Home ATTUALITÀ Roma Motor Show 2013, appuntamento all’Acqua Acetosa il 25 e 26 maggio

Roma Motor Show 2013, appuntamento all’Acqua Acetosa il 25 e 26 maggio

La prossima edizione del Roma Motor Show, la numero 58, si svolgerà venerdì 24 maggio con la tradizionale conferenza stampa inaugurale che avrà luogo al Circolo Canottieri Aniene, e il 25-26 maggio con l’esposizione che si terrà nuovamente presso lo Stadio Paolo Rosi, ex delle Aquile, comunemente chiamato “dell’Acqua Acetosa” che fu la sede scelta per l’apertura ufficiale dei Giochi Paralimpici di Roma 1960. Roma torna dunque ad ospitare uno dei più importanti saloni motoristici italiani en plein air ed una delle più prestigiose manifestazioni della Capitale.

Diverse sono le iniziative in programma che rafforzano il marchio storico del Roma Motor Show: da quelle legate alla sensibilizzazione di una mobilità più sicura e saggia, alla sicurezza stradale degli adulti, ma anche dei più piccoli, dall’area dedicata ai test drive dei veicoli elettrici e ibridi a quella delle esibizioni con i fuoristrada e al modellismo radiocomandato, fino agli eventi storici della rassegna come la parata inaugurale dei corpi dello Stato, la sfilata di vetture d’epoca e tuning e quella delle Ferrari, con l’elezione di Miss Roma Motor Show.

Il Roma Motor Show è l’unico salone automobilistico italiano ad avere una location en plein air, una sorta di vetrina dell’auto e del motore che consente di ammirare tutta la produzione motoristica nazionale ed estera.
Da sempre, il Roma Motor Show si distingue per alcune sue caratteristiche peculiari: è la più longeva esposizione automobilistica e motoristica italiana, è l’unico salone ad avere una tradizione ed una continuità negli anni a Roma e nel Centro Italia, è l’unico a mantenere un ingresso completamente gratuito al pubblico. Appassionati di tutte le età affluiscono in una media calcolata attorno ai 100.000 visitatori nell’arco delle giornate di manifestazione.

LA TRADIZIONE

Era il 23 giugno del 1947 quando Michele Favìa del Core – fondatore della Rivista Motor, la più anziana pubblicazione motoristica italiana – inaugurò “Il Concorso Internazionale di Eleganza della Carrozzeria”, trampolino di lancio per firme oggi di grande successo come Pininfarina, Vignale, Touring, Bertone e tante ancora, in una cornice come quella del Pincio che ha visto tra i tanti personaggi del mondo dello spettacolo Isa Barzizza, Renato Rascel, Marcello Mastroianni, Nino Manfredi, Philippe Leroy, Paolo Panelli.

Col tempo la manifestazione vide la presenza sempre più considerevole delle vetture esposte dalle Case Automobilistiche e fu allora che nel 1958 non poté che divenire “Rassegna Internazionale dell’Automobile”. Quando poi, nel 1969, subentrò nell’organizzazione Corinna Favìa del Core – ancor oggi saldamente al timone dell’organizzazione – la mostra conobbe un nuovo rinnovamento dettato dalla crescente e soprattutto diversificata voglia di mobilità.

Pertanto, nel 1972, non solo non poteva più essere riservata alle automobili ma anche il nome inesorabilmente si trasformò in “Motor Show”, rispecchiando anche la testata della rivista organizzatrice. Nonostante tutte queste trasformazioni, il Roma Motor Show ha saputo mantenere quel concetto di “Mostra Internazionale di Eleganza delle Automobili e dei Veicoli a Motore” che ancora oggi le appartiene.

I PARTECIPANTI

Da sempre il Roma Motor Show vanta una partecipazione globale che coinvolge tutto il mondo dei motori convergendo nella grande passione della mobilità. Sempre aperto alle future innovative soluzioni, al Roma Motor Show sono presenti:
• tutti i grandi marchi dell’automobile
• rappresentanti del settore motociclistico ed accessoristico con tutte le più recenti novità della loro gamma
• mezzi commerciali e soluzioni per i diversamente abili
• gli elaboratori e tutta una serie di veicoli alternativi: dai quad, alle vetture senza patente, ai veicoli elettrici
• prestigiosi Club di Vetture d’Epoca, Club Ferrari e amatoriali
• rappresentanti dei Corpi dello Stato con varianti sulle auto a loro disposizione
• ospiti di riguardo sono da sempre le Associazioni benefiche

IL SALONE IN NUMERI

Archiviati i suoi primi cinquant’anni di storia al Pincio, il Roma Motor Show si svolge anche quest’anno negli oltre 25.000 mq dello Stadio Paolo Rosi (ex delle Aquile) dell’Acqua Acetosa, un polmone verde nel pieno centro sportivo della Capitale, in un complesso storico della città che ha mosso i primi passi intorno al 1928 e ha ospitato l’inaugurazione delle Paralimpiadi in occasione di Roma 1960. Il complesso consente un più facile accesso al pubblico e un maggior contatto con gli operatori e verrà suddiviso in varie aree tematiche durante lo svolgimento della manifestazione:

• l’area espositiva si sviluppa lungo la pista di atletica per un totale di 200 spazi espostivi – di 16 mq l’uno – per un totale di oltre 3000 mq
• oltre 700 mq dedicati all’esposizione di veicoli innovativi ed ecologici, con una pista riservata ai test-drive di oltre 400 mt lineari
• una zona immersa nel verde di circa 500 mq interamente dedicata ai bambini ed alla educazione stradale
• un’area di circa 1500 mq riservata a esibizioni off-road
• altri 2000 mq di area eventi dove si alternano esibizioni motoristiche a passerelle di moda
• 300 mq di percorso dedicato al modellismo radiocomandato

Area ristoro e servizi igienici, accessi e servizi per i diversamente abili, ampi parcheggi, comodi e facilmente raggiungibili, completano i dati di questa rassegna dove appassionati di tutte le età, famiglie e professionisti affluiscono in una media calcolata attorno ai 100.000 visitatori.

GLI EVENTI

Ricco come sempre il programma del Roma Motor Show che propone esposizione statica e sfilate con momenti ricchi di tradizione e innovazione che da sempre contraddistinguono questo evento unico.

La cerimonia di apertura
Il Roma Motor Show si inaugura con il tradizionale incontro e dibattito sui temi attuali del mercato e i “Motor Award” ovvero con l’assegnazione dei massimi riconoscimenti di Motor ai personaggi del mondo dell’automobile e non solo, che con la loro attività hanno contrassegnato l’annata appena trascorsa. Tra i cosiddetti Oscar dell’Automobile, oltre alle finaliste del World Car Award ed ai Premi Speciali, viene assegnato il rinomato Premio Comunicazione Auto ad opera di una qualificata giuria di giornalisti dell’auto, premiando e valorizzando l’opera di questi personaggi e delle loro società.

Bambini e educazione stradale con “Rosso Giallo Verde”
Inaugurato in occasione del Roma Motor Show 2003, Rosso Giallo Verde è un progetto ludico-educativo dedicato ai bambini ed alla sicurezza stradale. Al fine di conseguire la loro “prima patente”, i bambini (di età compresa tra i 3 e i 12 anni) acquisiscono prima il foglio rosa con un “corso teorico” ludico-giocoso diretto da operatori-animatori per poi intraprendere un mini percorso stradale completo di segnaletica a bordo di veicoli elettrici a 2 e 4 ruote completi di tutti i dispositivi che ogni “neo patentato” anche in erba deve imparare a conoscere.

Sicurezza e Ambiente in primo piano
La Rivista Motor, organizzatrice dell’evento, organizza una serie di eventi e dibattiti dedicati ai temi attuali quanto importanti della sicurezza stradale e del rispetto dell’ambiente presentando tutte le ultime novità dell’anno, aree e dibattiti dedicati.

Passato e Futuro dei mezzi dei Corpi dello Stato
Da parecchie edizioni ormai il Roma Motor Show ospita mezzi dei Corpi dello Stato all’insegna della storia e dell’evoluzione tecnologica che li caratterizza, sempre al servizio del cittadino e della comunità. Stato Maggiore dell’Esercito, Carabinieri, Guardia di Finanza, Corpo Forestale, Vigili del Fuoco, e ancora Polizia Stradale, Municipale, Penitenziaria, Provinciale, presentano una rassegna completa di mezzi interessanti.

Area 4×4
Il Roma Motor Show è anche fuoristrada 4×4 dove club e personale qualificato si cimentano in complesse evoluzioni e attraversamenti all’interno di un’area attrezzata irta di insidie. L’area 4×4 da sempre raccoglie tantissimi appassionati di questa disciplina e tantissimi curiosi.

Drifting & Co.
Altra attrattiva è rappresentata dall’Area Modellismo che ospita una pista di drifting dove gli esperti del settore danno prova di sé con mirabolanti esibizioni: uno spettacolo assicurato per tutti i visitatori!

Genio e sregolatezza delle due e quattro ruote
Il Roma Motor Show è anche moto, quad, veicoli alternativi e elaborati: una passerella alla quale l’appassionato difficilmente sa resistere. Questi mezzi danno mostra di se con una quantità incredibile di veicoli e di professionisti.

Moda e Auto nel “ModAutoGala”
Uno degli eventi più attesi del Roma Motor Show è la Sfilata di Moda abbinata alle più belle automobili della produzione internazionale. Sulla passerella del Roma Motor Show non sfilano soltanto le auto più belle del mercato automobilistico mondiale ma – binomio ormai consolidato negli anni e sempre di grande attrattiva – la moda accompagna le automobili in quella che è una delle sfilate più attese della manifestazione romana.

“Miss” Roma Motor Show
L’edizione del sessantennale ha visto la nascita del primo concorso nazionale Miss Roma Motor Show, un vero e proprio concorso di bellezza. Le selezioni si svolgono durante l’intero anno richiamando ragazze da tutta Italia, ma solo le migliori 30 accedono alla finale che si tiene in occasione del Roma Motor Show. Sfilate, Ferrari e momenti di spettacolo sono solo alcuni degli ingredienti di una serata all’insegna della bellezza!

Passione Rossa
La sfilata delle mitiche Ferrari rappresenta per tutti gli appassionati di automobili e non solo uno dei momenti più emozionanti ed attesi del Roma Motor Show. Protagonista dell’evento è il Ferrari Club Passione Rossa che presenta, nell’area dedicata agli eventi assiepato di pubblico entusiasta, più di trenta “rosse”, ristrette e selezionate nel numero e nella bellezza.

Appuntamento con la storia
Riservato alle vetture d’epoca è il “Concorso d’Eleganza della carrozzeria”. Nato nel 1947 con Michele Favìa del Core, viene nuovamente riproposto nell’ambito del Roma Motor Show grazie al Colosseum Club Veicoli Storici Roma. In questa occasione le auto e moto d’epoca si fanno ammirare ancora oggi per la loro bellezza intatta e per la grande storia a loro associata, non solo in termini di tecnica e di carrozzeria, ma anche di costume.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome