Home ATTUALITÀ Fleming, Erbaggi (NCD): “Scuola Nitti, Torquati e Cozza non rispettano gli impegni”

Fleming, Erbaggi (NCD): “Scuola Nitti, Torquati e Cozza non rispettano gli impegni”

stefano-erbaggi.jpg“I lavori presso la scuola Nitti sono terminati a settembre 2013. Torquati e Cozza, dopo tanti rinvii, avevano indicato che la nuova palestra e l’ascensore, realizzato per il trasporto dei disabili, sarebbero stati aperti e disponibili a partire dal 7 gennaio. Siamo al 10 e le promesse del Presidente e dell’Assessore alla Scuola del XV Municipio non hanno trovato seguito”. Così in una nota Stefano Erbaggi, consigliere del Nuovo Centro Destra nel XV Municipio.

“Inadeguato e inefficiente è l’operato dell’Amministrazione municipale che fin dal suo insediamento si è vista servita su un piatto d’argento una scuola presso la quale i lavori per la nuova palestra e l’ascensore erano stati già programmati e realizzati dalla Giunta Giacomini. Ancora una volta – conclude Erbaggi – l’Amministrazione municipale, con in testa Daniele Torquati e l’Assessore Alessandro Cozza, si è dimostrata in grado di seminare solo tante chiacchiere e pochi fatti. Quando verranno aperti la palestra e il nuovo ascensore? Ad attendere una risposta non ci sono solo io ma anche i genitori dei giovani studenti della Nitti, che meritano grande rispetto, anche in virtù della pazienza avuta fino ad oggi”.

Visita la nostra pagina di Facebook

21 COMMENTI

  1. Certo che ci vuole, ad essere buoni, una bella faccia tosta a cominciare ad accusare dopo 3 giorni di ritardo.

    Dopo che per una intera legislatura Mamme e Bambini hanno dovuto avere una enorme pazienza per la gestione fallimentare dell’edilizia scolastica del XV Municipio.

    Basta pensare alla situazione di bagni di alcune scuole di Vigna Clara che proprio in campagna elettorale hanno deciso di dare forfait.

    Per favore. Almeno aspettare qualche giorno in più prima i accusare di completa inefficienza l’attuale Municipio.

  2. @ Prof. Vigna: , Cozza 29 luglio 2013: “….posso assicurare che la palestra della scuola Nitti sarà pronta per l’apertura ai primi di settembre….”
    ….Non sono proprio 3 giorni di ritardo…. forse voleva dire 5 mesi e 3 giorni….
    Abbiamo aspettato BEN OLTRE “qualche giorno in più”…

  3. Senza commenti dott.re Erbaggi!
    Io alle sue riunione e promesse c’ero. E la storia la conosco bene!
    Perchè non tacere ? E’ più elegante!

  4. mi dispiace ma qui non si tratta ne di promesse ne di impegni non mantenuti anche perche il Municipio, purtroppo, in questa partita c’entra molto poco. forse chi prima di me le ha fatte le promesse, ha fatto un qualcosa di un tantinello azzardato. la situazione è la seguente.
    fino al 28 dicembre 2013 il Municipio, pur volendo, non avrebbe potuto fare nulla per aprire la palestra e mettere in funzione l’ascensore perche era negli obblighi dell’impresa che ha realizzato i lavori adempiere alle procedure neccessarie al collaudo ed alla conseguente presa in carico delle opere. il 28 dicembre stesso, il Municipio si è attivato per chiedere dei preventivi per realizzare, a carico dell’impresa, i lavori necessari e completare così l’iter. proprio oggi, è pervenuta una comunicazione dell’impresa che ci informa che svolgera questi lavori martedi 21 gennaio.
    queste stesse informazioni saranno comunicate lunedi mattina alla dirigente scolastica ed al consiglio d’istituto della scuola.
    queste non sono promesse, sono i fatti.
    buona serata
    Alessandro Cozza

  5. Mi dispiace dover essere ripetitiva e mi dispiace che lei continui ad insistere con una questione di SUA responsabilità.
    Nel Municipio ormai, e a nostre spese, la conosciamo tutti.
    Pensiamo a Mengotti, pensiamo a Nitti, Ferrante Aporti, Zandonai, Malvano.
    Assessore Erbaggi era la precedente amministrazione a dover provvedere al corretto pagamento della palestra e ad interessarsi del collaudo della struttura e dell’ascensore. Sotto campagna elettorale, in aula magna alla Nitti, lei fece le ennesime false promesse.
    Invece di lanciare fango sull’attuale amministrazione provveda ad essere costruttivo e si dedichi a risolvere la situazione.
    Il PdL ha perso le passate elezioni a causa delle opere promesse e non realizzate.
    Vuole che andiamo a ripescare tutti i vecchi articoli con i relativi commenti scritti dai genitori di bambini che frequentano le scuole del XV ???
    Basta parole; ci dedichi rispetto

  6. Caro sig. Erbaggi, ero incerta se rispondere al suo articolo oppure no visto che già diverse volte noi mamme della Nitti ci siamo fatte sentire e abbiamo contestato le sue dichiarazioni, ma visto quello che continua a dire non posso trattenermi! Ma lei se la ricorda la a riunione a scuola a dicembre 2012 quando ci promise che la palestra
    avrebbe aperto per S. Valentino 2013, poi ci aveva rassicurato che sarebbe stata pronta per la primavera 2013 e invece non è’ successo nulla??? Se lo ricorda che ci disse che i collaudi non servivano e invece non era vero??? Non vorrei annoiarla troppo ma se vuole posso continuare a rammentarle tutte le affermazioni da lei fatte durante le riunioni a scuola. La prego abbia un po’ di decenza e taccia!

  7. @ prof. Vigna altro che 3 giorni… Da inizio settembre sono terminati i lavori alla palestra…

    @ cristiana anche io c’ero alle riunioni e mi sono assunto le mie responsabilità anche se all’epoca il problema era nei rapporti burocratici tra regione e municipio.
    È tempo che qualcuno si prenda le sue responsabilità per il ritardo tra settembre e ora…

    @ Alessandro cozza forse sei tu che sei un tantinello azzardato…. Non sei tu che mi dichiari per scritto che finalmente il 7 la palestra aprirà?

    Inoltre non è corretto dire che il municipio non poteva fare niente… Ho sempre dichiarato che il problema è la ditta che, non pagata dalla regione lazio, si rifiutava di consegnare le certificazioni previste dall’appalto ma il Municipio DOVEVA muoversi per CONVINCERE la ditta ad assumersi il suo rischio di impresa e dare il territorio un qualcosa che poteva essere già dato da metà settembre e tu lo sai. Come sai che era avvenuto lo stesso durante i lavori ma la passata amministrazione era riuscita a mediare per farli terminare.

    L’unica cosa che è cambiata è che dal 28 sono scaduti i termini dell’appalto e il municipio può multare la ditta appaltatrice.

    In conclusione mediazione politica zero, efficienza degli uffici perfetta.
    Tu sei un politico o un tecnico dipendente del comune?

  8. @ Cozza, @ Vigna

    3 giorni di ritardo? Promesse non mantenute?

    Sig. Cozza, Sig. Torquati, io c’ero alle vostre sedute consiliari. Ne avete promesse di cose e fatta nessuna. State ancora guardando i fantasmi del passato. Cominciate a realizzare qualcosa di concreto, per cortesia. Prendete uno stipendio, siete pagati per amministrare il territorio e i cittadini, sia quelli per cui avete interesse sia quelli che non vi fanno favori, sia le fasce ricche che quelle più povere. RICORDATELO e cominciate a produrre risultati. Siamo stanchi di aspettare! Tutti i giorni accompagno mio nipote alla Nitti… so cosa sto dicendo.

    Nella precedente Amministrazione c’era sempre qualcuno con cui parlare e con cui confrontarsi… voi, oltretutto, vi nascondete! siete ASSENTI.

    SMETTETELA di chiacchierare a vuoto ed iniziate a PRODURRE RISULTATI TANGIBILI del vosro operato.
    Elisabetta

  9. @ Signora Elisabetta, faccia attenzione, perché per un appunto fatto il mese scorso il “caro” presidente Torquati , invece di rispondere ai miei quesiti, ha cercato di intimidirmi, chiedendo di conoscere le mie generalità, e qualche suo fan ha adombrato la possibilità di essere querelato da lui… Quando era all’opposizione era molto presente e prolifico sul blog, ora che ha raggiunto il suo obiettivo, se ne frega di rispondere ai cittadini, ma d’altronde, come diceva il suo fan, è uno che “lavora in silenzio”, ma è tanto silenzioso che nessuno ne vede i frutti..
    Ai concittadini che si stanno morsicando le mani per averlo votato, posso solo dire che per onestà intellettuale, sarebbe bello che ammettessero il loro enorme errore.

  10. @nicoferri: ad onor del vero il presidente Torquati è anche troppo presente su questo blog, nonchè sui vari Facebook, twitter, e altro; io consiglio al presidente di evitare di rispondere a tutti, perchè molti cercano soprattutto di provocare “l’incidente” per poter mettere alla berlina l’intera giunta. Meditate gente, medidate….

  11. @pulcinopio, da quando è presidente , gli interventi sul blog di Torquati si contano sulle dite delle mani, quindi non vedo proprio questa frequentazione del blog. Come cambia il mondo : il presidente uscente veniva accusato di non rispondere ai cittadini sul blog, veniva additato da tutti per questo e nessuno gli consigliava di evitare di rispondere perché c’era chi provocava… adesso cambia il presidente,c’è un giovanotto di belle pretese, ma i cittadini che continuano ad avere problemi diventano “provocatori”…
    C’è proprio da meditare, per capire come vengono travisati i fatti e le persone..

  12. @viviana quando smetterà di credere a chi, da molto tempo, le racconta la versione sbagliata della storia sarà sempre troppo tardi… Me ne farò una ragione…

    Per inciso i problemi di pagamento della ditta sono legati alla regione perciò nè prima noi, nè ora cozza e soci sono direttamente responsabili… Infatti non ho mai criticato il fatto che non pagassero la ditta ma che non facessero quell’opera di mediazione tra ditta appaltatrice, municipio e regione si!
    Noi l’abbiamo fatta e siamo riusciti ad impedire che i lavori si fermassero… Loro da settembre hanno passato quasi 5 mesi senza alcun risultato….

    Sui collaudi mi dispiace che lei non voglia capire… La ditta appaltatrice deve fornire i collaudi della struttura… Non li deve fare il municipio o terzi… E la quasi totalità degli stessi (relativi ai materiali usati ecc) la ditta già li ha da settembre… Infatti sta prendendo per la gola il municipio con la famosa “prova di carico” che avrebbe potuto fare già a settembre (ci vuole un giorno)…. Ma, come ho già detto sopra, la capacità politica di risolvere il problema non è stata adeguata…

  13. Dott.Erbaggi … non vogliamo capirci.
    Nessuno mi ha raccontato nulla.
    Tutto quello che so, l’ho ascoltato da lei nel corso delle riunioni che lei presiedeva nelle varie scuola del Fleming o di Vigna Clara.
    Non c’è bisogno che nessuno racconti nulla. Lei è stato esaustivo con le sue parole e contraddittorio con i fatti. Mi spiego meglio: tutto ciò che lei ha detto non ha mai trovato riscontro con i fatti nella realtà delle situazioni.
    E’ tutto molto semplice è cristallineo.
    Ritengo dovrebbe avere solo maggior ritegno e rispetto non perseverando accusando altri che, al peggio, fanno quanto ha fatto già lei prima di loro !!!

  14. @ pulcino pio, e non le passa per la mente che viene “praticato” anche dal novello giovin presidente?? il vecchio presidente non parlava di case di vetro tanto pubblicizzate in campagna elettorale dall’attuale amministrazione … oltre all’incapacità c’è anche una disonestà intellettuale… a rimetterci siamo solo noi cittadini.

  15. Proposta : occupiamo noi genitori la Palestra della Nitti fino a quando non viene aperta agli alunni ed al quartiere !!!!
    é una vergogna,

    P.S. : il Presidente della XV non mi ha mai risposto all’e-mail che ho mandato

  16. @ COZZA “queste non sono promesse, sono i fatti”
    Rimanendo quindi ai fatti LA PALESTRA è ANCORA CHIUSA !!!
    Il 29 LUGLIO 2013 aveva dichiarato (parole Sue) “….Posso assicurare che la palestra della scuola Nitti sarà pronta per l’apertura ai primi di settembre…”
    Assessore invece di “giustificarsi” con le promesse non mantenute dai suoi predecessori, dimostri che gli impegni Lei è capace di mantenerli…..!!!

  17. daniele. torquati, ecco la mail che le avevo inviato . . . . anche se non è pertinente a quanto si discute.
    grazie !

    Buongiorno Presidente
    Le chiedo se è stata mai presa in considerazione una riqualificazione della Piazza in oggetto da Lei o dai suoi collaboratori.(piazza Monte Leone da Spoleto)
    La situazione è ormai al collasso . . . il quartiere necessita di spazi verdi e non di altre attività commerciali (vedi il nuovo negozio di ingrosso per la casa su via Bevagna).
    Un’area verde è quello che occorre al quartiere e magari collegare, con una ciclabile, proloungando via Roccaporena, il quartiere stesso al Parco di Tor di Quinto.
    La ringrazio della sua attenzione per quanto in merito

    distinti saluti

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome