Home ATTUALITÀ Con Rap-Sodia si apre la stagione del Teatro Cassia

Con Rap-Sodia si apre la stagione del Teatro Cassia

Il 26, 27 e 28 ottobre alle ore 21 al Teatro Cassia di Roma, via Santa Giovanna Elisabetta 69, andrà in scena Rap-Sodia con Dosto & Yevsky e Donna Olimpia, regia di Pino Ferrara. Rap-Sodia inaugurerà il cartellone 2012/13 del Teatro Cassia con due musicisti clown in uno spettacolo che sa dosare in uguale misura musica e comicità. “Siamo due musicisti classici che giocano con la musica – ci dicono gli attori durante una prova dello spettacolo – non ci manca la fantasia!” e si prestano a una breve intervista.

Come vi siete conosciuti? “Ci siamo conosciuti ventuno anni fa – ci risponde Dosto – lavoravamo insieme in RAI. Siamo due avanzi di conservatorio, così ci hanno definito: io suono il pianoforte, Yevsky si accompagna a un antico contrabbasso di fine Settecento molto bello. Quando diciamo ai bambini che questo strumento, acquistato da un liutaio ha 250 anni, non ci credono. Per gioco abbiamo iniziato a fare un tipo particolare di spettacolo ideato da noi. Il nostro regista, che ormai non c’è più, l’attore e doppiatore Pino Ferrara ci ha insegnato la comicità raffinata, senza parole. Artisticamente ci ha cresciuto lui.”

Di che cosa parla il vostro spettacolo e chi è Donna Olimpia? “Il nostro gioco principale è quello di fare uno spettacolo comico con la musica senza usare le parole. Noi non parliamo, nei nostri spettacoli ci sono solo musica, gag e mimo. Questa è la grande novità che portiamo in scena. Donna Olimpia è una cantante lirica, un mezzosoprano che canterà anche la Carmen di Bizet. Lo spettacolo dura un’ora e un quarto e ha superato le novecento repliche.

Con RAP-SODIA siamo stati in Francia, in Germania, in Spagna, in Grecia, in Argentina, in Perù, in Corea e in Giappone. L’anno scorso siamo stati al Sistina con Nancy Brilli. Abbiamo fatto un po’ tutti i teatri di Roma: Teatro Vittoria, Sala Umberto, Auditorium Parco della Musica, ecc. Approdiamo ora per la prima volta al Teatro Cassia inaugurando la stagione e siamo contenti di questo.

È fondamentale ricordare che il nostro spettacolo è per tutti, perché lavorando con la musica in chiave comica, soddisfiamo sia i palati più raffinati sia i bambini grazie anche alle gag. Usiamo tutte musiche famosissime: classica, leggera, quella dei cartoni animati e quella da film, tango, valzer. Nel primo numero partiamo con Mozart e da lì ci mettiamo dentro Gershwin, Rossini, La pappa col pomodoro e molti altri, tutto come se fosse un pezzo unico. La nostra RAP-SODIA è composta di quasi 96 pezzi con un lavoro di arrangiamenti particolari.”

Vi hanno chiamato “musicisti clown”. Vi trovate d’accordo con questa definizione? “Sì anche perché quello del clown è uno dei mestieri più difficili. Forse musicisti comici è più esatto ma essere chiamati “musicisti clown” è per noi un complimento. In scena ci scambiamo spesso i ruoli e ci facciamo i dispetti coinvolgendo anche Donna Olimpia sempre accompagnati dalla musica. La gente si diverte e ride moltissimo.”

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome