Home ATTUALITÀ Regionali: ultime battute per i candidati presidente, alle 24 suona il silenzio

Regionali: ultime battute per i candidati presidente, alle 24 suona il silenzio

last-words.jpgUltime battute per le regionali poi, dalle 24 di questa sera, scatta il silenzio d’obbligo. A Roma numerosi gli appuntamenti dei candidati alla presidenza della Regione Lazio. Chi nei teatri e chi nelle piazze, chi in centro e chi in periferia, ognuno di essi ha scelto un modo diverso per catturare gli ultimi voti, soprattutto quelli degli indecisi vista “l’offerta” politica molto variegata: sono infatti in tredici a correre per l’ambita poltrona di governatore.

Nicola Zingaretti sarà all’Ambra Jovinelli con Bersani, poi si recherà ad incontrare gli elettori in largo Appio Claudio e subito dopo a La Borghesiana. Francesco Storace ha invece scelto di andare fuori Roma: chiuderà infatti la campagna a Cassino. Nella stessa cittadina terrà un comizio anche Luca Romagnoli della Fiamma Tricolore.

Davide Barillari, Movimento 5 Stelle, sarà invece sul palco di Piazza S.Giovanni assieme a Beppe Grillo che promette di radunare oltre un milione di fan.
Simone Di Stefano, CasaPound, sarà ad Ostia, Roberto Fiore di Forza Nuova al Pantheon, mentre Sandro Ruotolo, Rivoluzione Civile, ha preferito chiudere la serie di interventi sul territorio con una visita all’ospedale San Filippo Neri.

Giuseppe Rossodivita, Amnistia Giustizia Libertà, dalle 16 alle 19 incontra stampa e cittadini nella Sala del Carroccio in Campidoglio. Alessandra Baldassarri, Fare per Fermare il Declino, sarà invece in piazza Santi Apostoli.

Più soft la chiusura per Pino Strano, Movimento dei cittadini,e  Giulia Bongiorno, lista civica per Bongiorno.
Il primo si è limitato ad un volantinaggio per le vie della Capitale, la seconda si sta dividendo fra i vari eventi organizzati dai candidati della sua lista dopo essere intervenuta ieri sera alla chiusura della campagna elettorale di Giovanna Marchese Bellaroto, tenutasi nell’Auditorium Due Pini a Vigna Clara, in occasione della rappresentazione teatrale Rugantino reinterpretata dalla compagnia “Diversi da Chi?” composta da ragazzi disabili e normodotati.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome