiettivo di garantire sempre la sicurezza e la salute di studenti, insegnati e il personale impegnato nella vita di tutti giorni nelle scuole.”

 

Visita la nostra pagina di Facebook

34 COMMENTI

  1. Caro assessore io non ho dubbi sulla sua buona fede ma…. la scuola ha comunicato la presenza di ratti già il 7 gennaio, sollecitando il 15!

    siccome sono certo che lei l’ha scoperto ieri, due sono le cose:

    1 – o il suo ufficio lavora male e non la informa;
    2 – o non riesce a seguire i problemi del territorio.

    di certo c’è che il Municipio non era intervenuto fino a oggi nonostante il problema sia stato evidenziato dalla scuola dal 7 gennaio……. inaccettabile!

  2. Il problema Erbaggi è che noi abbiamo dubbi sulla sua di buona fede.
    Comunico che questa mattina (come stabilito) la ditta si è recata alla scuola. Grazie al contributo positivo dell’Assessore Cozza e all’inutile (l’ennesima) polemica del Consigliere Erbaggi che continua nei comunicati a firmarsi Vice Presidente.
    Cordiali Saluti

    Daniele Torquati
    Presidente Municipio Roma XV
    daniele.torquati@comune.roma.it
    http://www.danieletorquati.it

  3. @ Torquati, mi spiace sottolineare come sfugga continuamente alle domande specifiche che, attraverso questo blog o in altre forme, i cittadini o i consiglieri di opposizione le rivolgono.
    E’ accaduto per i problemi della scuola Nitti, per la Befana del Municipio, per il “gelatone” e in tante, troppe occasioni.
    Adesso, per esempio, Erbaggi pone la questione di come siate intervenuti tardivamente (del 7 gennaio la prima comuicazione) nella derattizzazione della scuola.
    Lei non fornisce una spiegazione del ritardo ma si limita a dichiarare che “…questa mattina (come stabilito) la ditta si è recata alla scuola…”
    Questo l’abbiamo capito tutti e ne siamo contenti, ma non sfugga alla domanda: “perchè non siete intervenuti subito ma solo dopo 10 giorni ?”
    Lo so che per lei sono “inutili polemiche” ma, quando si governa, si deve avere anche l’umiltà (o il coraggio) di prendersi le proprie responsabilità.

  4. La comunicazione è stata fatta il 15, come è chiarito dal comunicato di Cozza, Erbaggi si è sbagliato. Poi se se secondo lei due giorni si possono definire “ritardo”, va bene accetto. Nitti, Befana e gelatone… signor Anco Marzio mi sembra che per tutte queste questioni ci sia stata una risposta, si può non condividere, dire che si sbaglia, ma la risposta c’è stata sempre.
    Cordiali Saluti

    Daniele Torquati
    Presidente Municipio Roma XV
    daniele.torquati@comune.roma.it
    http://www.danieletorquati.it

  5. Caro Presidente,

    a volte basta dire: scusate si è sbagliato….

    La scuola lo ha comunicato il 7, sennò io, il Dirigente Scolastico e il PEZZO DI CARTA che mi ha girato il Dirigente Scolastico diremmo il falso…
    nonostante sia deprecabile la presenza di topi in un istituto scolastico non avrei gridato alla scandalo per 2 gg… per OTTO GG senza risposta, motivo per cui il 15 la scuola sollecita l’intervento sì….

    a me sembra che qui l’unico problema che la tormenta è la mia firma… tra l’altro legittima in quanto sono il Vicepresidente del Consiglio del Municipio XV…..
    ognuno hai suoi problemi….

  6. Mi chiedo se c’è un modo per mettere qui il foglio della richiesta. Così oltre che torquati si sta zitto, magari cozza chiede pure scusa per aver definito il tuo un “inutile contributo”.
    E comunque Stefano non ti aspettare che ammettano di aver sbagliato….è un vizio di partito (a volte anche di famiglia)…

  7. @ Torquati e Erbaggi
    ognuno dice la sua: Torquati che la comunicazione è del 15 mentre Erbaggi ha una carta che riporta la data del 7….
    A chi dobbiamo credere ????
    Erbaggi se davvero può dimostrarlo, pubblichi il foglio del Dirigente Scolastico con il protocollo d’arrivo in Municipio…. solo a quel punto Torquati le dovrà, anzi CI dovrà delle scuse….

  8. Scusate se rispondo solo ora ma sono stati giorni intensi.

    Ovviamente il fax inviato dalla scuola ce l’ho e molto volentieri l’ho già inviato alla redazione con preghiera di pubblicarlo in modo di chiudere la querelle.

    Tutto mi si può dire tranne di essere un bugiardo e da tali documenti si evince chiaramente che il bugiardo o (a voler pensar bene) chi si è sbagliato è qualcun altro….

    NdR: per il fax cliccare qui

  9. Ops….e adesso? O come direbbe bugs bunny co la carota in bocca “che succede amico?”…..io da cittadino pretendo delle scuse….da cattolico perdono il presidente Torquati perché non sa quello che dice….

  10. @ ERBAGGI e DELLA GIOVAMPAOLA
    Eh no!
    Intanto…

    1) A CHI è stata indirizzata via mail la richiesta di sollecito della derattizzazione il 16 gennaio? : “…..comune.roma.it” è un indirizzo istituzionale e non vedo il motivo di oscurarne una parte;
    2) I FAX di richiesta del 7 e del 15 gennaio, seppur inoltrati dalla scuola, QUANDO SONO STATI ACQUISITI AL MUNICIPIO? E soprattutto, in che data sono arrivati sulla scrivania del Presidente Torquati e dell’Assessore Cozza?

    Cari Erbaggi e Della Giovampaola, chiunque sa che un fax (e anche due) può perdersi o essere “CASUALMENTE” non tempestivamente protocollato in entrata, sicchè l’intera “macchina” amministrativa viene azionata in ritardo!
    La preside avrebbe potuto – io, se avessi avuto reale urgenza, l’avrei fatto – accertarsi dell’avvenuta ricezione della comunicazione, da parte del Municipio, con una chiamata all’Ufficio competente (e avrei chiesto di conoscere, per averne certezza, anche il numero di protocollo in entrata), oltre a telefonare direttamente a Presidente ed Assessore (credo che un dirigente scolastico arrivi facilmente ad avere la disponibilità anche dei loro numeri di cellulare).

    Scusi Erbaggi, ma la documentazione da Lei prodotta non è utile a dimostrare una negligenza della Giunta.
    Quanto a Lei, “Luca”, non si lasci andare a manie di onnipotenza: non è da buoni cattolici – poichè tradisce mancanza di umiltà, e la superbia è il peccato peggiore – l’arrivare a paragonarsi a Gesù Cristo in croce.

  11. @ Diamante, il suo soccorso rosso dall’interno della macchina amministrativa municipale è ENCOMIABILE, dovrebbero darle (o darsi da solo/a… faccia lei) una medaglia… Ma vedi un po’ che si è perso o non è stato protocollato proprio quel fax…. ma al municipio lavorate o fate altro ???

  12. @ Diamante: almeno un fatto è incontrovertibile: il primo fax è stato inviato il 7 gennaio, ma fino al 17 non si è mosso nessuno.
    Provo a seguire il suo “filo logico”….
    Allora le responsabilità dell’intervento tardivo sono:
    1) della Preside (che non si è sincerata che il fax fosse arrivato e non ha telefonato)
    2) di qualche dipendente negligente che non lo ha protocollato tempestivamente.

    Comunque la mettiamo le responsabilità non sono, a suo avviso, né di Torquati né di Cozza.

    Invece il 2° fax di sollecito del 16, (che ha evidentemente seguito lo stesso iter, cioè preside che non verifica e impiegato “distratto”), ha avuto un riscontro veloce e pertanto il merito è sia di Torquati che di Cozza, tant’è che quest’ultimo fa addirittura un comunicato stampa….
    C’è qualcosa che non torna….

  13. @ NICO FERRI:

    Non so più come dirglielo: anche se conosco le dinamiche interne di una Pubblica Amministrazione, NON LAVORO AL MUNICIPIO!!
    Tuttavia, ho trovato estremamente anomalo che nessuno dei documenti prodotti dal cons. Erbaggi recasse il protocollo in entrata del Municipio XV. Anzi, a dirla tutta, nemmeno consta di quando siano partite dalla scuola le note a firma della Dirigente Scolastica: sono state protocollate (dalla scuola) il 7 e il 15 gennaio, ma per me potrebbero essere state inoltrate anche una settimana dopo.
    Insomma, conta solo una cosa: quando sono state protocollate in entrata al Municipio? e quando sono arrivate alla Giunta?

  14. @ LUPO ALBERTO:
    Intanto, non è dato di sapere se il fax, protocollato dalla scuola il 7 gennaio, sia stato effettivamente inoltrato in quel giorno al Municipio.
    Ripeto, si potrà continuare a fare questione delle eventuali responsabilità dell’Assessore SOLO dopo aver conosciuto la data di protocollo in entrata al Municipio del documento. Il protocollo è un dato pubblico: Erbaggi, ce lo può fornire? (anzi, se mi dice anche chi è il destinatario della mail da Lei mandata a VCB mi toglie la curiosità…).
    Una volta ricevuti i documenti dall’Amministrazione, poi, i sistemi di smistamento ai vari Uffici competenti non sono uguali per tutte le PA. Per esempio, in alcune potrebbe esserci una “traccia” dell’iter che i documenti fanno dopo essere stati protocollati; in altre no. Non so in Municipio come funziona…; ma, appunto, nell’immediato vorrei sapere la data del protocollo del Municipio.

  15. Egregio Nico, se mi consente un’esternazione, argomenti a dovere se ha da argomentare ma questa storia del soccorso rosso è stanchevole! D’altronde se quello dell’egregio/a Diamante è rosso il suo è nero visto che interviene sempre e solo in aiuto di certuni politici. Con stima.

    Egregio/a Diamante, i suoi sempre arguti interventi questa volta non sono apprezzabili. La sua visione dei fatti in chiave burocratica è terrificante ! Protocolli in ingresso, protocolli in uscita, tracce dell’iter, neanche in mondo kafkiano !
    Veda, egregio/a, secondo me qui tutti hanno fallito. Il preside non doveva accontentarsi di mandare un fax e sollecitarlo sette giorni dopo. Se hai i topi nelle classi subito dopo il primo fax ti attacchi al telefono, chiami la ASL, i Vigili del Fuoco, la Zucchet, il Ministero, insomma ti agiti per risolvere il problema invece di trasferirlo su un’altra scrivania. E veniamo al solerte impiegato che l’ha ricevuto. Burocraticamente, felice lei, avrà fatto tutte le cose a dovere: numeretti, timbri, registrazioni, sigle, una o due belle fotocopie non si sa mai, e poi l’inoltro per le vie burocratiche di ufficio in ufficio. Ma santa pazienza le avrà lette quelle due righe dove si dice che ci sono 7 diconsi 7 i topi morti ? E prima di pensare alla burocrazia tanto amata ti vuoi precipitare di persona da chi di dovere ??? Ti vuoi ricordare che sei al servizio dei cittadini e non della burocrazia ? Chiunque egli/ella sia è da rimuovere subito da quell’incarico ! Ecco egregio/a Diamante, gliel’ho detto: veda l’aspetto umano delle umane vicende, non i timbri con i quali vengono bollate. Con stima.

  16. @ URBANO
    Concordo con Lei su quanto scrive, sia a proposito della Preside (appunto, i topi morti risultano incredibilmente essere ancora lì, anche nel fax del 15 gennaio…!!) sia per quanto scrive a proposito dell’impiegato che ha ricevuto il primo fax. Sempre che il primo fax, quello del 7 gennaio, sia mai stato ricevuto dal Municipio: non voglio credere che sia stato occultato di proposito!…
    Urbano, il fatto è che…la burocrazia è terrificante di per sè, non sono io ad avere la colpa di averla descritta come tale (per giunta, ad aggravare la situazione, esistono comunque anche persone – talvolta impiegate nelle Amministrazioni, ma comunque presenti in ogni settore – che sono terrificanti e meschine nelle loro azioni…)!
    Tuttavia, in questa vicenda, anche l’attenzione al timbro, alla data, al numeretto, è importante: Erbaggi ne ha fatto una questione politica, accusando Cozza e Torquati di inefficienza. Eppure Cozza e Torquati assicurano di essersi mossi con tempestività. Io credo alla sincerità di Cozza e Torquati: se Cozza dice che a lui la segnalazione è arrivata sul tavolo in una certa data e non prima, gli credo.
    In ogni caso, appunto per risolvere una volta per tutte la questione, sarebbe utile avere la data del protocollo in entrata al Municipio: di tale protocollo, curiosamente, sui documenti prodotti da Erbaggi non vi è traccia.

  17. P.s.
    In ogni caso, a dirla tutta, quei documenti sul tavolo di Cozza e Torquati non avevano ragione di arrivare: in indirizzo c’era SOLO l’Ufficio Tecnico. Insomma…Erbaggi ha pure scelto le persone sbagliate da attaccare (sempre che – ed è da appurare – ce ne sia stato motivo).

  18. @DIAMANTE

    sinceramente sono estremamente colpito dalla sua ferrea volontà di difendere alla morte chi governa questo Municipio….
    arriva a dubitare dell’onestà del dirigente scolastico…. siamo pazzi???

    le riporto il mio primo post:

    “Caro assessore io non ho dubbi sulla sua buona fede ma…. la scuola ha comunicato la presenza di ratti già il 7 gennaio, sollecitando il 15!

    siccome sono certo che lei l’ha scoperto ieri, due sono le cose:

    1 – o il suo ufficio lavora male e non la informa;
    2 – o non riesce a seguire i problemi del territorio.

    di certo c’è che il Municipio non era intervenuto fino a oggi nonostante il problema sia stato evidenziato dalla scuola dal 7 gennaio……. inaccettabile!”

    Come potrà leggere due sono le possibilità… non ce ne sono altre…

    Vede io ci credo che Cozza non ne sapeva niente ma questo non lo giustifica! perchè vuol dire che il suo ufficio lavora male…

    Mi parla di dirigente che non chiama al telefono… e lei che ne sa? a sentire il dirigente ha chiamato nei giorni immediatamente successivi la prima richiesta i responsabili del Municipio… se vuole potremmo chiedere copia delle registrazioni telefoniche….
    sia un po’ serio….

    per esperienza le dico che io ricevevo in giornata qualsiasi comunicazione della scuola anche nei casi, come questo, che venivano spediti all’ufficio tecnico… mi facevo mandare tutto per seguire costantemente la situazione…

    di tutte le cose che dice solo una merita risposta: l’email inviata il 15 (quindi la stessa data del sollecito) è stata inviata ad un dipendente dell’ufficio tecnico che, per un discorso di privacy, la redazione ha provveduto ad oscurare (giustamente secondo me).

    aggiungo che tutto il discorso nasce da un presupposto: l’arroganza di chi ci governa oggi che nega la realtà e mi permette di darmi del bugiardo… ovviamente sbagliando….

    infine penso che l’aspetto più importante l’ha centrato Urbano: dal 7 c’erano i topi e solo il 16 sono stati eliminati… magari secondo lei la colpa sarà della passata amministrazione…..

  19. @ ERBAGGI:
    Tra tante cose, nella Sua risposta ne ha omessa una: mi può dire, cortesemente, la data del protocollo in entrata al Municipio della segnalazione del 7 gennaio?

  20. @diamante io ho ricevuto il fax dalla scuola in copia…. il Municipio protocolla i documenti in entrata quando riceve i fax…. ma state dando della bugiarda al dirigente scolastico??

  21. @ ERBAGGI
    Le costa tanto far sapere quando è stato protocollato in entrata il fax del 7 gennaio?
    Sa, l’inoltro dei fax non sempra va a buon fine: non sto dando della buguarda alla preside, ma nemmeno mi pare corretto far ricadere la responsabilità sulla Giunta, se la comunicazione del 7, relativa alla presenza dei ratti, non è mai stata ricevuta dal XV. E l’unica cosa che può far fede è, appunto, il protocollo.

  22. non vorrei che qualche “solerte” impiegato dell’ufficio tecnico abbia occultato il primo fax per fare un favore all’opposizione, come si dice “a pensar male si fa peccato…..” Aspetto volentieri smentite!

  23. E meno male che concordava con me egregio/a Diamante ! Non sono un accanito commentatore come lei e tanti altri ma ora non riesco proprio a trattenermi: ancora con questo noioso protocollo ? Kafka a lei fa un baffo ! Basta per carità, torni ad essere l’arguto/a Diamante di sempre oppure ne dedurrò che non ha affatto capito che deve guardare all’aspetto umano delle umane vicende, non ai timbri con i quali vengono bollate. Con stima.

  24. @ Urbano, a questo punto , fidandoci dell’ammissione di non lavorare in municipio ma di conoscere le dinamiche della burocrazia, il buon Diamante,da consigliere trombato, dimostra solo di fregarsene di bambini che stanno tra i topi , ma interessa solo opporsi all’oppositore Erbaggi…. sarà per vecchi rancori,ma questi sono fatti che alla cittadinanza non interessano proprio..
    Per quanto riguarda il mio pensiero politico (che non interessa a nessuno,non essendo politicamente impegnato) è sicuramente di destra… Con reciproca stima.

  25. @ TUTTI: personalmente ritengo che la questione sia diventata stucchevole….
    Fax, protocolli, date, omissioni, negligenze, telefonate ecc…
    Atteniamoci ai fatti:
    1) c’è stato un problema di topi in una scuola
    2) è stato segnalato
    3) dopo 10 !!! giorni è stato risolto.
    Punto !
    Quello che a mio avviso è intollerabile, non è tanto il problema in sé e la tempistica della sua risoluzione, ma l’enfasi mediatica, il fervore trionfalistico con cui, un banale quanto “ordinario” problema tecnico – che non ha assolutamente bisogno di intervento “politico” né tantomeno di un indirizzo di un assessore (ma che avrebbe dovuto essere risolto tempestivamente dagli uffici) – diventi strumento di un entusiastico quanto autoreferenziale comunicato stampa.
    Cozza e Torquati lavorino sui problemi seri, su quelli che affliggono il territorio e di cui c’è davvero bisogno della “politica”, le normali questioni amministrative-burocratiche-tecniche le lascino fare agli uffici senza servirsene come strumento di propaganda politica.

  26. Lupo Lupo, belle ste parole “l’enfasi mediatica, il fervore trionfalistico con cui, un banale quanto “ordinario” problema tecnico diventi strumento di un entusiastico quanto autoreferenziale comunicato stampa” ma perchè non le scrivi anche a Erbaggi ? Due pesi e due misure ?

  27. @ LUPO ALBERTO:
    In un altro post, Lei ha invitato Cozza a “non curarsi” delle accuse, a “passare” avanti e a pensare a lavorare alle cose importanti. Benissimo.
    Se, però, Cozza alle cose importanti ci pensa e riesce, nel contempo, anche a difendersi dalle fastidiose ed ingiustificate accuse che sistematicamente gli muove Erbaggi (anzi, Erbaggi le muove a lui e a tutta la Giunta, quando può: è lui che parte con i comunicati!! Cozza si limita a rispondere!), è meglio, no?

    Ripeto – e così chiarisco anche ad Urbano il motivo della mia insistenza sul protocollo – : se Cozza ed il Municipio hanno avuto conoscenza del problema dei topi soltanto il 15 gennaio, ed il 16 il problema è stato risolto, non si può certo accusare qualcuno di disinteresse per i bambini e la loro salute!!

    @ NICO FERRI:
    Non solo non ci lavoro, ma non sono MAI stato nemmeno un consigliere/assessore/Presidente del Municipio.
    MAI nemmeno presente in alcuna lista di candidati.
    Dico io: per commentare i comunicati di Erbaggi scrivendo cose intelligenti, secondo Lei, c’è bisogno di aver fatto politica??

  28. @diamante. Senti diamante o come ti chiami…io non accetto lezioni di fede da nessuno tantomeno da uno che nasconde la propria identità. quindi evita di strumentalizzare le mie parole. chiaro?

    In più le tue arringhe disperate per proteggere questi signori non gli giovano…..infatti, come vede, dopo la pubblicazione del documento cozza e torquati si sono zittiti….

  29. @ Cesare; ha ragione, ma purtroppo il “j’accuse” di Erbaggi era in un altro post…
    La mia critica, pertanto, vale anche per Erbaggi, con una piccolissima differenza: lui è all’opposizione e “provoca” (a volte con accuse pretestuose), l’altro è Vicepresidente e Assessore e, ritengo, dovrebbe avere un atteggiamento istituzionale più distaccato e indifferente alle accuse, soprattutto se infondate.
    @ Diamante: la risposta sopra è anche per lei…

  30. Ho selezionato il link cortesemente messo a disposizione della redazione.
    Osservazione e domanda:
    La prima pagina è un’email del 16 gennaio in cui ‘la parte’ dichiaral’esistenza di due fax. Le due pagine che seguono riportano una visione PARZIALE del FAX:
    quello datato 7 gennaio è stato faxato il 22 gennaio!! Nel secondo non si capisce perchè tagliato.
    Come cittadino non la reputo una prova sufficiente per sostenere la tesi Erbaggi&C.
    Chiedo alla redazione: è possibile pubblicare il documento nella sua interezza?
    Cosi la finiscono di parlarsi addosso?

    Comunque dal 1 gennaio 2014 il fax non è più lo strumento idoneo per comunicare con la pubblica Amministrazione, deve essere utilizzata la PEC (le classiche mail possono essere alterate e non hanno alcuna valenza legale). Strano che questo dettaglio sia sinora sfuggito a TUTTI. Saluti

  31. @maria sono senza parole…. lei come altri sopra si preoccupano se il fax è andato, se Cozza l’ha letto…. io mi preoccupo dei bambini che in quella scuola dal 7 al 16 hanno avuto i topi…
    la data che vede è del 22 perchè la succursale ha inviato all sede centrale il fax il 22 per potermerlo scannerizzare… (a rocco santoliquido non hanno scanner)… ovviamente hanno la conferma di invio del 7 gennaio…
    ma direi che è meglio chiuderla qui tanto il risultato del’accusa è stato raggiunto: i topi non ci sono più…

    PS. ovviamente la scuola dal 7 ha anche chiamato in Municipio oltre che mandare fax… ma anche questa è “tutta un’altra storia”…

  32. @erbaggi i cittadini sono stufi e arcistufi di sentrire le vostre chiacchiere (destra, centro e sinistra)! Ma lavorate sul serio e non state lì solo per il gettone presenza!!
    Lei ha mosso un’accusa precisa: chi di dovere ha trascurato/ignorato la richiesta della scuola, giusto?
    La redazione ha pubblicato documenti che lei ‘suppongo’ avrà fornito.
    Il fatto che Lei si scaldi perchè i cittadini chiedo di poter valutare in autonomia lo consideri un autogol! e Meridio ha anticipato l’epilogo…….
    Non farebbe prima a pubblicare la ricevuta ‘OK’ dell’invio del fax con data 7 gennaio? Non ritiene che sia un modo molto più corretto ed elegante di sostenere quanto sostiene?

    Poi se ritiene di voler continuare “la stessa storia” si accomodi pure…..
    Saluti a tutti i lettori

  33. @ erbaggi allora queta ricevuta di invio fax?
    sparita come tanti altri documenti spariti in XV?!
    E non metta l’alluvione come scusa! Non ci casca più nessuno!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome