Home ATTUALITÀ Italia Nostra: “Ministro Bray, venga a vedere gli abusi nel Foro Italico”

Italia Nostra: “Ministro Bray, venga a vedere gli abusi nel Foro Italico”

“Il Ministro Bray dovrebbe fare una passeggiata in bici anche al Complesso Monumentale del Foro Italico. Le fontane sporche della Reggia di Caserta con pochi euro si possono ripulire ma gli abusi al Foro Italico non possono essere sanati se non con un grande atto di coraggio.” L’invito parte da Italia Nostra, che poi aggiunge: “Coni Servizi S.p.A, che ha avuto nel 2005 l’usufrutto degli immobili vincolati dall’allora Ministro Siniscalco, ha trasformato quel patrimonio pubblico in una serie infinita di atti illegittimi.”

“Lo Stadio del Tennis, costruito inspiegabilmente con i finanziamenti per i Mondiali di Nuoto del 2009, è, a nostro parere, un abuso, anche se ha avuto allora il parere favorevole della Direzione Generale del Ministero per i Beni Culturali. Il “bar del tennis” è stato già privatizzato, l’Ostello della Gioventù, ospitato nella Foresteria Sud, è stato buttato fuori nel gennaio 2011 per far posto a qualche ufficetto per la vendita dei biglietti, la Casa della Scherma, con i suoi prestigiosi mosaici, è abbandonata, il nuovo Centrale del Tennis è stato utilizzato per il Wind Music Award per battere moneta. E’ ora – incalza Italia Nostra – che il Ministero per i Beni Culturali si riappropri della gestione diretta degli immobili vincolati al Foro Italico, data la vistosa incapacità di gestire il bene, nel rispetto delle leggi, di Coni Servizi SpA. “

Italia Nostra Roma propone quindi al Ministro per i Beni Culturali, Massimo Bray, una visita con gli architetti e urbanisti che hanno firmato l’appello per la salvaguardia del Foro Italico, perché, come ha fatto per la Reggia di Caserta, con grande successo mediatico, “veda con i suoi occhi l’estremo degrado in cui versa il Complesso Monumentale vincolato.”

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome