Home AMBIENTE Vigna Clara, un’area cani in via Pareto

Vigna Clara, un’area cani in via Pareto

area-cani.JPGSvelato il mistero dei lavori che a Vigna Clara hanno interessato per diversi mesi la piccola area verde posta tra via Pareto e il fosso dell’Acqua Traversa, confinante con l’Inviolatella. Pulita l’area, potati gli alberi pericolanti, recintata la zona e abbattuto dall’AMA, lo scorso 5 aprile, il vecchio manufatto (leggi qui), restava solo da sapere quale fosse la destinazione di questo spicchio di verde. E oggi viene reso noto: sarà un’area cani, il nome esatto è Parco Cani Pareto, e verrà inaugurata sabato 11 maggio alle 10.30.

Lo si apprende da un comunicato dell’associazione AmbientiAmo nel quale si informa che il parco “il cui accesso è libero e consentito tutti i giorni” le è stato concesso in affidamento  da da parte del Campidoglio.
“A rendere ancora più unico questo progetto – spiega il comunicato – una serie di attività gratuite dedicate ai cani e ai loro padroni, a comporre un calendario di appuntamenti molto vario, un’autentica zona di confronto con esperti di settore (veterinari, addestratori, canili, ecc)”.

Alla cerimonia di apertura saranno presenti Roberta Angelilli, VicePresidente del Parlamento Europeo, Federico Guidi, già membro della commissione capitolina ambiente e candidato PdL alle prossime elezioni comunali, e Stefano Erbaggi, ex assessore ai Lavori Pubblici del XV Municipio (ex XX) e candidato PdL alle municipali, che, come sottolinea il comunicato, “da sempre è al fianco di AmbientiAmo e ne sostiene in prima persona l’impegno nel territorio”.

Al termine dell’inaugurazione è poi prevista “una passeggiata con i cani del WIG (Wolfdog Italian Group), associazione impegnata con Protezione Civile e Corpo Forestale, che parteciperà con i lupi cecoslovacchi protagonisti della nota serie tv Rai ‘Un passo dal cielo’ “.

Visita la nostra pagina di Facebook

58 COMMENTI

  1. @Kris
    gli obiettividi di cui parla sono quelli sui quali da anni i comitati e le associazioni del territorio si impegnano, nell’assoluta assenza del Municipio.
    Come si vede l’assessore Erbaggi in campagna elettorale si attiva….., come già a suo tempo l’assessore all’ambiente del comune di Roma: inaugurò il parco in concessione al Marymount che il giorno dopo fu chiuso perchè i lavori non erano finiti.
    ora, a a lavori ultimati l’area è ercorribile, ma la manutenzione del Marymount insoddisfacente: l’erba è alta. eccetera. Non si rispettano le causole della convenzione, non è stato fatto nulla per consentire ai comitati ed associazioni il ruolo che la delibera del consiglio comunale prevedeva, il Municipo è stato il grande assente, eccetera eccetera….

  2. @Kris è ridicolo non restituire al territorio un’area bellissima come questa!
    sicuramente è necessario il ponticello che sarà installato nei prossimi mesi ma perchè non usare quest’area anche subito? ieri c’erano 100 cani che correvano da una parte all’altra ed era meraviglioso…

  3. Non mi sembra ridicolo, ma tragico che solo in campagna elettorale l’assessore si attivi su richieste avanzate da decenni.

  4. Non mi sembra ridicolo, ma tragico che solo in campagna elettorale l’assessore (ex) si attivi su richieste avanzate da decenni e prometta il ponticello nei prossimi mesi.
    Temo che la promessa possa fare la stessa fine della sistemazione dell’aiuola centrale di via Jacini.

  5. E’ tragico attivarsi per parlare o sparlare di persone che si danno da fare da anni per la collettività, che non si conoscono e non si sa nemmeno cosa abbiano fatto finora di buono..

  6. @rosanna si vede che non mi conosce perché la mia attività è incessante e non conosce alcuna campagna elettorale…
    Inoltre sull’aiuola di piazza Jacini non si è potuto proseguire per una mancata collaborazione del’associaizone commercianti come Giovanna marchese bellaroto potrà confermare (peraltro lei ci ha messo tutto l’impegno possibile…).
    Per quanto riguarda l’aiuola di via Jacini l’intervento senza finanziamento apposito non è realizzabile ( richiesto più volte ma obiettivamente di secondo piano rispetto ad altre urgenze del territorio )
    A presto,

  7. Vorrei Far presente a tutti quanti che il cancelletto di legno dell’ingresso all’area cani è già rotto come si prevedeva. Veramente RIDICOLO ma come si può fare un cancelletto in legno con le manopole fesse che si rompono dopo un mese?
    ma ci prendono in giro ? la sicurezza dov’è? oggi la mia cagnetta ha rischiato la vita perchè il cancello si è aperto da sola e lei è uscita su via pareto!
    sono ridicoli! mettessero un cancello serio in ferro battuto e facessero il ponte che collega via lauchli ed il ponte di ingresso al parco da via fabbroni.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome