Home ATTUALITÀ Poliambulatorio via Offanengo: Giacomini, Mori (PdL): da oggi riaperto, basta sciacallaggio su...

Poliambulatorio via Offanengo: Giacomini, Mori (PdL): da oggi riaperto, basta sciacallaggio su salute cittadini

Sembra concludersi per il meglio la vicenda del Poliambulatorio di Labaro, in via Offanengo, inizialmente ed improvvisamente chiuso senza un’alternativa, visto che il nuovo di via Clauzetto non sarà pronto prima di alcuni mesi, e poi riaperto sulla spinta delle proteste dei cittadini, dei comitati, delle forze politiche di ogni colore. Da oggi infatti è nuovamente funzionante e la buona notizia arriva dal Presidente del XX Municipio, Gianni Giacomini, e dal consigliere Giorgio  Mori che in una nota così dichiarano:

“Nella giornata di oggi il Dirigente dell’ASL, Dr.ssa Sabia ha emesso l’ordine di servizio che ripristina la piena funzionalità del Poliambulatorio di Via Offanengo che, come concordato, sarà attivo fino al completamento di quello in Via Clauzetto nel primo semestre 2013.”

“Come noto – ricordano Giacomini e Mori – il poliambulatorio aveva avuto alcuni problemi di infiltrazione nelle stanze in cui normalmente vengono svolti i servizi alla persona e per tale ragione l’ASL Roma E aveva paventato la chiusura dell’intera struttura. Dopo l’intervento compatto dei rappresentanti del Municipio XX, però, l’ASL decideva di garantire la continuità dei servizi ed effettuava, d’urgenza i lavori di ripristino supervisionati dall’Ing. Piacentini, che si concludevano in data venerdì 1 Dicembre.  Il giorno successivo venivano effettuate le pulizie dei locali. In ottica di razionalizzazione del personale, questo era stato inizialmente redistribuito negli altri ambulatori, mentre continuava il sit-in di coloro che lucravano politicamente su tale disservizio”.

“Oggi il Poliambulatorio è di nuovo pienamente funzionante alla faccia di chi – concludono i due esponenti PdL – ancor oggi specula politicamente davanti alle sue porte e sulla salute delle persone.”

Visita la nostra pagina di Facebook

10 COMMENTI

  1. Penso non sia una di cui vantarsi l’aver fatto riaprire il poliambulatorio, infatti non doveva proprio chiudere, bastava un pò di manutenzione, ma si sa la data della scadenza del mandato è vicinissima. E perchè non sfruttare anche questa occasione. Ma non mi venga a dire che tiene alla salute dei cittadini perchè non è credibile. Li vede, Signor presidente i bambini che la mattina alle 7.30 con 3.5 ° si recano a scuola a PIEDI (parliamo di bambini di 4 e 5 anni)? Anche in questo caso sta giocando con la salute di suoi piccoli cittadini. L’unica cosa a cui tiene è far si che venga rieletto, ma per sua grande sfortuna LA VEDO DURA.

  2. Bene vedo che siamo in democrazia il mio post è stato rimosso semplicemente perchè ho spiegato che quello che è scritto nell’articolo è falso?…….. e che chi dice certe falsità non si è neanche accertato di quello che gli hanno detto prima di fare proclami di vittoria pre-elettorale? L’ambulatorio ad oggi 13 dicembre 2012 è CHIUSO, IO ci vado tutti i giorni da quando ha chiuso, e non si hanno notizie ufficiali sulla riapertura lo ripeto evitate di fare viaggi a vuoto con questo freddo questo vale soprattutto per le persone anziane. Che VERGOGNA ma sicuramente i miei concittatini del xx municipio dopo questi colpi di teatro sapranno cosa fare alle prossime elezioni…..frutta e verdura marce con uova!!!! Un saluto spero di non essere di nuovo censurato per aver IO riferito la verità e la realtà se chi gestisce il blog si reputa una sorta di giornalista sà di cosa parlo!!!!

  3. Gentile Walter,
    certo che siamo in democrazia ma siamo anche in casa nostra. Il suo commento di questa mattina non è stato pubblicato, come le abbiamo spiegato alle 12.42 via mail, in quanto non conforme alle “regole della casa” richiamate subito sotto il box dei commenti. Non si tratta quindi di censura per aver detto la “sua” verità ma moderazione di un intervento contenente turpiloquio e affermazioni lesive della dignità e dell’immagine di terzi.
    Per inciso, chi dirige questa testata non si reputa “una sorta di giornalista” ma è un giornalista professionista.
    Tanto le dovevamo. Con i nostri saluti,
    La Redazione

  4. Va bene l’altro post con cui mi sembra di aver detto le stesse cose? Giusto è casa vostra e quindi potete dire e fare quello che volete anche riportare affermazioni o notizie SBAGLIATE dette da terzi l’importante è che poi da bravi giornalisti vi andiate ad accertare e riportiate la cronaca ed i fatti VERI!!! E questo perdonatemi non è avvenuto perchè che il poliambulatorio di via offanengo è ANCORA CHIUSO, situazione un po diversa da quella affermata dal presidente di circoscrizione e dai suoi collaboratori nel vostro articolo che invece indicava la riapertura dal 12 dicembre, non è una MIA VERITA MA E’ ATTUALMENTE LA SOLA NOTIZIA VERA E CERTA ad oggi 14 dicembre 2012 magari se lei o chi per lei trovasse 5 minuti di tempo come faccio io da giorni per andare ad accertarsi delle “notizie” che poi riportate su questo portale fornirebbe un servizio migliore all’utenza ed ai frequentatori di questo spazio sempre che vi interessi farlo! Un saluto a lei ed al presidente della circoscrizione.

    ps. per notizia, senza volervi togliere gli strumenti del mestiere ma semplicemente per dare NOTIZIE VERE E CERTE ai miei concittadini che magari hanno tempo da perdere per leggere su questo blog, probabilmente il poliambulatorio comincerà a rivedere una parte del suo vecchio personale e quindi un principio di “ri-inizio” di qualche attività lunedi 17 o martedì 18 dicembre 2012!! 🙂

  5. Gentile signore, non siamo usi polemizzare con i nostri lettori ma lei ci costringe ad intervenire nuovamente per spiegarle che oggetto delle sue critiche non è un nostro articolo, non è una notizia curata, verificata e scritta dalla nostra redazione della quale assumerci la responsabilità in caso di non rispondenza al vero. Si tratta invece di un comunicato stampa (chiaramente indicato come tale) e come per tutti i comunicati stampa l’estensore si assume la responsabilità di ciò che comunica alla stampa.
    Siamo certi che i cittadini che “hanno tempo da perdere” per leggere il nostro quotidiano a differenza di lei avessero già chiaro quanto sopra.
    Distinti saluti
    La Redazione

  6. Quindi pubblicate qualsiasi cosa purchè chi ve la dice se ne assume la responsabilità?…..il virgolettato che avete postato riguarda il comunicato e quindi secondo voi le parole di chi ve le ha dette ma il titolo dell’articolo e le prime 8 righe sono le vostre deduzioni che purtroppo partono da un presupposto fondamentale errato…..cioè una falsa notizia data e divulgata a chi vi legge! Poi ve la può far pervenire il presidente del xx municipio come il presidente degli stati uniti…..comunque è una falsa notizia che i giornalisti di una volta avrebbero FORSE verificato! Buon lavoro e buona fortuna ne avete bisogno……;-)

  7. Oltre a cancellare i post che non vi piacciono potete gentilmente rettificare il titolo di questo blog abbastanza fuorviante almeno evitiamo che la gente, anche questa mattina è successo, faccia la fila inutilmente al freddo attendendo che aprano il poliambulatorio per fare le analisi perchè hanno letto da qualche parte che il 12 dicembre hanno riaperto la struttura!!!! E’ una gentilezza ed un SERVIZIO DI PUBBLICA UTILITA’ (e personalmente credo un dovere!) che farete non a me ma ai nostri concittadini soprattutto quelli anziani. La NOTIZIA è che il poliambulatorio di via offanengo è ancora CHIUSO fino a data da definirsi.
    Per la redazione…..se volete notizie ufficiali potete andare sul portale della asl rme dove sull’ordine di servizio di cui qualcuno ha parlato e sulla riapertura della struttura non ci sono notizie ne comunicati! 😉

  8. Walter, intanto io Le preciso che non sono un collaboratore del Presidente Giacomini.
    Fatta questa premessa, Le definisco meglio i termini della questione.
    Il poliambulatorio è stato chiuso a seguito di alcune denunce fatte dai dipendenti che, su impulso sindacale, lamentavano la presunta impossibilità di lavorare in condizioni igienico sanitarie minime.
    Peccato che essi abbiano scoperto tali condizioni solo a 2 / 3 mesi dalla campagna elettorale… Le condizioni erano state tali da anni, secondo quanto riportato da utenti e lavoratori.
    A seguito di tale denuncia, l’ASL ha paventato la chiusura del poliambulatorio fino all’apertura di quello nuovo.
    La Politica (con la P maiuscola stavolta) ha avuto il Coraggio (e questo giustifica la presenza di anime così diverse al “sit in” davanti all’ASL del 9 Novembre ) di scendere uniti in piazza al fianco dei cittadini. Giacomini, Mocci, Casasanta, Lelli, Pandolfi, Mori, Seminatore, Della Giovanpaola etc. Preciso che a tale manifestazione hanno partecipato solo il PDL e rappresentanti di SEL …
    Dopo questa riunione nelle stanze dell’ASL abbiamo ottenuto la riapertura del poliambulatorio al termine dei lavori di ripristino della sicurezza. Avevamo chiesto di non rendere pubblica la notizia del sopralluogo nel lunedì successivo per ragioni di ordine pubblico. La prima notizia data dal sindacalista CGIL invece è stata proprio quella…
    In realtà era stata anche promessa la continuità del servizio, seppur in forma riorganizzata ( i servizi sarebbero stati svolti in orari diversi, ma tenuti attivi)
    Non mi pare peraltro che tale promessa sia stata realizzata.
    Ad ogni modo l’Ing. Piacentini ha rispettato la promessa di terminare celermente i lavori che sono stati ultimati in data 1 Dicembre. In data 2 Dicembre sono state effettuate le pulizie.
    Nonostante questo, l’attività non era stata riaperta e incredibilmente io, personalmente, ho scoperto che si era deciso di spostare il personale (trasferirlo temporaneamente invece che lasciarlo a casa è legittimo in tema di razionalizzazione), ma sino alla data del 31 Dicembre !!!
    Giacomini si è allora immediatamente attivato sull’ASL per ottenere il ripristino immediato del personale.
    Il 12 Dicembre è stato fatto l’ordine di servizio (con un ritardo di ben 11 giorni).
    Ora, come dice Lei, anche stamattina alcuni servizi non sono funzionali (restano solo l’antivaccino e il consultorio).
    Immediatamente ho provato a contattare il responsabile dell’ufficio del Poliambulatorio, la quale mi ha cominciato a gridare al telefono cose incomprensibili, evitando di rispondere alle mie domande. (Le giuro che io ero calmissimo e usavo toni quasi sommessi)
    Non farò il nome di questo individuo (donna) che mi ha dato una certezza politica assoluta: “alcuni stanno remando contro questa riapertura”.
    E’ questo, proprio perché fatto sulla salute delle persone e dei più deboli, è un fatto INFAME !!!
    Vale la pena osservare allora che Vignaclarablog pubblica giustamente i comunicati inviati da coloro che desiderano informare i cittadini. Coloro che vogliono dare notizie si assumono le responsabilità di ciò che dicono e della loro veridicità. Giacomini ed io lo abbiamo fatto. Il Poliambulatorio è stato riattivato su nostra richiesta esplicita. L’ordine di servizio è stato fatto. Nessuna ragione giustifica attualmente il fatto che quel servizio non sia oggi pienamente attivo.
    Allora adesso Le pongo io una domanda.
    Sindacati che spingono per chiudere un servizio in campagna elettorale. Forze politiche che non partecipano a lotte comuni di popolo per i cittadini. Dirigenti che non vogliono fare i lavori. Dirigenti che spostano il personale togliendolo al servizio e si ostinano a non ripristinarlo. Dirigenti che tengono inspiegabilmente chiusa una porta a lavori terminati, mentre, al di fuori, esiste un “sit in“ permanente da parte di un partito politico.
    Perchè lei riesce a prendersela solo con gli unici che hanno fatto qualcosa…?
    G.Mori
    Consigliere Municipio XX

  9. Egregio sig. Mori non ho capito bene la premessa visto che dice di non collaborare con il presidente circoscrizionale ma in questa vicenda lo segue a braccetto come se fosse un suo segretario persino nella nota che ha iniziato questo blog lei parla “virgolettato” con e come il presidente della xx circoscrizione a questo punto vorrei capito a quale titolo lei rientri in una nota di un funzionario circoscrizionale che rilascia certe dichiarazioni!!! Mahhh forse è colpa mia che non capisco proprio!!

    Detto questa cosa poco importante le assicuro che può spiegarmi veramente poco questa vicenda ed i fatti che si sono susseguiti le assicuro che sono abbastanza informato visto che frequento il posto la gente che vi abita ed anche qualche dipendente della struttura!! I dipendenti non hanno fatto alcuna particolare denuncia se non quando un lunedì mattina rientrando dal weekand (il poliambulatorio il sabato e la domenica è chiuso) particolarmente piovoso hanno trovato una sorpresa abbastanza sconcertante in almeno due stanze dal soffitto gocciava acqua come se non ci fosse il tetto!! Quella mattina alcuni lavoratori, pur di far funzionare il servizio e accontentare l’utenza che come tutte le mattine si era messa in fila per effettuare varie prestazioni, hanno lavorato con l’acqua nelle tastiere del computer!!! E’ vero che la struttura è da sempre fatiscente e che i lavoratori hanno sopportato tale situazione per anni lavorando comunque con serietà e professionalità ( magari le istituzioni territoriali dovevano in questi anni cercare e regalare una struttura un po più adeguata alla dignità dei propri concittadini che hanno bisogno di cure mediche!!!)…..ma non è che i lavoratori si sono accorti di certe criticità a 2 o 3 mesi dalle elezioni……. quello che è successo quel lunedì rientra in una gravissima eccezionalità che ha reso necessari certi attegiamenti ed iniziative da parte di chi ci lavora li dentro anche per il bene dell’utenza……..quindi quello che è stato fatto non fà certo parte di un progetto strumentale come lei vuole far pensare in quello che ha scrito e questo è chiaro a chiunque conosce bene i fatti ed ha un neurone funzionante!!!

    A questo punto i responsabili asl dopo aver visionato la problematica hanno ovviamente preso la decisione nel rispetto delle normative vigeni in Italia sulla “SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO” che lei conoscerà meglio di me.

    Altro punto per i dipendenti ed i medici la decisione di trasferimento, e quindi la successiva chiusura del poliambulatorio, è stata presa immediatamente a ridosso della problematica ( ovviamente e giustamente a tutela della loro salute e di quella degli utenti) e dopo alcuni giorni era stata recapitato ad ogni dipendente data e destinazione. Tutti compresi i medici hanno saputo quasi immediatamente la loro futura destinazione, tanto è vero che nei giorni che hanno preceduto il loro spostamento molti utenti passavano in ambulatorio per salutare infermiri e medici preoccupati ed alcuni addirittura commossi perchè vedevano andare via persone con cui avendo condiviso momenti brutti della loro vita a causa di malattie varie persone con cui avevano ovviamente instaurato un rapporto di amicizia fiducia e di confidenza. Quindi lei, se come ha scritto i primi di dicembre ha saputo degli spostamenti che invece in modo ufficiale erano stati già pianificati con tutto il personale per il 15 novembre, ha scoperto l’aqua calda mi perdoni la battuta!!

    Altro punto, forse il più dolente che ha portato ad equivoci e discussioni sterili…..che vuol dire “Giacomini si è allora immediatamente attivato sull’ASL per ottenere il ripristino immediato del personale”????? Il personale di una asl dipende da una struttura anzi più sovrastrutture con vari dirigenti e responsabili e così come per il loro allontanamento dalla postazione a loro assegnata c’è stato un ordine di servizio firmato da tutte le figure responsabili di struttura e personale fatto recapitare ai diretti interessati…..per fare in modo di ripristinare la situazione e far “ricomparire” il personale in una postazione va fatta la procedura nello stesso modo. Non è che Giacomini ripristina una postazione dismessa e neanche può emanare ordini di servizi che a tutt’oggi non si sono materializzati ne tantomeno, le assicuro, sono stati recapitare ai diretti interessati!! Se i dipendenti avessero preso in buonafede la vostra nota e fossero tornati il giorno 13 dicembre nel poliambulatorio di via offanengo senza ever ricevuto un ordine di servizio che annullava ed invertiva quello precedente sarebbero ovviamente stati sanzionati! Questo è un paradosso che porto ad esempio per far capire che forse bisognava accertarsi che fossero stati ufficializzati certi meccanismi prima di dare come notizia una riapertura a seguito di un ordine di servizio. Ma lei o Giacomini l’avete visto o letto l’ordine di servizio del 12 dicembre di cui parlate firmato dalla Dott.ssa Sabia?????
    Non è difficile accertarsi di certe cose di solito queste comunicazioni importanti ed ufficiali vengono inserite anche sul portale della ASLRME ma le assicuro che non ce n’è traccia e che anzi forse deve essere ancora scritto e recapitato ai diretti interessati!!!!

    Non voglio insistere o farle pensare ad una sorta di mio accanimento ma devo rettificare ancora qualcosa…..lei mi dice: “Ora, come dice Lei, anche stamattina alcuni servizi non sono funzionali (restano solo l’antivaccino e il consultorio)……..io non è che dico che alcuni servizi non sono funzionanti…..sto dicendo che TUTTI i servizi che erano presenti al piano terra interessato dalla chiusura non sono a tutt’oggi funzionanti il piano terra è CHIUSO e lo sarà almeno fino a lunedì poi si vedrà!! E per chiarezza rimane attivo come sempre solo il primo piano dove viene svolto il servizio di CONSULTORIO FAMILIARE ED IL SERVIZIO DEL CENTRO VACCINAZIONI!!!

    Ultimo punto io non ho assolutamente come fine la strumentalizzazione politica della situazione perchè le assicuro sono lontano, per scelta, anni luce da partiti e generazione politica di questo paese. Ho solo iniziato una polemica in cui è finito anche questo spazio web e chi lo gestisce perchè, conoscendo abbastanza bene la vicenda, ho visto divulgare informazioni SBAGLIATE E CONFUSE da persone che dovrebbero rappresentare i cittadini elettori e gli utenti non rettificata successivamente da chi l’ha divulgata ed ha gli strumenti per farlo.
    Forse lei non ci ha pensato e forse non lo sa ma dopo certe voci di riapertura ( ovviamente non imputabili tutte a vignaclarablog ) in questi giorni molte persone tra cui anche anziani la mattina con -3 gradi si sono messi in fila attendendo di vedere aprire una porta che non si è mai aperta per poter fare un prelievo o prenotare una visita!!!!

    Forse ALTRI hanno visto in questa situazione un ottimo spot pubblicitario per le prossime elezioni affannandosi forse un po troppo precipitosamente in modo confuso e superficiale ad apparire come colui o coloro che hanno salvato la “barca”!!! Io sono un normale utente e cittadino e non ho di certo interessi del genere!!!
    Un saluto a tutti i concittadini ed amici del Labaro e di via offanengo

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome