Home AMBIENTE Cesano, Leli (VdC): “condivido azione Bambini Senza Onde, intervenga l’Arpa”

Cesano, Leli (VdC): “condivido azione Bambini Senza Onde, intervenga l’Arpa”

Dopo l’ultima drammatica denuncia “qui ci si ammala ancora ma le istituzioni tacciono” lanciata lo scorso sabato a Cesano con documenti e testimonianze alla mano, il Comitato Bambini senza Onde incassa la solidarietà della lista civica Vènti di Cambiamento che in queste ore, tramite una nota di Vincenzo Leli, candidato presidente al XV Municipio (ex XX), chiede alla Regione Lazio di investire l’Arpa della responsabilità di monitorare l’inquinamento da elettrosmog derivante da Radio Vaticana.

“Le istituzioni devono immediatamente portare alla ribalta la questione delle onde elettromagnetiche di Radio Vaticana, insistendo per fare effettuare una misurazione effettiva della potenza del segnale dell’emittente. E’ assolutamente inconcepibile – dichiara Leli – che ci si trovi a dover nuovamente affrontare una questione ritenuta da molti archiviata nove mesi fa, quando nel luglio 2012 la Santa Sede comunicò di aver spento le frequenze medie e quelle corte verso l’Europa, sostituendole con la moderna tecnologia internet”.

E come già ampiamente documentato da Bambini senza Onde nell’assemblea pubblica di sabato 13 aprile, anche Leli si appella la fatto che “nessun ente riconosciuto ha mai constatato realmente la riduzione dell’intensità del segnale”

Per questo motivo, Leli, condividendo le azioni del Comitato, chiede anche lui “agli organi competenti, tra cui in primis la neo-insediata Regione Lazio, di effettuare tutti i rilevamenti del caso attraverso l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale del Lazio (ARPA). Perché se esiste un’emergenza ambientale a Roma nord – sostiene concludendo – è proprio quella, seppur invisibile ma altrettanto insidiosa, di Radio Vaticana”.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Situazione ai limiti quella di Cesano e Osteria Nuova…. m se per l’Ilva di Taranto si è aspettato tutto questo tempo, figuriamoci con il Vaticano di mezzo…. in ogni caso un plauso a chi mantiene alta l’attenzione sull’argomento

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome