Home ATTUALITÀ Ballottaggio, affluenza da record (negativo), crollo nel XV

Ballottaggio, affluenza da record (negativo), crollo nel XV

Sono già definitivi i dati relativi all’affluenza di questo ballottaggio. Li rende noti l’Ufficio Elettorale del Comune con l’avvertenza che non sono comunque ufficiali ma indicativi. Nonostante questo atteggiamento prudenziale quel che emerge è la grande disaffezione dei romani alla competizione per la guida del Campidoglio e dei Municipi. Solo il 45% degli aventi diritto si è recato alle urne nella Capitale, nel XV Municipio sei elettori ogni dieci le hanno disertate.

Alle 15 del 27 maggio, nel primo turno elettorale, nella Capitale, su 2.359.119 iscritti votarono in 1.242.591 pari al 52,79% . Al secondo turno 1.059.442, cioè il 45,2%. Ben 183.149 in meno. Tanto per fare un esempio è come se una volta e mezzo l’intero corpo elettorale del XV Municipio fosse rimasto a casa.

E per rimanere in tema di XV, qui le cose sono andate veramente peggio. Come sempre il territorio Cassia-Flaminia si rivela quello in cui la disaffezione raggiunge livelli eclatanti facendo registrare oggi il 59,4% di astensionismo.
Se al primo turno a votare furono 62.030 (48,64%) al secondo sono stati 51.847 (40,6%). In 10.183 hanno deciso di disinteressarsi del ballottaggio e di chi debba essere il presidente del Municipio, la competizione Giacomini-Torquati li ha lasciati del tutto indifferenti.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome