Home ARTE E CULTURA Vita e musica di Giuseppe Verdi all’Auditorium

Vita e musica di Giuseppe Verdi all’Auditorium

verdi.jpgLa Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica ospiterà sabato 12 gennaio, con inizio alle ore 21, “I Segreti della Musica – Giuseppe Verdi”, un percorso di parole e musica nel corso del quale Corrado Augias e il maestro Giuseppe Modugno racconteranno la vita e le opere del grande compositore di cui quest’anno ricorre il bicentenario della nascita.

Giuseppe Verdi nasce, infatti, a Le Roncole, vicino a Busseto (Parma), il 10 ottobre 1813 e, pur essendo un giovane di umile estrazione sociale, riceve proprio lì la sua prima formazione artistica. Grazie anche all’appoggio economico del suo benefattore Antonio Barezzi, quando ha soltanto 19 anni si trasferisce a Milano, tentando senza successo di entrare al Conservatorio.

Nel 1836 Verdi sposa Margherita Barezzi, la figlia del suo mecenate. Eventi tragici caratterizzano il triennio che va dal 1838 al 1840: in questo breve lasso di tempo, infatti, muoiono la moglie e i due figli piccoli. Un dolore profondo segna la vita del giovane compositore che, però, nel 1842 riesce a far rappresentare alla Scala il “Nabucco”. A partire da questa messa in scena, il suo talento e il suo successo esplodono e vanno di pari passo. Verdi diventa il principale riferimento del teatro lirico italiano e le rappresentazioni di “Ernani” (1844) “Macbeth” (1847) “Rigoletto” (1851) “Trovatore” (1853) e “Traviata” (1853) ne delineano lo stile e ne decretano la gloria internazionale. La sua ricerca stilistica e la sua fama culminano il 24 dicembre 1871 con la rappresentazione de l’ “Aida” a Il Cairo.
Membro del primo Parlamento d’Italia dal 1861 al 1864 e senatore dal 1874, Verdi partecipa attivamente alla vita pubblica del paese. Si spegne a Milano nel 1901.

Con la precisa consapevolezza che “Verdi è stato un gigante della composizione lirica e un gigante nella storia italiana perché nella sua musica ha saputo includere lo spirito risorgimentale, le grandi passioni, i sentimenti, l’amore e la morte”, Corrado Augias e il maestro Giuseppe Modugno guideranno gli spettatori in un viaggio affascinante che alternerà parole e musica, un duplice percorso nel quale il giornalista e scrittore racconterà la biografia di Verdi, mentre il bravissimo pianista ne farà ascoltare le composizioni.

Ricordiamo, infine, che i prossimi appuntamenti con “I Segreti della Musica”, curati sempre da Augias e Modugno, saranno giovedì 14 febbraio – La Vera Storia di “Traviata” e sabato 9 marzo – Ludwig Van Beethoven.

Giovanni Berti

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome