Home ATTUALITÀ Via Due Ponti – Giacomini: PD si vanta di meriti non suoi,...

Via Due Ponti – Giacomini: PD si vanta di meriti non suoi, è alla canna del gas

”In merito alla cantierizzazione alternativa per la realizzazione della nuova fognatura in via Due Ponti, apprendiamo sorprendentemente che il PD, in permanente stato di opposizione dormiente nel XX Municipio, si vanta di meriti non suoi.”  E’ molto caustico il presidente del XX Municipio, Gianni Giacomini, nel rintuzzare il comunicato del gruppo PD (leggi qui) rivendicando invece per se il merito di aver alleviato i disagi dei cittadini di via Due Ponti.

“E’ notorio – sostiene Giacomini – come il sottoscritto si sia fattivamente impegnato affinche’ l’Amministrazione capitolina intraprendesse il provvedimento che ha visto la riorganizzazione del cantiere mantenendo lateralmente una corsia carrabile che, ad oggi, ha portato importanti benefici a commercianti e residenti di via Due Ponti”.

”Mentre il PD organizzava gaudienti pagliacciate davanti al cantiere, cavalcando le polemiche e fomentando peraltro gli animi, altri – incalza il presidente – hanno trovato soluzioni per risolvere il problema. E tutto cio’ grazie all’impegno concreto dell’assessore ai Lavori pubblici di Roma Capitale, Fabrizio Ghera, con il quale piu’ volte abbiamo ricevuto cittadini e commercianti raccogliendo richieste e istanze”.

“Prendersi addirittura i meriti di aver aperto la corsia in via Due Ponti – conclude Giacomini – e’ il sintomo di un’opposizione alla canna del gas, i cittadini hanno capito che il PD e’ assente, che il territorio non si gestisce a colpi di spot o di colorate proteste, che non bastano 30 secondi in tv e qualche rigo di notorietà’ sulla stampa”.

.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Le gaudenti e costose pagliacciate le ho viste organizzate dal Presidente Giacomini al Gran teatro a Saxa Rubra con le sue tradizionali Befane.

    Pagliacciata anche l’approvazione di un bilancio fallimentare fatto di tagli alla spesa pubblica per i servizi, per la manutenzione delle strade delle scuole, ecc. che sono in una situazione vergognosa.

    Pagliacciate sono le false diatribi all’interno del PDL municipale dove il consigliere Massimini accusa l’assessore Erbaggi in pubblica riunione di Consiglio di inefficacia, arroganza e incapacità. Senza che il Presidente Giacomini, presente in Aula, intervenisse per difendere il suo collaboratore. Ma quasi compiaciuto delle brighe tra ragazzini.

    Pagliacciata è anche la situazione irrisolta della voragine di via Comparini, della strada di Fondovalle che non si riesce a completare legalmente, la strada chiusa di via Frassineto dove la parete sta franando senza che nessuno intervenga.

    Pagliacciata è la situazione dimenticata di via Gradoli. E si potrebbe continuare.

    Quindi il presidente Giacomini non è un capo partito, ma una figura istituzionale che deve rappresentare tutti e non può utilizzare simili toni e una mancanza totale di rispetto per un partito che è in minoranza nel XX Municipio ma che lavora con onestà nel territorio per promuovere la partecipazione democratica e contribuire a risolvere problemi che la giunta Alemanno e la giunta Giacomini non riescono a risolvere.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome