Home ATTUALITÀ Ecco gli eletti nel XV Municipio

Ecco gli eletti nel XV Municipio

Tanti i nomi e i visi nuovi. Sono stati ufficializzati i nomi dei consiglieri eletti nel XV Municipio. Alla maggioranza, formata dalla coalizione di centrosinistra, sono stati attribuiti sedici seggi, all’opposizione ne spettano nove. Ora ci sono dunque tutti i presupposti perché il Consiglio venga convocato per la prima seduta nella quale dovrà essere eletto il Presidente. Qui di seguito i nomi dei consiglieri che per i prossimi cinque anni formeranno il parlamentino di via Flaminia 872.

La maggioranza

Per il Partito Democratico, oltre a Daniele Torquati, che in qualità di presidente del Municipio è anche componente del Consiglio con diritto di voto, siederanno nei banchi della maggioranza, in ordine di preferenze ottenute, Elisa Paris, Luigina Chirizzi, Alessandro Cozza, Agnese Rollo, Stefano Cavini, Gabriele Gianni, Marcello Ribera, Marco Paccione, Sara Poletto, Emilia Tricoli e Daniele Petrungaro.

Sempre nei banchi della maggioranza, per Sinistra Ecologia e Libertà troveremo Alessandro Pica mentre per la lista civica Marino Sindaco Raffaele Massari, Sara Martorano e Valentina Sauve.

L’opposizione

Sui banchi del centrodestra troveranno posto per il PDL Gianni Giacomini, Stefano Erbaggi, Dario Antoniozzi, Giuseppe Mocci, Clarissa Casasanta e Isabella Foglietta e per Fratelli d’Italia Giuseppe Calendino. Al loro fianco, la Lista civica Territorio e Gente sarà rappresentata dal primo degli eletti, Giuliano Pandolfi.

Infine, il Movimento 5 Stelle avrà come consigliere Maria Teresa Zotta, già candidata alla presidenza.

A tutti buon lavoro da VignaClaraBlog.it.

.

Visita la nostra pagina di Facebook

16 COMMENTI

  1. 10 giugno
    Strano a dirsi: ..essere liberi proprio dal partito della libertà !!
    Bello poter tornare a parlare tra noi..a confrontarci…a ridere e scherzare,
    bello non rivedere coloro i quali per anni ci hanno umiliato…calpestato
    ci hanno messo l’uno contro l’altro …
    Sono scappati ..fuggiti quatti….quatti
    ma del resto chi gli avrebbe salutati ?
    Oggi possiamo finalmente “rispolverare” la parola Presidente,
    dirla a qualcuno che ne conosce il valore e che ha rispetto !
    …i “ti volevo dire questo” non faranno più parte del lessico naturale
    e ci sarà senz’altro spazio per il dialogo e per il confronto….
    Correva l’anno duemilatredici…il mese era giugno…dieci era il giorno
    e per molti sarà ricordato come il giorno della LIBERAZIONE !!

  2. Ma lei lo sa qual’è il giorno della liberazione??? Un po’ di rispetto per chi é morto, ha lottato e ha sofferto per arrivare alla liberazione, quella vera.

  3. Ma lei ha letto bene e capito le parole di Jack? Non credo proprio che volesse mancare di rispetto a chi è morto ma solo esprimere la sua gioia. Forse a lei non piace il cambiamento, ma per tanti è stata una “liberazione”. E’ la speranza di una spallata alla vecchia politica e di rispetto per i cittadini. Ne abbiamo veramente bisogno. Buon lavoro “Presidente”

  4. Sig.ra Diamante, ci sono nomi che non si leggono, ma ci sono, ci sono eccome! Si leggono in trasparenza, ma sono gli artefici di questa splendida impresa iniziata il 4 Marzo. Leggo i nomi di Andrea Antonini, Simone Ariola, Giuseppe Calendino,Daniele Massimini, Giorgio Mori, Federico Targa e tanti altri che per onestà intellettuale hanno scardinato un ignobile comitato d affari. È morto Sansone con tutti i filistei! Onestà e legalità sono valori di una Destra vera.

  5. @ Faby
    Su quanto scrive, non ho alcun dubbio.
    Il mio disappunto è nato solo dalla convinzione che il seggio per Simone Ariola scattasse comunque…

  6. mi sembra bellissimo parlare di liberazione, è profondamente vero, questo municipio si è finalmente riscattato dalla plumbea cappa del berlusconismo e i suoi adepti che avevano fatto del XX (oggi XV) una loro riserva privata.
    Ci sono voluti 25 anni per capirlo.
    Oggi siamo tutti più liberi è finita la pioggia di un lungo inverno ed è tornato il sole.
    Comunque la vigilanza dei cittadini non è finita, la nuova giunta deve dare la prova della voglia di cambiamento richiesta dagli elettori

  7. D’accordo essere felici per un risultato ma non accetto insulti legati a discorsi come onestá e legalità…

    Negli ultimi 7 anni in maggioranza (2 da consigliere e 5 da assessore) ho svolto il mio incarico in maniera trasparente e efficiente, dato dimostrato anche dall’alto consenso personale che mi ha portato ad essere il più votato in Municipio.

    Pertanto invito tutti a festeggiare ma a non usare termini “impropri” o “fuori luogo”

    Stefano Erbaggi
    Consigliere Muncipio XV
    Gruppo consiliare PDL

  8. So d’accordo co Te ste c’e poco da ride , mo ce stanno e verifiche de quello che uno trova ar posto de comanno .
    Se vede si ce a stoffa pe fa l’amministratore de tanta gente se vede pure se er municipio e’ pieno de sordati infilati da Giacomini .
    Io penzo ste che poi da n ‘ contributo a fa capi nsacco de cose a tutti per esempio
    Tanto tempo fa te pulivi a strada co Leli, si quello di venti de cambiamento ma forse me sbajo, quello cambia a posizione n’base a come cambia er vento .
    ME devi da spiega e no solo a me come mai l’hai attaccato e guarda caso mo prima der ballottaggio se rivelato alleato .
    Nun me risponne co devo chiede a Lui ” qui nisciuno e’ fesso” .
    Ar contrario de quello che penzeno l’artri penzo che poi fa bene , n cantiere pero’ nun se po porta avanti co n’operai bono , a roma se dice nun poi anna n giro co na scrpa e na ciavatta , oppure si te garba nun se po mette na pezza nova su n vestito vecchio .
    Comunque sia speramo bene pe tutti.

  9. liberazione non sarà fin quando non vi sarete liberati dell’inciucio che a livello nazionale vige e vegeta. Come i ladri di Pisa, prima si litiga e poi se va a “magnà insieme”. Ha vinto la defezione dal voto, l’italietta è come la “costa concordia” per fare l’inkino a sua “maestà re giò giò” li giace e i suoi morti gridano vendetta, i debiti sono tanti che non si riesce nemmeno a tirarla su per riportarla in mare aperto. voglio vedere Marino come farà a dare i servizi alla popolazione con 14 miliardi di buco comunale e come faranno a vivere i suoi municipi che senza imu dovranno rispondere di una tares che a breve chiederà un esborso assurdo mentre la monnezza rimane nei cassonetti anche settimane. Non credo saranno contenti i proprietari di case che dovranno sborsare in cambio di 100 euro di imu prima casa (semestrale) ben oltre 5 volte di più per una tares ingiusta e ingiustificata che invece di pesare sul nucleo familiare va a incidere sui metri quadrati di un appartamento. Come se la monnezza uscisse dalle mattonelle e non sui consumi personali dei loro abitanti, che tra l’altro se pagano già un iva maggiorata sui consumi e considerati gli ultimi aumenti su derrate alimentari e effetti deteriorabili e probabilmente prossimamente sarà aumentata ancora di un punto, non basta quello per scongiurare un’altra gabbella come la tares? Ma a questo non potrà rispondere nemmeno il presidente della regione lazio in quanto a forza di decreti e decretini tecnici l’ingiustizia sociale prevale sulle scelte di qualsiasi governo che non si decurta una lira ma pretende sforzi sovrumani dal popolo. Non è cambiato nulla se non un flebile colore sbiadito di casacca mentre i mgagnaccia girano liberi e satolli.

  10. @ Massimo Vulca… è tutto relativo …. nel XV Municipio, dopo 20 anni di monocolore e, a mio avviso, risultati scarsissimi, abbiamo una speranza….

  11. @Garzone da Sora Lella
    Caro garzone, io con Leli da quando si è messo ad urlare frasi senza senso non voglio spartire più niente…

    personalmente avevo chiesto di non fare l’apparentamento per il ballottaggio ma non decido da solo….

    pertanto nè prima nè dopo mi troverà a braccetto con Leli….

    il tempo della famosa foto era un un anno fa quando ancora non si dilettava a dare fiato alle trombe….

    a presto,

  12. Cons. Erbaggi, il consenso non vuol dire nulla…basta vedere i numeri di Fiorito. Poi non sia così suscettibile….mi pare l unico del centro destra che l ha presa veramente male! È Giacomini ad aver perso, non lei. Chiunque al posto di GG avrebbe vinto al primo turno

  13. @Faby tutto il contrario! io non l’ho presa male! si confonde con la grinta che metto in tutto quello che faccio….

    Io sono qui a ribadire la bontà del mio operato e non accetto alcun discorso che possa intaccare l’onestà e la trasparenza del mio passato.

    tutto qui.

    ps io sono stato uno dei pochi che si è subito congratulato con il nuovo Presidente…

  14. Che Fiorito abbai fatto i numeri siamo d’accordo ,ma non dimenticate neanche i numeri di MPS entrambi sono solo da tenere in galera e buttare la chiave,quindi sia a destra che a sinistra possono trovarsi persone che l’onestà non sanno dove sia di casa.,ma ci sono persone invece che di serietà onesta ne hanno da vendere…per favore predichiamo tutti bene ma poi razzoliamo tutti male!!!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome