Home ATTUALITÀ A Roma la rete wi-fi più grande d’Europa

A Roma la rete wi-fi più grande d’Europa

wifi.jpgRaggiunge i 200mila iscritti ‘Provincia Wi-Fi’, che si conferma così la rete per il wi-fi pubblico più grande in Europa per numero di registrati, abitanti coinvolti (circa 4 milioni di persone), superficie del territorio (5 mila Kmq), Comuni interessati (121) e numero di iscritti. Il servizio, avviato a dicembre 2008, è promosso dalla Provincia di Roma e oggi sono 890 le aree a Roma e in provincia dove internet è libero e gratuito: università, scuole, ospedali, uffici giudiziari, spiagge, biblioteche, centri anziani e tanti esercizi commerciali.

Dall’anno prossimo internet gratis raggiungerà, inoltre, anche tutte le scuole superiori, quelle su cui la Provincia ha competenza.

“Provincia Wi-Fi’ nasce dalla convinzione che Internet libero, gratis e accessibile a tutti nei luoghi pubblici è un diritto, proprio come l’illuminazione pubblica o l’acqua” ha spiegato il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti. “Grazie a internet gratuito nei luoghi pubblici tanti piccoli gesti quotidiani diventano più semplici e veloci la rete permette a chi si trova ricoverato in ospedale di tenersi in contatto con i propri cari, a chi è fuori casa di cercare rapidamente informazioni utili”.

In Italia ancora troppe persone non hanno accesso a internet, che è oggi uno strumento indispensabile per la crescita economica, culturale e sociale delle persone e di tutto il Paese.
Lo sviluppo e il futuro dell’Italia dipendono anche dall’accesso alla Rete e dalle infrastrutture immateriali, che sono indispensabili come quelle materiali, le strade e i ponti.

Anche per questo è nato il progetto ‘Free Italia Wi-Fi’, che unisce le reti wi fi delle varie città e consente a chi è iscritto a Roma di poter accedere a internet gratuito anche in tutte le città che aderiscono al progetto.

Oltre ai promotori, Provincia di Roma, Regione Sardegna e Comune di Venezia hanno aderito anche: i Comuni di Genova, di Torino, di Rosignano Marittimo (Livorno), di Lamezia Terme, di Alba (Cueno), di Bra (Cuneo), di Cesena, di Coriano (Rimini), di Montevago (Agrigento), di Saronno (Varese), di Tortorici (Messina), le Province di Gorizia, di Grosseto, di Prato, di Pistoia, di Firenze, di Frosinone, di Cosenza di Pesaro e Urbino, di Potenza, di Siena, di Trapani e di Brescia, la Comunità Montana della Valli Dell’Ossola, la Fondazione Gran Paradiso e la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. (fonte Provinz.it)

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Buongiorno, sono Massimiliano Mazzarella e ricopro la carica di AD di Futur3 Srl.
    La nostra società sta promuovendo sul territorio nazionale la rete FreeLuna Social Wi-Fi con al suo attivo la gestione di 2.300 punti WiFi , di cui 1550 solo nella Provincia di Trento(in costante crescita e che potete trovare su questa mappa: http://www.futur3.it/sitofreeluna/index.php?p=mappa.
    Una rete che nelle dimensioni va ben oltre quella della Provincia di Roma e che già nel maggio 2011 è stata definita dalla rivista Wired come la più grande d’Italia.
    La connettività (come i servizi geo-referenziati erogati sulla rete FreeLuna) è a disposizione dell’utenza in modalità gratuita e su tutto il territorio nazionale (ove la rete sia presente) si accede con le stesse userID e password ricevute automaticamente (anche per utenti stranieri) all’atto della prima iscrizione.
    Scrivo poichè ritengo sia poco consono auto-dichiarare primati senza prima aver fatto una reale analisi dello status quo. Tali atteggiamenti creano aspettative e false convinzioni che possono minare, a volte, opportunità e lavori altrui.

    Buon lavoro e buona navigazione free!

    P.S.: in questi giorni sta girando un’altra informazione di un’altrettanta rete WiFi proclamatasi “più grande d’Europa” nelle riviera toscana… ma quante sono? 😉

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome