Home POLITICA Erbaggi (PdL): “Congratulazioni a Torquati, sono pronto per l’opposizione”

Erbaggi (PdL): “Congratulazioni a Torquati, sono pronto per l’opposizione”

stefanoerbaggi.jpg“Le mie congratulazioni a Torquati, che è  riuscito per un soffio a conquistare la presidenza del XV Municipio. L’esiguità del vantaggio ci dà tuttavia sufficienti margini per continuare ad operare nella certezza che la precedente Amministrazione ha lavorato sempre positivamente per il territorio”. Così Stefano Erbaggi, ex assessore ai lavori Pubblici del XV Municipio e prossimo consigliere dello stesso, commenta l’elezione di Daniele Torquati.

“Sicuramente la situazione politica nel Municipio ha risentito dell’andamento delle comunali – aggiunge Erbaggi – ciò nonostante il mio impegno non è cambiato. Da oggi lavorerò all’opposizione, sempre e comunque pensando al bene del nostro territorio e dei cittadini”.

Visita la nostra pagina di Facebook

50 COMMENTI

  1. @ Alessandro
    Scusami ma non condivido i commenti di derisione diretti ad una persona che oltretuttosi complimenta sportivamente con il vincitore della opposta fazione. Come non condivido la campagna elettorale di chi destra compresa ha cercato di spaventare gli elettori con vivisezione, campi rom etc. etc. La politica si fa costruendo e non distruggendo.
    Poi ognuno è libero di dire quello che vuole. E grazie a VignaClaraBlog che lo permette.

  2. @Alessandro e LucaV
    cari signori al contrario di voi io metto sempre la faccia in tutto quello che faccio…. mi dispiace che anche in un comunicato di congratulazioni al vincitore DEMOCRATICAMENTE eletto si trovi modo di fare battute senza senso…

    sinceramente è solo il vostro atteggiamento che fa veramente ridere…

    Concordo pienamente con il prof. Vigna.

  3. @ Porf. Vigna… proprio perché hanno fatto una campagna elettorale parlando di vivisezione, campi rom, unioni civili, etc. etc.. fanno ridere…. dimostrando inoltre nessun rispetto per gli elettori, come se veramente la gente si bevesse tutto quello che dicono….

  4. @ Erbaggi
    non basta mettere la faccia, serve anche gente che faccia qualcosa per questa Città e non proclami…. Erbaggi, il vostro candidato sindaco ha preso il 36%, secondo lei è stato fatto un buon lavoro????? Abbiamo perso 5 anni appresso a gente che ha parlato solo di zingari, di furti etc. ect….. almeno non mi tolga il piacere di ridere nel vedervi sconfitti, finalmente, anche nel XV ….

  5. @lucav
    Forse non ha letto il mio comunicato… Io ho parlato sempre e solo di Municipio… Anzi ho concordato con il prof. Vigna sulla campagna elettorale del Sindaco…

    Io non ho mai fatto proclami senza risultati ed ho una campagna elettorale sui fatti concreti realizzati dal municipio…

    Detto ciò può anche ammettere che rideva per il comune e ne avrebbe anche ragione e, quindi, aveva male inteso le mie parole su cui non c’è niente da ridere…

  6. Aver perso l’ex XX, anche per “un soffio”, è una sconfitta di proporzioni colossali, una vera Caporetto, perché questa era la roccaforte della destra.
    Asserire di aver “certezza che la precedente Amministrazione ha lavorato sempre positivamente per il territorio” significa non avere il coraggio di guardare in faccia la realtà. E’ una cosa da bambini, non da uomini. Così come è molto infantile, oltre che scorretto e meschino, dare ad Alemanno le colpe di 5 anni di malgoverno del Municipio, soprattutto quando l’autore di questo scarica barile è un ex assessore della Giunta precedente (sfiduciata dalla sua stessa maggioranza).
    Perché non assumersi con dignità le proprie responsabilità?
    Inutile aspettarsi comportamenti tanto maturi, alcune persone forse non cresceranno mai…

  7. Mi pare che qui si faccia una grande confusione tra Comune e Municipio, tra ruoli (Presidente e Giunta) e tra competenze (degli Assessori, ecc).
    Erbaggi è stato Assessore ai Lavori Pubblici del XV (ex XX) Municipio e sul suo quinquennio ha portato in campagna elettorale numeri precisi a riprova di quanto fatto… ed oggettivamente ben poco gli si può rimproverare. Sono i fatti che parlano.
    Altro aspetto sono invece:
    – la campagna elettorale del sindaco (pessima)
    – l’aver ricandidato Giacomini (sbagliato)
    – l’operato di Giacomini (sicuramente discutibile)
    – la sfiducia del PRESIDENTE (e non della Giunta che però “decade” con il Presidente)

    E non ditemi che con un sindaco più forte alle elezioni appena passate il risultato (almeno al Municipio) sarebbe potuto essere diverso… Alla fine si parla pur sempre di 770 voti circa su 50.000.
    E poi scusatemi, ma nonostante il tracollo del PDL Erbaggi ha avuto oltre 1100 preferenze: di quali responsabilità si parla?

  8. @prof.paolo vede il suo atteggiamento è esattamente il motivo che mi fa capire perchè sono e sarò sempre un uomo di destra, il voler sempre cercare cose non dette per gettar fango addosso agli altri che non sono “illuminati” come lei…

    Quello che non capisce o che probabilmente non vuole capire sono le seguenti cose:

    1 – ho ammesso la sconfitta (sennò che mi congratulo a fare con il vincitore?), frutto di un non-voto del nostro elettorato (il centrosinistra ha sempre preso tra i 25.000 e i30.000 voti al ballottaggio, era il centrodestra che ne prendeva tra i 40.000 e i 50.000!);

    2 – io sono certo che la passata amministrazione, di cui ho fatto parte, ha lavorato bene e lo dico in termini oggettivi, fatti concreti alla mano… Ma siamo stati travolti dall’ondata di ripudio nei confronti del sindaco e per alcune scelte sbagliate (nessun problema a dirlo e le due cose non sono in contraddizione);

    3 – personalmente non ho niente da rimproverarmi e, che dice il sig. Manolo, se personalmente sono cresciuto un motivo ci sarà….

    4 – parla di immaturità lei che si nasconde dietro un nickname…. Ma mi faccia il piacere….

  9. @ Neo consigliere Erbaggi, io da uomo di destra le auguro un buon lavoro amministrativo,come d’altronde ha fatto finora, e come ricordava il sig. Manolo è stato il più votato in assoluto nel municipio. Sono sicuro che farà un’opposizione seria e costruttiva , controllerà con l’esperienza acquisita finora tutto l’operato della giunta Torquati, che è il nostro presidente legittimamente eletto, senza però dimenticare che è stato votato da 1 cittadino ogni 5 elettore .
    p.s. : il XV è SEMPRE un municipio di destra, non se lo dimentichi il neo presidente.

  10. @ Erbaggi
    nulla di personale, ma non mi sembra che il XV (ex XX) siano state fatte opere pubbliche significative. Forse l’unica degna di nota è la strada di fondovalle, peraltro già fatiscente a poco dall’apertura.
    Mi spiace, ma sicuramente ci saranno persone serie anche nel suo schieramento, ma siete tutti identificati come facenti parte della classe politica che ha gestito in modo pessimo la città (ed il municipio, aggiungo), conferma ne è il voto.
    Saluti.

  11. Beh, direi che su Erbaggi nessuno può dubitare. A parlare sono i numero, quelli delle cose fatte e dei voti ottenuti. Al momento nessuno si può permettere di commentare (in un modo o nell’altro) le 1.131 preferenze alle elezioni che ha ottenuto nel territorio. Ergo: tutti zitti!
    Parliando di risultati, poi, va detto che la sinistra che ora governerà in Municipio è la stessa che ha fatto opposizione negli ultimi 10 anni, scusate, ma senza raggiungere nemmeno uno degli obiettivi che si era prefissa.
    Per quanto riguarda Roma Capitale, il problema adesso è vedere che fine faranno i prograssi fatti. Resta di fatto che Alemanno e la sua Giunta abbiano ottenuto i seguenti obiettivi:
    1) riduzione del debito ereditato da Veltroni da 12 a 8 miliardi di euro;
    2) taglio delle auto blu (ora al comune ce ne è una sola, qualla del Sindaco, per dovere di rappresentanza);
    3) la chiusura di alcuni (molti) campi nomadi laddove era stato registrato un incremento della criminalità, con conseguente crescita della sicurezza e riduzione di furti e denunce.

    Questi sono fatti reali, non faziosità.

    Pensate di riuscire a fare di meglio senza creare un altro buco di bilancio?

  12. @Elisabetta…. le sue sono chiacchiere, i fatti stanno a ZERO, prova ne è il voto, IMBARAZZANTE per il vostro sindaco.

    A scanso di equivoci sono un liberale ed un liberista, a differenza del vostro ex sindaco e del vostro schieramento politico.

    Il municipio XV, in cui vivo da sempre, è in decadenza ormai da anni… traffico, aree verdi inesistenti, degrado, abusivismo, immigrati clandestini, trans (vedi Via Gradoli o Via dei due ponti o Via Pirzio Biroli etc.). Devo continuare?????????

    Ci vuole ARIA FRESCA, NUOVA, basta con i Giacomini, 69 anni ed appartenete alla vecchia politica, ben venga un 29enne come Torquati!!!!

    Saluti.

  13. @Nico Ferri
    Lei ha pienamente ragione: il Municipio XV è e resta un municipio di destra.
    Ma questo dato non è tanto qualcosa di cui Torquati e quelli che, come me, l’hanno sostenuto si devono ricordare (anche perché ne siamo ben consci), quanto materia su cui voi dovete riflettere: la vostra sconfitta nel municipio più destrorso di Roma indica né più né meno che Giacomini ha amministrato talmente male da scontentare pesantemente anche il suo elettorato naturale che, saggiamente, lo ha mandato a casa. Se il PdL fosse stato altrettanto saggio e, all’indomani della sfiducia, avesse messo Giacomini alla porta, dubito seriamente che oggi io avrei potuto festeggiare questa storica vittoria.

  14. @ Sig. Michele G. , la sua disanima in linea di massima è giusta, quando si perde le colpe ci sono sicuramente, e forse l’unico errore che mi sento d’imputare al centrodx è puntare sul presidente uscente e non dare spazio a persone più giovani. Sul fatto che l’amministrazione abbia lavorato male, ho qualche dubbio, se era questo il motivo della sconfitta non avrebbe riportato nemmeno la metà dei votanti : non mi dica che se il 60% degli elettori non si sia recato alle urne la colpa è di Giacomini,perchè a livello nazionale è accaduta la stessa cosa con percentuali di poco inferiori.
    L’amministrazione uscente ha fatto tutto ciò che era possibile in un periodo di crisi economica e sociale profonda : durante la giunta Veltroni il Pil nazionale era +3,6%, mentre sotto l’amministrazione Alemanno è stato pari a – 6%,quindi piena recessione ; durante l’amministrazione Veltroni i trasferimenti ai comuni erano +20%,mentre si erano ridotti a – 40% con Alemanno, e potrei continuare… Tutto questo automaticamente si riversava sui municipi che essendo i terminali verso la popolazione ne soffrivano ancor di più… Ma nessun problema, abbiamo perso, ONORE AI VINCITORI… ma sappiano bene di non cullarsi più di qualche giorno, la destra tornerà più forte di prima.

  15. Mi auguro che la destra torni più forte di prima… questo implica che, a cominciare dal suo grande capo, vadano TUTTI a casa.

    La destra attuale rappresenta solamente se stessa ed i suoi interessi, non quelli del popolo.

  16. @ Luca V, mi scusi,ma anche lei crede di essere un discendente di Catone il censore ??? guardi che il vangelo secondo Luca esiste già, ma quanti evangelisti ci sono qui??

  17. @ Nico, credo sia semplicemente fisiologico che la classe dirigente debba essere rinnovata. Non possiamo lamentarci che le cose non vanno e poi votiamo sempre gli stessi.
    PS questo vale anche per la SX, ma forse li qualcosa si muove….

  18. @Nico Ferri:
    l’elenco di calamità naturali che lei fa al fine di discolpare Giacomini dovrebbe valere anche per il Sindaco Alemanno e per presidenti degli altri 18 municipi di Roma; eppure a nessuno di questi è successo di non riuscire a terminare il mandato perché sfiduciato anticipatamente da pezzi consistenti, autorevoli e rappresentativi del suo stesso schieramento politico.

    P.S.: il suo elenco ricorda la scena del film The Blues Brothers nella quale Jack Blues (John Belushi) incontra l’ex-fidanzata (Carrie Fisher) in una galleria e…

  19. @ Sig. Michele G. , prima di tutto i municipi sono 15, aggiorni il numero.. io non devo discolpare nessuno, sono dati di fatto, invece di guardare i film (o farseli mentalmente) provi a confutarli , invece di fare le battute.
    Lei stesso ricordava che questo municipio è pur sempre di destra, io le ricordo che il nuovo sindaco è stato votato dal 25% dei romani, il nuovo presidente è stato votato dal 20% dei romani del XV, non proprio un plebiscito , come invece riportava il Tg1 sere fa. Se la gente non è fosse andata a votare solo nel nostro municipio o nel nostro comune, allora le darei subito ragione, ma dato che a livello nazionale i dati sono simili o di poco superiori, allora la disaffezione al voto non è imputabile alle amministrazioni uscenti del municipio e del comune. Come già detto , quando si perde le colpe ci sono sicuramente ed ognuno dei perdenti si prenderà le proprie responsabilità verso i propri elettori.
    Si goda la sua “storica vittoria”… no si sa mai.. potrebbe essere l’unica…

    p.s. : the blues brothers è bellissimo, un cult, non penso di meritare un simile paragone. La ringrazio lo stesso.

  20. @Nico Ferri
    Il numero dei municipi è corretto: mi riferivo infatti alla passata consiliatura (2008 – 2013), ovvero quella in cui Giacomini è stato sfiduciato con il contributo di una parte del PdL. Infatti, se, come lei giustamente fa notare, l’astensionismo colpisce a destra e a manca, la sfiducia ha colpito il solo Giacomini, mentre il sindaco Alemanno e gli altri 18 presidenti di municipio sono riusciti a portare a termine il loro mandato nonostante “durante la giunta Veltroni il Pil nazionale era +3,6%, mentre sotto l’amministrazione Alemanno è stato pari a – 6%,quindi piena recessione ; durante l’amministrazione Veltroni i trasferimenti ai comuni erano +20%,mentre si erano ridotti a – 40% con Alemanno, e potrei continuare…”.
    La vostra sconfitta viene da lì, per il semplice fatto che quella sfiducia, portata avanti con il contributo di autorevoli esponenti del centrodestra, ha aperto gli occhi a molti cittadini del XV Municpio, i quali, pur non cambiando orientamento politico, hanno preferito votare contro Giacomini e la sua pessima esperienza di governo di questo territorio.
    So benissimo che questa “storica vittoria” potrebbe rimanere unica, ma abbiamo tutte le intenzioni (vero Daniele?!?!?) di impegnarci al massimo per riuscire a ripeterla nel 2018 e far sì che la vostra vittoria del 2008 sia l’ultima; ad ogni buon conto, le faccio notare che al momento nell’essere unica ci fa compagnia la vittoria di Alemanno nel 2008.

    P.S.: mi fa piacere che ha apprezzato il riferimento ai Blues Brothers, temevo lo potesse trovare offensivo, invece ha colto correttamente lo spirito con cui lo avevo fatto; il paragone con i due fratelli Jack e Elwood lo meritiamo tutti: ciascuno di noi, a suo modo, è un po’ un fratello Blues!

  21. @ Sig. Michele G. , la ringrazio per la rinnovata disamina della sconfitta,ma penso che interessi più agli sconfitti che a lei… Si preoccupi piuttosto col sor Torquati di ben amministrare il municipio,in sintonia perfetta col sor Marino al comune e col sor Zingaretti alla regione e il sor Letta al governo : oggi avete TUTTO , non avete scusanti di sorta, avete il coltello dalla parte del manico , cercate di non fare harakiri , dato che siete maestri anche in questo.. ora sulla sponda del fiume ci stiamo noi ed aspettiamo che passi.. prima o poi passerà..

  22. @ LucaV: penso che si debba essere veramente incoerenti per paragonare la campagna del sindaco con quella municipale. per il sindaco, marino ha vinto di molto, per il municipio la sinistra ha vinto non grazie ai suoi voti (che erano il 31% contro il 46% prima del ballottaggio) ma “grazie” ai grillini che vi hanno regalato la vittoria al rush finale e solo per inerzia (1,4% dei voti). Questa è verità e queste sono le chiacchiere che stanno a ZERO. Poi, se vuole, può vedere come BIANCA una cosa che è NERA, ma così non si va lontano…

    Detto questo, mi sta dicendo che lei è di destra ma che ha votato a sinistra?! che amarezza…

  23. @ Elisabetta…. nessuna incoerenza, lei ha scritto che:

    “Per quanto riguarda Roma Capitale, il problema adesso è vedere che fine faranno i progressi fatti. Resta di fatto che Alemanno e la sua Giunta abbiano ottenuto i seguenti obiettivi” etc. etc.

    Io le ho risposto che quasi nessuno a Roma ha visto progressi sotto Alemanno, prova ne è il voto, con un sindaco mandato a casa senza appello.

    Non mi definisco di destra, sicuramente sono un liberale e liberista, e visto che i risultati sia di Alemanno che di Giacomini non sono stati all’altezza delle mie aspettative ho votato per il cambiamento.

    Lei invece? Vota sempre e comunque una parte politica indipendentemente dai risultati?
    Io ho fatto degli appunti ben precisi a chi ha governato il centro destra nello specifico nel municipio:
    -) traffico
    -) aree verdi inesistenti (nonostante sia uno dei municipi con più verde di Roma), –) degrado abitativo, trans (vedi Via Gradoli, via dei due ponti, via Pirzio Biroli etc.)
    -) abusivismo
    su questi punti il centrodestra al municipio ha deluso, forse lei è invece contenta di quanto ha fatto?
    Saluti.

  24. riformulo l’ultima frase, incomprensibile:

    Io ho fatto degli appunti ben precisi a chi ha governato (il centrodestra), il municipio, nello specifico:
    -) traffico
    -) aree verdi inesistenti (nonostante sia uno dei municipi con più verde di Roma), –) degrado abitativo, trans (vedi Via Gradoli, via dei due ponti, via Pirzio Biroli etc.)
    -) abusivismo
    su questi punti il centrodestra al municipio ha deluso, forse lei è invece contenta di quanto ha fatto?
    Saluti.

  25. @ Luca V. , non continui a mettere davanti i numeri,perchè se li analizzasse obiettivamente si renderebbe conto che la sinistra ha perso molti voti invece di guadagnarli, ma con tutto ciò è riuscita a vincere, solo perché la destra è molto meno compatta quando si tratta di andare a votare. Ora la candela in mano ce l’ha la sinistra,non ci si bruciasse…
    Lei continua a dire che Alemanno non ha fatto niente, adducendo il risultato elettorale,ma è sicuro di ciò che dice, perché in altri post ho già pubblicato diversi link che dimostravano il contrario, se vuole e se la redazione lo consente, glieli ripropongo,ce ne sono parecchi che si potrebbe studiare… Lei replicherà “se così fosse perché non ha vinto??”, le ho già risposto, sor Marino è stato eletto da 1 romano su 4, e sor Torquati da 1 romano su 5, si abbassa ancor di più la percentuale che l’ha appoggiato.. La gente è sfiduciata a livello nazionale,mica solo a Roma o nel XV : Alemanno avrà le sue colpe,non sarà riuscito a comunicare e far capire qual’era la situazione precedente e quanto ha fatto lui, e ne ha pagate le conseguenze.

    p.s. : sor Marino il primo giorno ha usato la bicicletta e dichiarato che userà poco l’auto blu (l’unica rimasta…) , ed è vero… ma il secondo giorno sembra che abbia usato l’elicottero della polizia di Roma Capitale, e te credo che non la usa l’auto blu..

  26. @ Nico Ferri, non voglio convincere nessuno, se lei pensa che il duo Alemanno Giacomini ha lavorato bene, continui a pensarlo. Vedremo tra 5 anni e tireremo le somme.

    PS sull’elicottero non le rispondo, non so in quale circostanze e il perchè è stato utilizzato un elicottero.

  27. @ Luca V. , io parlo di fatti e lei se ne esce con le chiacchiere… continui pure a farle ma cerchi di circostanziarle la prossima volta… e per quanto riguarda il nostro municipio si ricordi che su 127.525 aventi diritto al voto il sor Torquati ha ricevuto solo 25.400 voti, quindi 102.125 hanno deciso di non dare a lui il consenso. Non è che bisogna stare proprio lì a cantare vittoria…
    IL SOR IGNAZIO E IL SOR MARINO HANNO VOLUTO LA BICICLETTA… INIZINO A PEDALARE… MA SERIAMENTE… NON COME FACCIATA..

  28. @ Nico, chi non partecipa al voto non conta. Sta ad i partiti interrogarsi su come riportare il proprio elettorato alle urne.

    Per quanto riguarda il nostro municipio veda le cose in positivo!

    Un po’ di turn over fa bene a tutti, alla sinistra, adesso vediamo cosa sono in grado di fare, alla destra, che non deve mai dare per scontato di avere la vittoria in pugno, avranno tempo di capire dove hanno sbagliato e magari si presenteranno con più smalto alle prossime elezioni!

    Saluti!

  29. Al sor Nico piace giocare con i numeri ! Ma come si fa a mischiare non votanti con votanti dicendo che 102000 elettori “hanno deciso di non dare il voto” a Torquati ! Si rende conto di quanta “maliziosa” approssimazione ci sia un questa affermazione che per inciso si adatta anche a Giacomini ? Anche per lui si potrebbe dire che in 102000 hanno deciso di non dargli il consenso ! Si legga invece la lucidissima valutazione di Perina, quella sì che spiega bene chi ha perso, chi ha vinto e perchè e poi mediti, ma in silenzio…almeno si risparmia altre “sciocchezzuole” come questa.

  30. Cari signori Luca V e Daniela, forse accecati dalla vittoria non avete colto il senso del discorso : già in altre occasioni, ho detto che chiunque avrebbe vinto, sia destra che sinistra, non sarebbe stato legittimato da una chiara volontà popolare, derivante dal grosso astensionismo.
    Quelle 100.000 persone che non hanno votato, contano e parecchio pure, sono cittadini che pagano le tasse ed hanno gli stessi diritti di chi è andato a votare… questi radicalismi risparmiateli… Se poi volete cambiare la costituzione,unitevi al berlusca che vuole farlo da tempo…

    p.s. : le valutazioni di Perina le avevo già lette, sono in parte condivisibili, ma se prima avrà avuto i suoi motivi per non partecipare alla competizione politica, non vedo perché solo adesso vuole metterci la faccia, poteva farlo nell’agone politico in prima persona, a posteriori siamo tutti bravi..

  31. Caro Nico, il senso del suo discorso senza capo nè coda era chiarissimo e il radicalismo lo ha fatto lei dicendo “102.125 hanno deciso di non dare a lui il consenso” mettendo nello stesso calderone gli astensionisti con i votanti. Caso mai è lei che accecato dall’aver perso non coglie il senso delle cose che lei stesso dice !
    Quelle 76.000 e non 100.000 persone che non hanno votato nel ballottaggio (i numeri sono numeri e non sono rigirabili come frittate) hanno gli stessi diritti ma avevano anche lo stesso dovere. Se non sono andati a votare fatti loro, hanno il diritto di mantenere tutti i diritti tranne quello di lamentarsi del risultato delle elezioni.

  32. Egregia signora Daniela, cosa vorrebbe dire??? che forse per i prossimi 5 anni non potranno lamentarsi?? spero per lei che stia scherzando… Se andare a votare è un dovere civico (NON GIURIDICO) sancito dalla costituzione, allora pensiamo a quanti altri doveri civici ognuno di noi stravolge ogni giorno, prima di condannare chi non ha assolto a quel diritto PERSONALE.
    Bisognerebbe poi spiegare chi è lei o crede di essere per sentenziare, o come farebbe a riconoscere chi ha votato e chi non l’ha fatto,dato che il voto è segreto.

    p.s. : continui pure a far finta di non capire la poca legittimazione del voto… la cosa interessa poco… vedremo cosa saprà fare il giovane eletto… e tutti saranno liberi di incensarlo o criticarlo.. indistintamente..

  33. @ Nico Ferri… il non voto è chiaramente sintomo di insofferenza e di protesta, ma alla fine chi ha vinto le elezioni governa, punto.
    La vittoria di Torquati non vale di meno se c’è stata una forte astensione, Torquati governerà lo stesso.

    PS non sono accecato dalla vittoria, semmai accecato dal piacere di vedere perdenti quei due fenomeni di Alemanno e Giacomini, quest’ultimo rimontato in modo incredibile, poverino, già si sentiva riconfermato…. !!!!!

  34. @ Luca V. ma è chiaro come il sole che Torquati DEVE amministrare, non adducendo nessuna scusante, come sembra stia già facendo… ma le ricordo che DEVE AMMINISTRARE UN MUNICIPIO DI DESTRA… cercate di non dimenticarlo, prima di gongolare tanto….

  35. …vedere un troll che rosica non ha prezzo!
    Il livello di delirio però mi sembra più elevato di quello che ci si potesse aspettare… Forse il troll è anche scaramantico e la sola idea di aver portato sfiga sia ad Alemanno che a Giacomini, lo sta divorando.. Chissà.

    @Stefano erbaggi.
    Posso rispondere solo ora al suo post del 12 giugno h 07:43

    1) E così ora anche lei si mette a fare i giochini coi numeri degli astenuti… e a dire che Torquati ha vinto per il non-voto a destra. Quindi sta scaricando la responsabilità sui cittadini “vostri” elettori che, brutti cattivi, non vi hanno capiti o si sono impigriti. Complimenti, gran bella analisi! Le rispondo con le parole di un certo stefano erbaggi… lo conosce? Il sig. erbaggi, rispondendo a Rodolfo Bosi il 29 maggio alle 09:37, e volendolo attaccare per la sua analisi del voto, scriveva queste testuali parole:

    “Vince chi vota!
    Tutto il resto sono parole!”

    Quindi, prima del ballottaggio, quando era tutto tronfio perché sicuro della vittoria, erbaggi liquidava come chiacchieroni coloro che contemplavano i non-votanti nelle loro analisi. Dopo pochi giorni, appena presa questa mazzata colossale, fa sue quelle “chiacchiere” e le trasforma in serie argomentazioni per spiegare il tonfo elettorale. Però! Proprio un uomo coerente, serio e dai principi saldi!
    Se qualcuno volesse controllare…
    https://www.vignaclarablog.it/2013052723307/risultato-delle-elezioni-nel-xv-municipio/

    2) Oltre che sui cittadini, continua a scaricare le colpe della debacle municipale su Alemanno… Ha fatto “scelte sbagliate”? Ma non avevate detto che è stato un Sindaco bravissimo? Qui sopra poi c’è “Nico Ferri (lo conosce?…) che dice di aver postato già parecchi link che dimostrano quanto di buono Alemanno abbia fatto per Roma… Si faccia dare da “Nico” quei link e studi, prima di attaccare un così bravo amministratore com Alemanno! Oppure dica chiaramente a “Nico” come stanno le cose, almeno la finisce di ammorbarci con questa ridicola storia degli astenuti….

    3) Non penserà che io sia così ingenuo da credere che in Italia il numero delle preferenze ottenute sia direttamente proporzionale alla bravura del candidato! Prima che parta con un pistolotto demagogico e retorico, le faccio un solo nome, che basta e avanza: Samuele Piccolo.

    4) solo uno sciocco può accusare di immaturità un utente di un blog perché si “nasconde” dietro un nickname… perché nei blog si accede con i nickname. E’ invece da immaturi ed è condannabile, accedere allo stesso blog con due o più nickname, questo sì. Io però accedo con un solo nickname. Io.

  36. @ professorino troll , le rispondo una sola volta nella più totale indifferenza, con ciò che diceva François de la Rochefoucauld , e che le calza a pennello : ” Non si è mai tanto ridicoli per le qualità che si hanno, quanto per quelle che si fa mostra di avere, se di certi uomini non si è mai visto il ridicolo, vuol dire che non lo si è cercato bene “.
    Continui così , penso sappia fare meglio…

  37. Mi risponde? E perché, le avevo domandato qualcosa?
    “Totale indifferenza”? Allora perché ha scritto?
    Guardi che non è che citando a casaccio un oscuro scrittore di aforismi francese del ‘600, si diventa automaticamente colti! Anzi, se la citazione è opera di chi ha dimostrato per anni scarsissima cultura, e se la stessa citazione non ha nessun nesso con quanto in discussione (come in questo caso), ci si mostra patetici, non colti.
    PS: è lei che è noto come TROLL (ossia disturbatore) di queste pagine.. non ci provi!

  38. @ il prof. paolo

    PUNTO 3) Senza dubbio “sì”. Le preferenze DIRETTE (1.131 nel caso di Erbaggi) sono sempre frutto del buon lavoro svolto. Non ci sono dubbi a riguardo! Questa risposta non si basa sul conto degli astenuti (PUNTO 2) ma su quello dei presenti ed è l’unica risposta fedele e inoppugnabile.

    A lei dire se questo combaci con la sua ingenuità o meno, non spetta a nessuno affermare o smentire questa inferenza.

    Per quanto riguarda il nickname, ognuno fa quello che vuole… io mi firmo esattamente come mi chiamo pur avendo due lauree ed essendo una libera professionista. Non mi firmo come avvocato, professore, ingegnere o altro… sono una persona molto semplice e non voglio sottolineare con un titolo i miei commenti, penso sia futile.

    Per quanto concerne le tempistiche, c’è da dire che lei compare, con tutta la sua energia, 8 giorni dopo l’inserimento di questa news… e questo, lo ammetterà, è strano. Tutto fa pensare che sia una cosa “pilotata”. Ma non voglio neanche farmi titolo di questo.

    Forse il caldo di questi giorni ha eccessivamente riscaldato gli animi!

  39. @ Elisa Tofoli… mi inserisco sul punto 3) le preferenze dirette NON sono sempre frutto di un buon lavoro, con questo non dico che Erbaggi non le abbia meritate.

    Secondo lei le preferenze di Fiorito e Piccolo, tantissime, sono frutto di un buon lavoro??????????

    Saluti.

  40. @prof. Paolo

    non esiste nessun sordo peggiore di chi non vuol sentire….

    sinceramente ormai evidente che lei tra il ci fa o il ci è appartiene alla prima categoria…. oppure non è semplicemente in grado di comprendere l’italiano (ma non credo…).

    le rispondo nuovamente ma si sforzi perchè non è difficile capire…

    1) io la colpa non la do certo ai cittadini…. se non hanno votato è evidente quali siano i motivi e l’ho anche scritto: “Ma siamo stati travolti dall’ondata di ripudio nei confronti del sindaco e per alcune scelte sbagliate (nessun problema a dirlo e le due cose non sono in contraddizione)”….
    se deve copiare dai miei post li prenda per intero….

    altrettanto evidente è il fatto che Torquati ha vinto perchè il nostro elettorato classico ha preferito non votare noi (che è comunque diverso dal votare Torquati, ne converrà..) e quindi la colpa è nostra e basta (il sindaco e le scelte sbagliate di sopra…)

    Ergo giustamente vince chi vota e, mi dica dove ho espresso un’idea diversa, Torquati ha vinto perchè ha preso più voti…. poi io dico che ha vinto per demeriti nostri più che per meriti suoi ma questa è una mia opinione e il risultato non cambia…

    Mi dica lei dove ho mai detto che chi non votava doveva essere disprezzato?? ho detto sempre che vince chi vota perchè così è…. infatti noi abbiamo perso!!

    2) le scelte sbagliate sono del Municipio…. al Sindaco rimprovero una comunicazione assai scadente….

    3) io sono per mettere le preferenze in ogni elezione del nostro paese… perchè così si sceglie davvero il proprio candidato…
    e le posso dire che spesso (non sempre) il numero delle preferenze rappresenta anche la prova della bravura di un candidato…
    Lei nomina Piccolo come esempio, giustamente, negativo e io le nomino come esempi positivi Belviso e Mennuni, consiglieri comunali del PDL…. in ogni parte della società italiana esistono le mele marce ma per una manciata di delinquenti esistono molti più amministratori bravi…. se non capisce neanche questo e vuole fare il qualunquista del “sono tutti uguali” peggio per lei….

    4) io non mi permetto di definirla sciocco… (avrei in mente molti altri aggettivi…) ma continuo a pensare che nascondersi dietro un nickname per fare il “santone” che sa tutto e che sa solo lui sia perlomeno immaturo… poi faccia lei…

    @LucaV al punto 3) di sopra trova la mia risposta in merito… non mi faccia di tutta l’erba un fascio… sennò anche Elisa Paris, prima eletta del PD e brava consigliera , cosa dovrebbe essere??

  41. @ Stefano Erbaggi…. sono d’accordo con lei, mai fare di tutta l’erba un fascio, io sono per i collegi con la possibilità di eleggere direttamente il proprio candidato.

    Dico solo che avere un grande numero di preferenze non è sempre sinonimo di aver lavorato bene, comunque non mi riferisco al suo caso, anzi, lei mi sembra una persona seria, almeno ci mette la faccia nei post.

    Quello che non sopporto in genere sono le tifoserie, sia da una parte che dall’altra, io non tifo per una parte politica ma cerco sempre di valutare le persone e i risultati sul campo. La mia percezione è che il suo partito è sempre più in mano ai “vecchi” e poco incline alle novità ed ai giovani.

    Spero che lei Erbaggi sia, insieme ad altri giovani, in grado di portare una ventata di freschezza a destra!

    Saluti.

  42. @erbaggi: niente, proprio non ce la fa ad ammettere che avete perso “in casa” perché avete governato male. Autocritica zero. A posto così… contento lei…
    E vedo che sorvola anche su Alemanno (è stato un buon sindaco o no?) e sull’utilizzo di più nickname… Spesso i silenzi dicono più delle parole…
    La saluto

  43. @ “Elisa Tofoli”: non sarebbe meglio mettere da parte la dietrologia e ripassare l’aritmetica? Al di là del fatto che non sapevo che gli articoli di VCB avessero una scadenza come il latte fresco.. se non erro 12 meno 11 fa 1 e non 8. Io quindi “compaio con tutta la mia energia” solo 1 giorno “dopo l’inserimento di questa news”, anzi dopo neanche 14 ore, per la precisione. Le appare ancora strano o addirittura “pilotato”? Ma poi tutta questa presunta macchinazione per cosa, per un post di erbaggi? Suvvia, siamo seri!

    Ps: ma lei davvero pensa che un nickname su un blog, formato da un “titolo” seguito da un nome comune di persona (senza cognome) o possa corrispondere a realtà? Lei sarà anche una “persona semplice” (che tenerezza!) che ritiene” futile” sottolineare in un commento di un blog i propri titoli… però mi sembra sia l’unica che abbia tenuto a “sfoggiare” le sue due lauree e il fatto di essere una libera professionista….. Io di certo non l’ho fatto.

  44. @ Prof. Paolo niente non ci vuole stare… io le risposto gliele do… lei non le vuole capire… amen

    ps guardi che io ho solo un nickname ed è questo… non ne ho più di uno… io…

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome