Home ATTUALITÀ Cesano: sicurezza stradale, una chimera?

Cesano: sicurezza stradale, una chimera?

sicurezza.jpg“Una via decisamente pericolosa, ha mai provato a farla a piedi o in bicicletta?”. A Cesano i commenti negativi circa la viabilità su Via di Baccanello si sprecano. Noi di Vignaclarablog.it siamo stati testimoni diretti di alcuni incidenti verificatisi in questa via, due dei quali nello stesso tratto. È girando per il quartiere che si realizza come i problemi di questa arteria così importante per Cesano siano tanti, ma fra tutti è quello legato alla sicurezza a creare più allarme.

Qualche recente episodio

Novembre 2012. Una pioggia battente causa fin dal primo mattino alcuni disagi in tutto il quadrante nord della Capitale. Su via di Baccanello, all’altezza di Via di Fosso Piordo, lo straripamento degli argini ai lati delle carreggiate provoca una piena di fango su un tratto della strada.

Nonostante il pronto intervento della Protezione civile, che provvede a mettere dei cartelli di pericolo, una macchina slitta sull’asfalto e va a capovolgersi in un fossato situato nelle vicinanze. Fumo bianco e urla provenienti dall’abitacolo richiamano l’attenzione di volontari della vicina postazione della Protezione Civile che con una manichetta antincendio scendono nel dirupo per raggiungere la vettura e aprire con forza la portiera. Una ragazza di 22 anni viene tratta in salvo, in stato confusionale ma con ferite non gravi.

bacca3.jpg

Giugno 2013. Via di Baccanello, altezza di Via dell’Olgiatella. Due automobili e un furgone restano coinvolti in un impressionante incidente che blocca totalmente la circolazione sulla via.

Succede infatti che una macchina, forse senza notare un’altra automobile e un furgone provenienti in senso opposto, impegni la carreggiata provocando un tamponamento a tre che dispone le tre vetture in modo da creare una barriera che rende impercorribile Via di Baccanello in entrambi i sensi di marcia. Panico e caos.

Alla fine, in attesa dei soccorsi, tutti risolvono con una bella inversione a U e abbandonano in fretta e furia Via di Baccanello diventata nel frattempo un ammasso di macchine e guidatori infuriati.

bacca2.jpg

Luglio 2013. Via di Baccanello pochi metri prima del distributore Esso. Un maxitamponamento coinvolge quattro automobili e un portavalori.

Più o meno uguale la dinamica dell’incidente: una macchina che impegna senza troppa attenzione la carreggiata e un’altra che per non urtarla inchioda all’improvviso. Circolazione a senso alternato fino alla rimozione dei veicoli.

bacca1.jpg

Le cause

Tutti questi incidenti hanno in comune il fatto di essere avvenuti in pieno rettilineo, complice in certi casi l’alta velocità e in altri le numerose vie che confluiscono in Via di Baccanello.

Ma il problema non riguarda solo gli automobilisti. Anche per chi percorre la strada a piedi i tempi sono particolarmente duri. I residenti lamentano infatti la totale assenza di marciapiedi pedonali lungo quasi tutta la via.

A questo si aggiunge l’assenza di pensiline alle fermate degli autobus che costringe ad attendere i mezzi ai margini della strada a pochi centimetri dalle auto che sfecciano. Un’eccezione riguarda i marciapiedi in entrambi i sensi appena costruiti all’altezza di Via Ferraiolo ma, come una rondine non fa primavera, non bastano due marciapiedi a rendere sicura Via di Baccanello.

Lo chiedono i residenti

Numerosi residenti sollecitano da tempo la costruzione di un marciapiede ciclo-pedonale con lo scopo di connettere tutta l’area tra Cesano Borgo e Via di Baccanello alla stazione FR3 di Cesano.

Il progetto risolverebbe una volta per tutte anche il problema sicurezza che, non c’è bisogno di dirlo, su Via di Baccanello è più urgente. Basti pensare che in un tratto, data la presenza di uno spartitraffico che riduce al minimo lo spazio di percorrenza delle automobili, la strada non può essere percorsa a piedi, se non a rischio di essere letteralmente schiacciati dalle auto in corsa. Ma c’è chi non se ne avvede e, sia esso un pedone o un ciclista, impegna ugualmente lo spartitraffico.

C’è bisogno di un ennesimo grave incidente per rendere sicura Via di Baccanello?

Adriano Bonanni

riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

 

Visita la nostra pagina di Facebook

8 COMMENTI

  1. Quello che non abbiamo…

    Tempestività di soccorso da parte del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco: le caserme più vicine al nostro Municipio (XV) sono situate a Campagnano di Roma e a Monte Mario, impegnati a ricoprire un territorio vastissimo. Sarebbe necessario averne una anche nel nostro Municipio.

    Prontezza d’intervento e celerità da parte della Polizia Locale di Roma Capitale in caso di incidenti nonostante abbiamo una dislogazione proprio a Cesano di Roma angolo Via Braccianese.

  2. buongiorno… beh a cesano ci sarebbero molte cose da fare per i bambini, ragazzi e anziani ma concordo a pieno la sicurezza stradale per quanto riguarda ciclisti e pedoni…da poco ho una mtb e sono costretta a trasportarla in auto nei paesi limitrofi per una maggiore sicurezza

  3. Ma per fortuna ora c’è Torquati che ci risolverà i problemi a noi cittadini e suoi concittadini, così metterà in pratica quello che la precedente giunta ha sempre cantato di fare e non ha mai fatto e che Torquati criticava.

  4. Claudio nun te scorda che ce stanno pure artre borgate .
    Nun penzamo sempre all’orto de casa nostra .

    A furabata de buttasse avanti pe nu casca ndietro nun funziona piu’ , te faccio nota che li da voi hanno messo e luci davanti ar muro der dolore , se so fregati li cavi e manco se ne so accorti .
    Ce stanno qui poracci der comitato de cittadini bambini senza onde che grideno e nun so ascortati da sti burocrati da 500 euri ntasca che fanni i preti a ore come n mestiere , come ha ricordato sto Papa ( speriamo che nun lo fanno fori).

    Questi devono da dimostra equilibrio sinno so …………. amari pe tutti .
    Nun so si 6 d’accordo

  5. MTB e’ l’acronimo di mountain-trials-bike caro prof., biciclette sicure e costruite per conquistare ogni sentiero, dai percorsi più tranquilli a quelli più insidiosi. Stia bene

  6. A Cesano c’è un bellissimo stradone nuovo. Che aspettano a completarlo fino alla Cassia Bis? E perchè non c’è una strada diretta tra Cesano e l’Anguillarese?

    Cari Claudio e “Trilussa” chi è Torquati?
    Buona serata a tutti.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome