Home POLITICA Torquati (PD) ai candidati presidente del XV: “rendiamo pubblici finanziamenti e spese”

Torquati (PD) ai candidati presidente del XV: “rendiamo pubblici finanziamenti e spese”

Daniele Torquati, candidato presidente al XV Municipio per il centrosinistra, lancia una sfida agli altri candidati: rendere pubblici finanziamenti e spese della campagna elettorale. “Oggi venerdì 3 maggio 2013 – scrive in una nota – ho pubblicato sul mio sito internet (www.danieletorquati.it) le spese sostenute per la campagna elettorale per le primarie dello scorso 7 aprile: il totale ammonta ad euro 79,44. Farò lo stesso anche per la campagna elettorale in corso: da oggi, settimanalmente, aggiornerò il mio sito web con le relative voci di spesa e con la provenienza dei fondi utilizzati, esplicitando i sostenitori.”

“La politica deve dare il proprio esempio: sono convinto che si possa realizzare una campagna elettorale in modo completamente diverso, senza spendere cifre esorbitanti ed evitando l’aiuto di grandi finanziatori o lobby che potrebbero rischiare di influenzare l’eventuale azione di governo. Per questo ho deciso di coinvolgere le persone che vogliono aiutarmi in questa sfida organizzando l’apertura della mia campagna elettorale lunedì 6 maggio presso il Teatro Patologico, con un aperitivo a sottoscrizione libera.”

“Invito tutti i candidati alla presidenza del Municipio Roma XV a dichiarare pubblicamente le proprie spese elettorali durante il corso (e non alla fine) di questa campagna. La chiarezza e la trasparenza – conclude – sono elementi fondamentali per permettere ai cittadini, del nostro territorio e non solo, di credere ancora nella politica, nelle elezioni e di conseguenza nei candidati che si presentano in questo municipio.”

Visita la nostra pagina di Facebook

20 COMMENTI

  1. Salve,

    faccio presente che il meccanismo di cui parla il candidato presidente del centro sinistra Daniele Torquati anche il sottoscritto l’ha già messo in atto.
    Nello specifico ho creato nel mio sito (on-line dal 10 marzo 2013) una sezione denominata “trasparenza” in cui inserirò i finanziamenti e le spese che sosterrò nella mia campagna elettorale e, qualora venissi eletto (permettetemi gli scongiuri) aggiungerò la mia situazione patrimoniale che verrà aggiornata annualmente.

    Al momento, essendo a spese 0 tutto il “lavoro” fatto finora e potendo contare su un gruppo di ragazzi che mi sostengono e mi hanno sempre sostenuto, non ho ancora aggiornato la suddetta sezione.

    http://www.lucadellagiovampaola.it/trasparenza/

    Un saluto,

    Luca Della Giovampaola
    Candidato al consiglio municipale del 15° (ex 20°) municipio
    Popolo della Libertà Berlusconi per Alemanno

  2. @ Torquati, scusi ehhh.. ma è chiaro che per le primarie lei e il suo partito non avete speso nulla… i soldi li avete chiesti ai vostri elettori…Un bel bussiness… A proposito, ma nel nostro municipio quanti sono stati gli extracomunitari e rom che si sono messi in fila per votare democraticamente?? La signora Alicata della vostra direzione regionale parlava di strani movimenti che accadono ogni qualvolta si vota alle primarie del partito.
    http://www.ilmessaggero.it/roma/campidoglio/roma_primarie_pd_file_rom_voti_comprati/notizie/263629.shtml
    p.s. : adesso arriveranno le truppe multitroll del Comintern…

  3. @ Nico Ferri:
    premettendo che non faccio parte delle “truppe del Comintern” (anzi!), immagino che i costi ai quali si riferisce Torquati nel suo sito siano quelli affrontati a titolo esclusivamente personale da lui, come candidato, e non, invece, quelli affrontati dal partito per l’organizzazione delle primarie. Per queste ultime, voglio sperare che i 2 euro versati da chi ha votato siano stati utilizzati dal PD appunto per coprire le spese organizzative (gazebo, schede e simili: non so cosa sia stato necessario per mettere in moto la “macchina” delle primarie).

  4. @ Diamante, i soldi versati al partito sono scomparsi… alla faccia della tanta declamata trasparenza.. Stumpo aveva promesso che avrebbero riportato tutto sul sito fatto appositamente… anche il sito è scomparso con tutti i soldi… E QUI CONTINUANO A PARLARE DI TRASPARENZA… ma pensate veramente che la gente ha l’anello al naso?? (oddio,nel 2013 molti lo portano…)

  5. @ Nico Ferri
    …e che Le devo dire? non so che fine abbiano fatto i soldi delle primarie nè il sito, e Stumpo non so nemmeno chi sia, ma non credo di sbagliare nel suggerirLe, allora, di distinguere: una cosa è il PD, tutt’altra è Torquati. Converrà con me che quando il giovane candidato Presidente del PD parla di trasparenza, lui, poi, è trasparente per davvero! Non gli dia contro “a prescindere”! 😉

  6. @ Diamante, scusi ehhh anche lei, ma qui ho letto da parte di commentatori sinistroidi che davano naturalmente addosso agli esponenti municipali di destra che non potevano parlare solo a titolo personale,ma avevano una veste politica quando intervenivano sul blog : non pensa che lo stesso vale per il Torquati,verso cui non ho assolutamente nulla ??? per me è un bravo ragazzo,ma come lo sono tanti altri che la pensano in modo diametralmente opposto al suo pensiero politico . Sulla sua onestà e trasparenza personale io non ho il diritto di discutere,ma i fatti discutono tutt’altra cosa per il partito che rappresenta e che sostiene, come ho riportato nell’altro post.
    La saluto e le auguro buon fine settimana..
    p.s. : adesso arriveranno per davvero le truppe cammellate multitroll.

  7. Gentile Nico Ferri, a parte le schermaglie politiche che le ravvivano la giornata, vorrei sapere se lei insinua che io abbia preso i soldi delle primarie o si è sbagliato. Sia chiaro, ne abbiamo tutti un estremo bisogno.

    Bravo Luca, grazie del contributo adesso cerca di aggiornare il sito e soprattutto chiedi al tuo candidato Presidente di fare altrettanto.

    Cordiali Saluti

    Daniele Torquati
    Candidato Presidente Municipio Roma XV
    danieletorquati@virgilio.it
    http://www.danieletorquati.it
    http://www.facebook.com/pertorquatipresidente
    @dantorquati

  8. Gentile Daniele Torquati, come già dicevo io non ho alcun diritto di insinuare nulla sulla sua persona, mentre tanti su questo blog continuano ad insinuare di tutto verso i candidati a lei avversi… è una questione di rispetto e di sapersi confrontare senza offendere,ma non tutti sanno farlo, così va il mondo purtroppo… IO ho contestato la mancata trasparenza del suo partito, e lo ribadisco se il sig. Pira linka la pagina del partito dove tra le entrate vengono rendicontate pro capite solo 0,50 euro… il resto si è perso tra i comitati locali… alla faccia della trasparenza se quello è un rendiconto serio… alla fine bisognerebbe fare una colletta perché ci avete rimesso…mahhh Allora pensate veramente che gli elettori siano tutti minus habens…

  9. La nuova legge sul finanziamento pubblico preve l’obbligo di sottoporre i rendiconti alla certificazione di società indipendenti iscritte all’albo Consob alla pubblicazione online dei conti dei partiti– sono prassi che il PD ha adottato volontariamente sin dalla fondazione.

    La trasparenza è stata ulteriormente rafforzata prevedendo, a partire dal 2012, la certificazione esterna anche dei rendiconti delle unioni regionali del Partito e la pubblicazione online dell’anagrafe degli eletti e dei bilanci in formato open data. Tutte queste informazioni sono accessibili in ogni momento in questo speciale del sito internet del PD (www.partitodemocratico.it/trasparenza).

    Andando ancora una volta oltre le previsioni della normativa vigente, il PD ha deciso di presentare quest’anno il suo primo “bilancio sociale”; il gruppo di lavoro interno incaricato della redazione è stato affiancato dai professionisti di PricewaterhouseCoopers Advisory esperti della materia.

    Tale scelta, che pone il PD all’avanguardia tra le forze politiche italiane, deriva da una precisa convinzione: la questione dell’accountability dei partiti è centrale per ricostruire il rapporto di fiducia con elettori che chiedono con forza una “buona politica” sobria e trasparente.

    I cittadini hanno il diritto di conoscere i valori e gli obiettivi di una forza politica, da dove derivano e come vengono allocate le risorse finanziarie e umane utilizzate per perseguirli, quali sono i risultati conseguiti e quali benefici ne derivano per gli interlocutori di riferimento. Per offrire una rendicontazione adeguata di tutti questi aspetti dell’attività di un Partito è necessario uno strumento informativo che vada oltre i contenuti del bilancio di esercizio previsti dalla normativa sui partiti.

    Questi i fatti oggettivi. poi le scelte politiche ogni elettore è libero di farle come meglio crede.

    Signor Ferri verifichi se gli altri partiti fanno altrettanto e parli per se non a nome di tutti gli elettori che lei non rappresenta.

  10. @ Torquati, forse non ha capito che non devo assolutamente scusarmi con lei… non ci provi… forse lo può fare con i suoi amichetti.. io la rispetto come persona, faccia lo stesso, non si rivesta di autorità ancor prima di raggiungere quello status mentale, potrebbe rimanerci male….

  11. Gentile Nico lei scriveva: “ma è chiaro che per le primarie lei e il suo partito non avete speso nulla… i soldi li avete chiesti ai vostri elettori…Un bel bussiness…”
    Da quando faccio politica il business non è mai stato il mio mestiere e credo che questa frase sia equivoca se non poco rispettosa nei miei confronti. Poi lei può continuare a “ciurlare nel manico” quanto vuole. Rimane il fatto che io non le dico che la pagano per commentare ossessivamente in questo blog tentando di difendere l’indifendibile.
    Per quanto riguarda il PD e il suo bilancio mi sembra che Vincenzo abbia fornito tutti gli strumenti per avere tutte le risposte: la pagina sulla trasparenza del PD nazionale (http://www.partitodemocratico.it/trasparenza2012/home.htm) dove ci sono tutte le spese e le entrate in un bel file pdf che non credo avrete avuto l’accortezza di leggere.
    Caro Nico non ti esercitare nel tentativo di trovare la stessa pagina negli altri partiti, ed in particolar modo in quello che con tanto fervore sostieni, perchè la pagina sulla trasparenza non esiste (google direbbe “not found”). In attesa invece che tutti i partiti siano veramente uguali attendiamo con ansia che anche i “movimenti” facciano altrettanto, visto che non si capisce con quali fondi si organizzano palchi, strutture e propaganda senza i soldi del finanziamento pubblico.
    In ultimo mi sembra paradossale che una proposta e un invito a livello municipale scaturisca tutte queste riflessioni nazionali senza nemmeno un lieve accenno al nostro territorio e ai candidati Presidente del nostro territorio.
    Sapete benissimo che i consiglieri municpali guadagnano al massimo 700 euro, un Assessore 1800 e un Presidente 2000, ma vi siete mai domandati da dove alcuni esponenti politici territoriali dove prendono i soldi per le cene, le porchette nei centri anziani, per stampare e affiggere quella miriade di manifesti? Ma soprattutto come contano di rientrarci?
    Perchè invece di fare le pulci a chi se le fa gia da solo, non chiedete ad altri di fare altrettanto e di rendere trasparente quello che è poco chiaro? Perchè non vi chiedete e chiedete ai vostri ex rappresentanti del governo municpale perchè non hanno attuato le delibere promosse dal PD sull’anagrafe pubblica degli eletti e sulle dirette web delle sedute di Consiglio?

    Cordiali Saluti

    Daniele Torquati
    Candidato Presidente Municipio Roma XV
    danieletorquati@virgilio.it
    http://www.danieletorquati.it
    http://www.facebook.com/pertorquatipresidente
    @dantorquati

  12. @ Pira, ma come funziona?? se parla Torquati lo fa titolo personale e non rappresenta il partito, se uno dei cittadini dice quello che pensano anche altri, non può dirlo… i pesi e le misure le conosce bene… e meno male che i democratici siete voi…
    @ Torquati, la finisco qui perché se pensa che uno può avere ideali politici solo se è di sinistra, mentre viene pagato se è di destra, allora della vita deve conoscere ancora molto ,e mi permetto di dirlo perché potrei essere suo padre…dicendole infine che quel resoconto non è per nulla analitico, le informazioni esposte sono del tutto limitate, evasive ; non si capisce perché un partito politico invece non metta a completa disposizione (quantomeno degli iscritti) tutte le informazioni sulla composizione delle singole voci di bilancio, invece di un rendiconto che risulta estremamente parziale.
    Un partito politico non è una società che limita le informazioni per non agevolare i concorrenti.. questa non è trasparenza.
    A bientot

  13. RIPETO, magari non si legge bene nel precedente commento.
    Non la finiamo qui, con ansia attendo una risposta, Grazie.

    Vi siete mai domandati da dove alcuni esponenti politici territoriali dove prendono i soldi per le cene, le porchette nei centri anziani, per stampare e affiggere quella miriade di manifesti? Ma soprattutto come contano di rientrarci?
    Perchè non chiedete ad altri di fare altrettanto e di rendere trasparente quello che è poco chiaro? Perchè non vi chiedete e chiedete ai vostri ex rappresentanti del governo municpale perchè non hanno attuato le delibere promosse dal PD sull’anagrafe pubblica degli eletti e sulle dirette web delle sedute di Consiglio?

    Cordiali Saluti

    Daniele Torquati
    Candidato Presidente Municipio Roma XV
    danieletorquati@virgilio.it
    http://www.danieletorquati.it
    http://www.facebook.com/pertorquatipresidente
    @dantorquati

  14. Possono sempre chiedere un prestito al Monte dei paschi… tanto sono soldi pubblici.. Non continui a fare il paladino dell’onestà, la gente non ci crede.. nè a lei e nè agli altri..

  15. @ Nico Ferri:
    Parli per sè, e non per “la gente”.
    Tra i vari candidati Presidente, Torquati (assieme ad Ariola) è quello più credibile ed onesto.
    E Lei, Nico, non ha risposto alle domande che Le ha rivolto Torquati.

  16. @ Diamante, lei può parlare per gli altri (leggi Torquati) ed io dovrei parlare per me, ma come ragionate ?? Lei non fa altro che tessere le lodi per il giovane di belle speranze e gli altri non possono dire ciò che pensano?? bel modo di sentirsi democratici…. Il suo protetto cerchi di non fare come il suo segretario nazionale, che tanto proteso a guardare in casa degli altri ed assiduamente intento a smacchiare il giaguaro , alla fine è rimasto smacchiato…

  17. @ Nico

    1) non proteggo nessuno: non ce ne è bisogno, dal momento che Torquati – a quanto leggo – si “difende” benissimo da solo. Io ho solo espresso le mie opinioni, formate sulla base di fatti incontestabili ed oggettivi e relativi a quanto è accaduto ed accade nel Municipio.
    2) Lei continua a non aver risposto alle domande.
    3) per quanto mi riguarda, chiudo qui la discussione.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome