Home ARTE E CULTURA Ci siamo, è La Notte dei Musei e Roma si apre ai...

Ci siamo, è La Notte dei Musei e Roma si apre ai romani [aggiornamento]

Aggiornamento delle ore 15 del 19 Maggio. La prevista notte dei musei è stata annullata a seguito dell’attentato di Brindisi.

la_notte_dei_musei_2012.jpg

Ci siamo, è arrivata La Notte dei Musei. La IV edizione romana è dedicata alla memoria delle stragi di via Capaci e via D’ Amelio, che costarono la vita ai magistrati Giovanni Falcone Paolo Borsellino, di cui ricorre il ventennale. A ricordare la loro vita e il loro impegno contro la mafia, le immagini silenziose che verranno proiettate sulla facciata del Palazzo dei Conservatori in Campidoglio.iblioteche, accademie, università, palazzi storici e istituti di cultura saranno aperti straordinariamente e gratuitamente dalle 20.00 alle 2.00 per ospitare concerti, spettacoli, conferenze e performance. Anche quest’anno i luoghi più belli della Capitale si trasformano in un magnifico palcoscenico per tutti i cittadini.

Per tutta la notte, la città aprirà a romani e turisti i suoi luoghi più belli: musei, aree archeologiche, spazi espositivi, case di cultura, palazzi storici, biblioteche comunali e, insieme alle Accademie internazionali, ai musei statali e privati e all’università La Sapienza, ospita un programma di iniziative gratuite e per tutti.

Concerti, spettacoli, convegni, visite guidate, laboratori – per un totale di 73 eventi – occupano questa notte 99 spazi e 6 palcoscenici per i nuovi talenti del “festival Musiche”; 11 le presentazioni letterarie che, per l’edizione 2012, coinvolgono anche gli scrittori candidati al Premio Strega (Giuseppe Aloe, Gianrico Carofiglio, Davide Enia, Marcello Fois, Lorenza Ghinelli, Giovanni Greco, Giorgio Manacorda, Marco Mantello, Gaia Manzini, Carlo Pedini, Emanuele Trevi).

Sarà una notte per scoprire il lato dinamico dei musei che, per l’occasione, si presentano come luoghi di incontro e attività e non solo di memoria e conservazione delle opere d’arte. La cultura resta protagonista, ma in una versione vivace per avvicinare un pubblico sempre più vasto e più giovane al grande patrimonio artistico romano.

Le iniziative sono disseminate davvero in ogni zona della città, a cominciare dal Centro Storico e dal Campidoglio, e poi in tutti i quartieri – Gianicolo, Trastevere, Villa Pamphili, Testaccio, Ostiense, Garbatella, Appia, Casilina Prenestina, Pigneto, Polo museale “Sapienza”, Villa Borghese, Flaminio, Cassia, Nomentana, San Basilio, Eur – compresi Ostia e Fiumicino.

Da segnalare, in piazza del Campidoglio dalle 21 alle 22.45, la diretta live di Meno male che c’è Radio2, condotta da Nino Frassica e Simone Cristicchi, insieme a tutta la banda della nota trasmissione radio, e con ospiti a sorpresa.

Alla Casa del Jazz, dalle 21, il Roma-Tel Aviv Jazz Festival, in collaborazione con Ambasciata e l’Istituto di Cultura Italiana a Tel Aviv e Ambasciata Israeliana a Roma, con i migliori musicisti della scena romana.

Ancora jazz alla Gnam, con il concerto Jazz in Gallery (alle 22.30 e replica alle 24). In musica è anche l’omaggio a Fabrizio De Andrè al Museo di Roma Palazzo Braschi; al Palazzo delle Esposizioni musica tra psichedelica e progressive, elettronica e acustica, mentre al Chiostro del Bramante si ascolta la chitarra brasiliana di Kiko Loureiro; alla Centrale Montemartini è protagonista la band Orchestralunata con musicisti dai 9 ai 18 anni e al Macro di via Nizza la musica elettronica di Martux_M Crew.

Tra gli spettacoli, Giordano Bruno e la magia, a Palazzo Barberini con Gabriele La Porta, Alessandro D’Agostini, la “Compagnia teatrale Poeti d’Azione”, Claudio Ferrero (violino) e Greta Cipriani (pianoforte) e una notte di poesia, a Palazzo Altemps, con letture di Vanessa Gravina e Edoardo Siravo.

La danza è di scena ai Musei di Villa Torlonia con Fusione flamenca e al Tempio di Adriano con il concerto Folkargentango dei Nuevo Encuentro.

L’università La Sapienza apre le porte dei musei della Città universitaria a tante iniziative e concerti, mentre le Biblioteche di Roma prendono parte alla Notte dei Musei con letture, concerti e mostre presso il BiblioCafféLetterario, la Casa della Memoria, le Biblioteche Tortora, Flaminia, Mameli, Rispoli e Villa Leopardi.

Per la Notte dei Musei sono aperti:
Musei Capitolini, Macro, Centrale Montemartini, Mercati di Traiano, Museo dell’Ara Pacis, Palazzo delle Esposizioni, Planetario e Museo Astronomico, Casa del Cinema, Casa del Jazz, Galleria Borghese, Palazzo Barberini, Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo, Galleria Nazionale Arte Moderna (Gnam), Scuderie del Quirinale, Museo dell’emigrazione – Complesso del Vittoriano, Chiostro del Bramante, Terme di Caracalla, Maxxi.
Anche Palazzo Senatorio è eccezionalmente visitabile dalle 20 alle 2, con ultimo ingresso all’1.45.

Aperti anche:
il Museo Storico della Fanteria, la Caserma Corazzieri di via XX Settembre, il Museo Storico dei Granatieri di Sardegna (in collaborazione con il Ministero della Difesa); il Carcere di San Pietro, la Basilica e il Chiostro di San Giovanni in Laterano, il Pontificio Santuario della Scala Santa con annessa Cappella Sancta Sanctorum, e il Museo di Propaganda Fide (grazie all’Opera Romana Pellegrinaggi); le Domus Romane di Palazzo Valentini (in collaborazione con la Provincia di Roma).

Anche Atac partecipa alla “Notte dei Musei” con l’esposizione di mezzi d’epoca e i concerti jazz a Piramide.

La manifestazione è promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Camera di Commercio di Roma, e da Il Gioco del Lotto. Main Sponsor Acea.

L’elenco completo dei musei e degli eventi è sui siti www.comune.roma.it, www.museiincomuneroma.it, www.beniculturali.it
(fonte comune.roma.it)

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome