Home ATTUALITÀ Ponte Milvio – Viabilità e chiusure per la manifestazione di Casa Pound

Ponte Milvio – Viabilità e chiusure per la manifestazione di Casa Pound

Ponte Milvio Ponte Milvio si prepara per l’arrivo, previsto per le 17 di oggi 24 Novembre, della manifestazione di CasaPound Italia. Negozi chiusi e presidio delle forze dell’ordine che hanno predisposto modifiche alla viabilità ed ai parcheggi per fluidificare il passaggio dei manifestanti. Gli orari indicati sono orientativi e potranno subire modifiche.

Dalle ore 13 e fino alla fine della manifestazione prevista per le ore 20 non sarà possibile parcheggiare su tutti e due i lati della piazza.

Dalle ore 16 le autovetture non potranno svoltare, da Ponte Milvio, a destra verso lo stadio Olimpico.

Dalle ore 17 è prevista la chiusura totale della viabilità della Piazza e di Lungotevere. Le vetture provenienti dalla Farnesina saranno obbligate a scoltare a sinistra all’altezza della Chiesa ed a riprendere la Cassia.

Le deviazioni o limitazioni delle corse delle line ATAC previste sono le seguenti per i bus C2, 30, 32, 48, 89, 69, 186, 188, 200, 220, 232, 233, 224, 271, 280, 301, 446, 495, 628 e 911. Lo comunica l’Agenzia per la Mobilità.

Visita la nostra pagina di Facebook

7 COMMENTI

  1. Ma dai Daniela (però mettiamoci d’accordo, mettiamo un numero vicino al nome) se leggi i commenti di tutti i casapaundini non sono quello che dici tu, sono boyscout, sono mammolette che non fanno paura a nessuno! Spiegatemi però la presenza di centinaia di poliziotti , i negozi chiusi e gli abitanti chiusi a chiave dentro casa

  2. Cara la mia Daniela è evidente che tu a Piazza Mazzini manco ci sei stata: bancarelle all’interno dei giardini aperte, bar Panama e negozi aperti, la farmacia aperta, il tabaccaio pure, Vanni aperto, un manipolo di Carabinieri (una trentina) e un altro di poliziotti, qualche vigile, un paio di auto dell’ATAC e 5-6 mezzi dell’AMA (?). Tantissima la gente al bodo della piazza che osservava (poi ci spieghi come fai a sapere che gli abitanti si sono chiusi a chiave: hai fatto il giro di tutte le case?).
    Nella piazza tantissimi giovani (3-5.000?), tante bandiere e tricolori, nè caschi e tantomeno bastoni: FANTASTICO lo striscione in testa al corteo con su scritto “FALLI PIANGERE” e le foto della Fornero, Bersani, Alfano e Monti!
    Fantasticare nella speranza che qualche gonzo ci creda non mi sembra bello.
    PS: si scrive POUND e si legge PAUND.

  3. Forse Daniela si riferiva alla chiusura dei negozi a Ponte Milvio e non a Piazza Mazzini. A Ponte Milvio era chiuso perfino Aristocampo, che tiene aperto sempre, in senso letterale, compresi Natale, Capodanno, Ferragosto ….

  4. Grazie Marina, è ovvio che parlavo di Ponte Milvio visto che era a questa piazza che l’articolo si riferiva ma vallo a spiegare ai polemizzatori di professione sempre in agguato anche a costo di travisare le parole degli altri. A proposito stimato professore Strix so benissimo che si scrive Pound e si pronuncia paund, ma evidentemente sentirsi definire casapaundino l’ha talmente stizzita da non afferrare l’ironia.

  5. Non simpatizzo affatto per casapound, come si sara’ capito, ma devo dire che non ho visto nessun braccio teso ne’ sentito slogan particolarmente violenti. Un grande entusiasmo, pochi insulti. Non essendo fazioso a priori, ne sono estremamente lieto. Rimane l’assurdita’ delle proposte economiche sconclusionate, autarchia e via dicendo, ma da ragazzini del liceo non ci si puo’ aspettare molto, basta e avanza che imparino a tener lontani i violenti.

  6. Saranno anche “ragazzini del liceo” ma come recitava uno striscione sono la “GENERAZIONE PERDUTA ALL’ASSALTO DEL FUTURO”!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome