Home ATTUALITÀ Via di Vigna Stelluti non è Abbey Road

Via di Vigna Stelluti non è Abbey Road

Galvanica Bruni

beatles.jpgSe qualcuno volesse farsi fare una foto a Vigna Clara in stile Abbey Road dei Beatles non potrebbe mai. Non tanto per la diversità del luogo, per una questione di diritti o per motivi storico-musicali ma solo perchè servirebbe un totale ritocco con Photoshop per fare vedere il bianco delle strisce nella foto.

Se attraversate via di Vigna Stelluti, infatti, ricordatevi di mettervi qualcosa di colorato, altrimenti dovrete sperare nella prudenza e nella memoria degli automobilisti. Se il problema fosse limitato alla via principale dei Vigna Clara non staremmo qui a parlarne, ma non è così.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Via di Vigna Stelluti, Via Flaminia Vecchia, Via Orti della Farnesina e tante altre ancora sono le situazioni dal pericolo perpetuo che incombe ad ogni attraversamento pedonale nei quartieri di Vigna Clara e Fleming.

Un problema troppo spesso sottovalutato, che mette a repentaglio ogni giorno la sicurezza dei pedoni. Perché da queste parti le strisce bianche sono un optional, altro che Abbey Road.

Poco meno di un mese fa, a Vigna Stelluti, è stata investita una ragazza che attraversava su quel che resta del bianco delle strisce. Colpa del conducente, senza dubbio, ma colpa anche dello stato disastroso della vernice sulla strada.

Una via piena di negozi e di traffico pedonale, che su ben quattro attraversamenti pedonali non ce n’è uno che versi in uno stato decente.

vigna-stelluti2.jpg   vigna-stelluti1.jpg

E’ inaccettabile, vie come Vigna Stelluti sono piene di traffico e di parcheggio mancante, ma anche a piedi possono diventare pericolose, la gente deve andare a memoria per attraversare sulle strisce diventate ormai invisibili” esclama un passante nel vederci fotografare la situazione.

E infatti, perfino per fare il servizio fotografico le macchine non capivano il soggetto delle foto finchè non erano a due passi dall’obiettivo.

Il problema è che Vigna Stelluti è una via trafficata e congestionata per gran parte del giorno – aggiunge un secondo passante dopo averci chiesto che cosa stessimo facendo – le macchine incolonnate nel traffico stanno ferme e non sono attente a notare le strisce per terra, soprattutto per chi non conosce la zona. Oltretutto l’attraversamento pedonale è molto frequente in una strada del genere, piena di negozi ed attività. Basterebbe un piccolo sforzo per risolvere un grande problema“.

Ma fosse solo Vigna Stelluti. Via Flaminia Vecchia, al Fleming, oltre ai già ben noti problemi di viabilità, risulta in una situazione identica a quella di Vigna Clara. Strisce che al microscopio vengono scoperte, viste con lo zoom di una reflex, ma non facilmente notabili da un automobilista, anche dal più attento.

via-flaminia-vecchia1.jpg   via-flaminia-vecchia2.jpg

A Ponte Milvio nulla di diverso. Spostandoci di poco, via Orti della Farnesina ha sicuramente più buche che strisce visibili, anche se, proprio durante l’inchiesta, almeno la parte più vicina alla piazza è stata rimessa in sesto. E non solo quelle citate, ma tutte le altre vie principali di questi quartieri sono nello stesso stato.

Basterebbe pensare che strade come via Flaminia Vecchia e via Orti della Farnesina necessitano di una manutenzione costante in virtù del traffico intenso dal quale sono interessate. Vi pare un concetto troppo complicato?

vigna-stelluti3.jpg   vigna-stelluti4.jpg

Basterebbe gestire la manutenzione ordinaria con cadenza fissa, in modo da evitare di affrontare il problema “a chiamata”, laddove questa è rappresentata dall’ennesimo investimento.

Francesco Cianfarani

riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 COMMENTI

  1. Di chi è stata la responsabilità negli ultimi anni? Chi avrebbe dovuto occuparsi di questo?Ci si stupisce che la xx circ. ora xv municipio sia passato al Centrosinistra.Ci accorgiamo delle necessità dei cittadini solo quando capitano gli incidenti.Per non parlare del parcheggio in tripla fila,dei marciapiedi senza le discese per i disabili.Non perchè il centrosinistra sia meglio,i cittadini si aspettano solo di essere presi in considerazione,ma non solo prima delle elezioni!

  2. Perchè non farle come in via della Balduina, nei pressi della scuola Ovidio ? In risalto: bianco su blu. Si vedono bene a distanza e sono decorose anche a vedersi. Ne auguro di simili anche nel nostro quartiere.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome