Home AMBIENTE Pian Dell’Olmo – Caiazza (CdLT CGIL Roma Nord): no alla discarica si...

Pian Dell’Olmo – Caiazza (CdLT CGIL Roma Nord): no alla discarica si allo sviluppo e lavoro

Lunedì 25 giugno, dalle 17.30, presso il Presidio permanente di Via Pian dell’Olmo all’angolo con Via Tiberina, si terrà un’iniziativa pubblica sui temi dell’ambiente e del lavoro promossa dalla Camera del Lavoro Territoriale CGIL Roma Nord. Ce ne dà informazione il segretario generale, Cesare Caiazza, con una nota nella quale si spiegano le ragioni e si precisano gli obiettivi alla base dell’iniziativa.

“Con questo incontro dal titolo “No alla discarica. Si allo sviluppo e al lavoro” – spiega Caiazza – proponiamo un confronto al quale abbiamo chiamato i cittadini che da molto tempo tempo stanno animando i presidi di Quadro Alto e Pian dell’Olmo, i Sindaci dei 18 Comuni della Valle del Tevere, il Presidente del XX Municipio, i Comitati, le forze sociali e politiche del territorio. La manifestazione, che vedrà gli interventi del dott. Gaetano Borrelli (Ricercatore ENEA) e del Segretario CGIL Roma e Lazio, Eugenio Stanziale, si intreccerà con un concerto musicale del gruppo “Enrico Capuano e la Tammurriata Rock”.

“Attraverso questa iniziativa vogliamo innanzitutto ribadire la solidarietà ed il sostegno della CGIL ad una battaglia di civiltà connessa alla tutela della salute di una vasta popolazione che, come evidenziato dal pronunciamento del Ministero dell’Ambiente, verrebbe fortemente pregiudicata in ragione di una discarica vicina all’abitato, in presenza di falde acquifere e a rischio esondazione del Tevere.”

“Da questo punto di vista – sostiene Caiazza – in ragione delle confuse e contraddittorie dichiarazioni del Commissario Straordinario per i Rifiuti, dott. Sottile, occorre tenere ancora alta la guardia. Mentre pare acclarato come, proprio in ragione degli studi tecnici prodotti dal Ministero dell’ambiente, tutti e sette i siti indicati da tempo dalla Regione presentano forti e insormontabili criticità, si stenta a mettere in campo idee alternative per fronteggiare l’emergenza ed avviare un progetto basato sulla raccolta differenziata spinta ed il porta a porta, cosa che da sola potrebbe portare ad un incremento di occupazione importante e produttivo.”

“Scopo della manifestazione è anche quello di denunciare la condizione, che attualmente segna il vasto territorio della Valle del Tevere, caratterizzata da una crisi economica e produttiva drammatica che produce percentuali di disoccupazione, lavoro in nero e precario socialmente insopportabili. In questa realtà – continua Segretario Generale della CdLT CGIL Roma Nord – l’impatto della discarica, ad iniziare dalla inevitabile congestione della viabilità e del traffico data dal traffico di diverse centinaia di mezzi pesanti al giorno, condannerebbe una ampia popolazione verso un disastroso declino industriale e produttivo.
Del resto soltanto il “toto discarica”, che ormai si protrae da troppo tempo, sta già producendo effetti pesanti in termini di deprezzamento degli immobili e dei terreni, di chiusura delle agenzie immobiliari, di paralisi dell’edilizia, con conseguenti ricadute su un vasto indotto in termini di riduzione dell’occupazione. Una situazione insopportabile che segna anche le altre 5 aree nelle quali sono stati individuati possibili siti per realizzare la discarica.”

“Si tratta di una sorta di lungo “procurato allarme”, che sta configurando un “danno procurato” per l’economia di molte comunità, del quale riteniamo i responsabili debbano essere chiamati a rispondere. Con l’iniziativa del 25 giugno – conclude Caiazza – intendiamo rivolgerci alla Regione, alla Provincia e al Comune di Roma, per sollecitare, oltre ad una positiva e tempestiva soluzione dell’emergenza rifiuti, un piano strategico finalizzato alla crescita e al rilancio economico d un territorio (quello della Valle del Tevere) particolarmente martoriato dalla crisi in atto.”

La CdLT CGIL “Roma Nord Civitavecchia” è stata costituita a gennaio 2012. Si tratta di una struttura che insiste in un bacino territoriale segnato da una popolazione di oltre un milione di abitanti e oltre 60mila iscritti alla CGIL. Nello specifico la CdLT comprende 6 grandi Municipi (XX, XIX, XVIII, XVII, II e IV) e 26 comuni dell’area nord della Provincia di Roma.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome