Home ATTUALITÀ Fleming – Cozza (PD): Un asilo in via Città di Castello? Una...

Fleming – Cozza (PD): Un asilo in via Città di Castello? Una richiesta irrealizzabile

Il Consiglio del XX Municipio ha approvato a maggioranza, nella seduta di mercoledì 6 giugno, un documento che impegna il Presidente Giacomini a chiedere ai soggetti attuatori che realizzeranno un insediamento edilizio in via Città di Castello “di valutare l’opportunità di costruire nell’area destinata a servizio pubblico un asilo nido” al posto di un teatro. Una richiesta forse un po’ debole, perché “valutare l’opportunità” dice tutto e dice niente.

Un asilo al Fleming è in ogni caso necessario, in aula lo hanno riconosciuto tutti, dalla maggioranza all’opposizione. Ma il documento al PD è risultato troppo vago, soprattutto perché si basa su un progetto complessivo poco noto, che le commissioni consiliari non hanno avuto modo di analizzare e che non ha ricevuto ancora alcun benestare da parte del Campidoglio.
Il PD si è dunque astenuto dal voto ed il consigliere Alessandro Cozza, in un comunicato, ne spiega le ragioni.

“Quello approvato oggi nel consiglio del XX Municipio è un documento privo di senso e che certifica come il PdL locale sia favorevole alla realizzazione dell’accordo di programma a Collina Fleming tra Comune e privato che prevede quattro palazzine con parcheggio sotterraneo e un teatro, che verranno realizzati su una parte dell’attuale area verde di via Città di Castello. Chiedere un asilo nido, al posto del teatro previsto nel progetto, quando si sa benissimo che è una richiesta irrealizzabile vuol dire prendere in giro i cittadini con una squallida iniziativa pre-elettorale.”

“Non abbiamo partecipato alla votazione del documento – spiega Cozza – non perchè siamo contro la richiesta di un asilo nido del quale, ne siamo consapevoli, il quartiere avrebbe davvero bisogno ma perchè non siamo soliti fare promesse che non si possono mantenere e soprattutto perche siamo contro l’accordo di programma e il relativo progetto da realizzare al Fleming.”

“Il XX Municipio non ha bisogno di chi continua a produrre solo volantini elettorali con proposte fantascientifiche ma di chi governi questo territorio con responsabilità chiedendo di cancellare l’accordo di programma invece di legittimarlo con richieste di modifiche, e si impegni seriamente – conclude Cozza – per realizzare strutture, come un asilo nido, di cui il territorio ha davvero bisogno.”

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. ACCORDO DI PROGRAMMA: espressione abusata da politici e costruttori romani.

    “De iure” trattasi di un sistema per realizzare apprezzabili infrastrutture o migliorie al servizio dell’ambiente urbano e dei cittadini concedendo in cambio, solo dopo attenta e partecipata valutazione, la possibilità di effettuare anche interventi privati (la cui entità, limitata, deve essere misurata al beneficio tratto dalla comunità).

    “De facto” trattasi del sistema ultimamente usato dai politici per permettere ai costruttori di realizzare ingenti speculazioni edilizie in tempo di crisi, a danno dei cittadini e del territorio (ovviamente in spregio alle norme urbanistiche).

  2. NON SERVE UN ASILO!!!!!!!!!!!!!!!!!L’asilo sta 500 metri più avanti su Via Flaminia Vecchia……

    SERVE UN PARCO!!!!!!!!!!

    MA POSSIBILE CHE NESSUNO SE NE ACCORGA……. Possibile cha al Fleming non ci sia un parco giochi pubblico per bambini, quando conto nel quartiere almeno 5 scuole????????

  3. Non è necessaria la costruzione di nuove palazzine, non è necessario un nuovo
    asilo, non è necessario un teatro, è necessario migliorare la qualità di vita dei cittadini. Un parco pubblico può risultare più utile alla comunità di quanto non si immagini.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome