Home ARTE E CULTURA Donatella Bianchi, il mare e Vigna Clara

Donatella Bianchi, il mare e Vigna Clara

bianchi120.jpgE’ la “Signora del mare”. Un appellativo che le calza a pennello visto che è stata la prima donna, e per molto tempo anche l’unica, a parlare in televisione del mare,della sua gente, delle sue bellezze, dei suoi misteri. E, navigando navigando, girando in lungo e in largo le nostre coste e non solo, la giornalista, autrice e scrittrice di origini liguri (è nata a La Spezia) è giunta quest’anno alla ventesima edizione di Linea blu,di cui è anche tra gli autori, ogni sabato alle 14,30 su RaiUno.

Incontriamo Donatella Bianchi in un giorno di pausa dalle riprese della sua fortunata trasmissione Linea Blu, e la incontriamo per un caffè a Ponte Milvio che, per sua stessa ammissione, è uno dei suoi “ritrovi” .

“Guai a toccarmi Ponte Milvio – ci confessa con un sorriso luminoso – Questa piazza mi mette allegria, è vivace, sempre piena di gente e di giovani. E’ proprio un gran bel posto. Quando sono qui respiro un’aria di festa…Pensa che quando lo scorso anno è nevicato, mi sono precipitata con mio figlio Pierluca a piedi per vedere lo spettacolo unico e assolutamente affascinante del Ponte Mollo e del Tevere imbiancati”

Donatella, da quanto tempo vivi a Roma Nord?
Sono molti anni, precisamente dal 1992,da quando mia figlia Federica aveva 3 anni. Per tre anni ho abitato su via della Camilluccia poi ho cambiato casa e mi sono trasferita in via degli Orti della Farnesina.

Vigna Clara è il mio quartier generale. Girando molto per lavoro, quando sono a Roma vivo il quartiere in maniera totale. Non mi muovo da qui. La spesa, lo shopping, la scuola di mio figlio, l’erboristeria, la libreria, le attività sportive, perfino il bar e la pizzeria. La trovo una zona fantastica, c’è tutto quello che serve.

E poi c’è anche tanto verde, con il parco di Monte Mario a due passi. E per me che amo molto la natura è un altro elemento importante per vivere in questa zona.

bianchi470a.jpg

Da dove cominciamo?
Dalla scuola: i miei figli hanno frequentato le elementari alla Zandonai, le medie alla Petrassi di Via della Maratona. E infatti Pierluca, che ha undici anni, frequenta ancora la seconda media mentre la primogenita Federica, che ha ventuno anni, adesso è in Inghilterra, a Newcastle, per un Master in relazioni esterne e comunicazione.

La mattina quando sono a Roma accompagno mio figlio a scuola e poi mi fermo al Bar due Pini per un caffè con le amiche, mamme degli amichetti di Pierluca.

Altri punti fissi?
La pizzeria Pallotta, con la mitica Emma e la libreria Pallotta, con la simpatica Valeria. E’ stata proprio Valeria la prima a comunicarmi che aveva ordinato diverse copie del mio ultimo libro “Le 100 perle dei mari italiani”, edito Rizzzoli-Rai Eri..Poi il Gianfornaio e Mondi, per il pane, un aperitivo o un dolce.

Insomma Donatella, ligure di nascita e romana, anzi possiamo dire “vignaclarina” d’adozione?
Sì, diciamo proprio di sì. Adoro i romani, la loro spontaneità, il loro modo di fare, la loro cucina e mi trovo benissimo in questa zona anche se c’è una nota stonata.

Quale?
I rifiuti. Abito vicino a un piccolo supermercato dove non sempre la raccolta dei rifiuti viene gestita in maniera corretta. Soffro un po’ questa situazione. Come tutti mi piacerebbe una città più pulita, più educata così come il quartiere dove abito.Lo scorso anno, inoltre, dopo aver eseguito i lavori di ristrutturazione nella nostra palazzina, ho avuto per ben due volte una sgradita sorpresa.

Vuoi raccontarci cosa ti è accaduto?
Sì, per ben due volte sono entrati in casa i ladri. E la prima volta ero anche in casa e mi hanno preso tutto. Per fortuna non mi hanno narcotizzato ma è stata un’esperienza bruttissima, che ha lasciato un segno profondo. E pensare che sono a due passi dal Commissariato di Ponte Milvio.

Ci sono altre note stonate?
La zona non è molto ben organizzata con i parcheggi e ho difficoltà anche a muovermi con i mezzi pubblici. Ma a parte questo, adoro il quartiere Vigna Clara e Ponte Milvio e non ho alcuna intenzione di spostarmi.

bianchi470c.jpg

Parliamo di Linea Blu, una trasmissione che hai cresciuto e plasmato a tua immagine e somiglianza
Sì, è vero. Linea Blu è una parte della mia vita, fatta di incontri, storie e persone da raccontare… Con questo programma non so cosa significhi la parola stanchezza, l’entusiasmo è immutato, poi quest’anno abbiamo raggiunto obiettivi importanti e gli ascolti ci hanno ancora una volta premiato. Il pubblico apprezza i nostri sacrifici, la nostra spontaneità e la professionalità.

E la Rai infatti – la notizia è di questi giorni – ha deciso di protrarre di due puntate Linea Blu. Così questa stagione termineremo il ciclo sabato 21 dicembre. Per me è una grande soddisfazione.

Tu e il mare
Amo il mare e le sue meraviglie, la sua immensità. Sono nata in un posto di mare, mio nonno mi ha insegnato ad amarlo e a rispettarlo,mio padre lavorava in un cantiere navale.

bianchi470b.jpg

E’ vero che hai fatto il tuo esordio in TV a soli 15 anni a Domenica In condotta dal grande Corrado?
Verissimo. Allora ero giovanissima e non ero, come si dice, né carne né pesce. Ben presto mi sono accorta che il mondo dello spettacolo non era adatto a me. Così ho iniziato a scrivere i primi articoli su un quotidiano ligure, a studiare e, piano piano, ho cambiato strada. Ed oggi, a distanza di tanti anni, posso dire di non aver sbagliato.

Ilaria Galateria

riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

 

Visita la nostra pagina di Facebook

9 COMMENTI

  1. Adoro la signora Donatella bianchi.la seguo da tantissimo tempo. Linea blu e’per me un appuntamento imprendibile.grazie Donatella per i meravigliosi viaggi che ci fai vivere,anche soltanto con la fantasia.

  2. Da vent’anni seguo il programma sarei onorato di avere una foto con dedica di Donatella. Grazie Francesco Fiorin via A Da Forli’ 11b 35134 Padova

  3. Più che una giornalista è una “Sirena del Mare” di cui canta e decanta le sue meraviglie che sono immense e inenarrabili. Per chi come me, nato sul mare e stato marinaio per tutta la vita (40 anni) su navi di superficie e sommergibili, seguire Donatella nelle sue stupende puntate di Linea Blu è rivivere con commozione la mia vita di marinaio (incantevoli le sue descrizioni della mia bella Milazzo con il suo Capo e le perle delle Eolie…). Si abbiamo due regine del Mare: La nave Amerigo Vespucci e Donatella Bianchi. Ad majora… Contrammiraglio Salvatore Grillo

  4. Straordinaria persona Donatella veramente adorabile
    Non perdo mai una puntata della sua bella trasmissione
    Un carissimo saluto ✋ da Felice Cacciotta

  5. La trasmissioni per me e bellissima, ma vorrei sapere se è vero che Donatella sara’ sostituita, se fosse cosi mi spiacerebbe moltissino, lei per me è la presentatrice piu’ brava in via assoluta, In attesa di conoscere ka verità, ringrazio e saluto Maria Padova

  6. Cara signora Donatella ,
    un grande saluto da Belgrado. La Linea blu e certamente il mio programma preferito , sopratutto se e lei a condurlo. Spero propio che continuera a farlo anche in futuro.
    Con grande rispetto
    Mila

  7. Sei stupendamente …stupenda!!!!!!! Una professionista veramente con la p PPP maiuscola. Ti ho conosciuta anni fa sull’isola Palmaria, e li ho potuto toccare con mano il tuo valore professionale…….semplicita”’…e simpatia. Grazie.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome