Home ATTUALITÀ XX Gruppo di Polizia Municipale: la nostra solidarietà a Giuseppe Bracci

XX Gruppo di Polizia Municipale: la nostra solidarietà a Giuseppe Bracci

Gli appartenenti al XX Gruppo hanno voluto esprimere solidarietà al loro Comandante. E lo hanno fatto con una nota, inviataci questa sera, che volentieri pubblichiamo. “Tutto il personale del XX Gruppo della Polizia Locale di Roma Capitale esprime solidarietà al proprio Dirigente, Dr.Giuseppe Bracci, colpito inaspettatamente dalla disposizione di trasferimento all’VIII Gruppo nella giornata odierna. Un provvedimento di tale severità nei confronti di un collega che ha profuso un impegno così totale, dal momento in cui ha preso in carico il comando della nostra Unità Organizzativa (3 novembre 2010) ad oggi, colpisce tutti noi profondamente.”

“E’ noto a tutti l’indiscutibile rispetto che il Dr. Giuseppe Bracci ha sempre tenuto, nei Suoi 35 anni di carriera, nei confronti dell’Amministrazione e delle Istituzioni da cui dipende. Con la Sua costante presenza presso il Gruppo, dalle prime ore del mattino fino a sera ed anche in orario notturno soprattutto nelle ultime critiche situazioni di emergenza, è stato un insostituibile punto di riferimento per il personale tutto, per i referenti politici e per le Istituzioni dell’Amministrazione.”

“Vogliamo inoltre sottolineare la Sua grande disponibilità nei confronti della cittadinanza con la quale, possiamo testimoniare, interloquisce spesso personalmente per la risoluzione dei problemi posti.
Anche nell’ultima occasione (chiusura di Via Due Ponti per la sostituzione del collettore fognario, disposta dal Dipartimento XII), la predisposizione dei servizi di viabilità è stata improntata con la consueta massima attenzione e professionalità.
Tutto il personale viabilista, supportato ampiamente dal personale interno (sono stati svuotati gli Uffici del Gruppo), è stato personalmente distribuito, dal Dirigente stesso, sull’intero territorio con particolare cura nelle zone interessate dai lavori.
L’esperienza ci insegna tuttavia che in tali casi i disagi nei primissimi giorni sono fisiologici. Oggi, terzo giorno di chiusura, i problemi sono praticamente risolti: negli orari più critici, di entrata e di uscita dalle scuole, il traffico sulla via Cassia non si è mai fermato, anche se chiaramente rallentato, come avviene del resto nel quotidiano.”

“Rinnovando la più totale fiducia e stima nella persona del Dr. Bracci, gli auguriamo una serena prosecuzione nella sua impeccabile carriera, non potendosi nulla rimproverare e ci auspichiamo di poter prestissimo tornare a collaborare proficuamente con Lui. Orgogliosi di averlo avuto come Comandante del nostro Gruppo, Lo abbracciamo calorosamente.

Roma. 17.02.2012, i colleghi della U.O. XX Gruppo Polizia Locale di Roma Capitale”

Visita la nostra pagina di Facebook

9 COMMENTI

  1. Quello che io e Ariola ieri temevamo si è concretizzato purtroppo.
    Ora io debbo registrare spiacevolmente l’assenza di attestati di solidarietá verso il Comandante da parte dei componenti del mio partito.
    Questo mi dispiace molto, ancor più perchè invece egli si è reso sempre disponibile verso tutti i gruppi politici nella valutazione delle istanze che gli venivano rappresentate di volta in volta, senza privilegi o preferenze.
    Comunque questa è una storia giá vista…
    G.Mori
    Cons. Municipio XX (PDL)

  2. Oggi si è tenuta una assemblea di cittadini in prossimità del cantiere di Via dei Due Ponti. Erano presenti Riccardo Corsetto e quattro consiglieri dell’opposizione.
    Inatteso, è intervenuto anche il Presidente Giacomini.

    Lo scrivente ha chiesto a quest’ultimo se non fosse opportuno approvare una risoluzione a favore del Comandante Bracci.
    Uno dei consiglieri dell’opposizione ha preso immediatamente la parola per affermare come non fosse loro intenzione difendere il Comandante.
    Dopo di che, la conversazione è scorsa sugli argomenti che più interessano direttamente i cittadini, senza che il tema fosse più affrontato.

    Invito pertanto il consigliere Mori, qualora lo ritenga opportuno e possibile, a rendersi interprete di tale istanza in sede consiliare.

  3. Gentile Consigliere Mori ,

    Magari il suo gruppo di appartenenza(PDL) ha espresso una piu’ sentita solidarieta’ della sua senza doverla necessariamente renderla pubblica.
    La sua dichiarazione e quella del Cons. Ariola potrebbe risultare piu’ opportunista ed alla ricerca di visibilita’ che altro.
    Ci pensi !

  4. La Sua considerazione è profondamente superficiale, caro Marco, in quanto l’attestato di solidarietá, per definizione è funzionale alla sua conoscibilità pubblica, quanto meno in sede politica.
    Troppo facile esprimersi in sede privata con solidarietá personale, ma astenersi pubblicamente da tale comportamento per avvalersi tacitamente dello “scarico” di responsabilità nei suoi confronti.
    Io ci metto la faccia con tutte le responsabilitá che mi assumo per le mie dichiarazioni.
    Ci pensi anche Lei alle mie parole !
    E poi, badi al Suo errore dialettico, che mi permette di fare ulteriori valutazioni sui Suoi contenuti … Io non ho mai espresso solidarietá (che provo totalmente) verso il Comandante, ma ho soltanto espresso, insieme ad Ariola, timore che egli divenisse capro espiatorio della vicenda Due Ponti. E lo abbiamo fatto prima che questo avvenisse… Osservi i tempi, i giorni, i minuti dei comunicati …
    Perchè quando si prendevano le decisioni, noi volevamo contribuire a determinarle, a prevenirle.
    La solidarietá “a babbo morto” invece potrebbe essere definita, come dice Lei, “opportunista”, in quanto inutile, ma pure sleale alla luce dei resoconti qui sopra narrati sull’assemblea di cittadini svoltasi a Due Ponti.
    Per tutte queste ragioni, informo tutti che domattina , recependo l’istanza intelligente di Mosco, proporrò all’ordine del giorno un documento “fuori sacco” che riconosca la professionalitá del Comandante, Giuseppe Bracci.
    G.Mori
    Cons. Municipio XX (PDL)

  5. Togliendo l’ipocrisia dalle argomentazioni difensive, verso una persona che a detta di tutti si e’ resa impeccabile nel suo lavoro nel rispetto delle REGOLE.
    CHIEDO PUBBLICAMENTE AI NOSTRI RAPPRESENTANTI ISTITUZIONALI DEL XX MUNICIPIO DX E SX DI FARE ESPRESSA RICHIESTA AL COMANDANTE ANGELO GIULIANI DI RICOLLOCARE IL COMANDANTE GIUSEPPE BRACCI A CAPO DEL XX GRUPPO DEI VIGILI .
    A; SIMONE ARIOLA , GIORGIPO MORI , MARCO TOLLI, DANIELE TORQUATI
    La vostra mozione sara’ sottoscritta da tutte le persone che hanno riconosciuto una parte del lavoro di collaborazione descritto da alcuni di Voi che il C. d VU ha svolto .
    Naturalmente Noi cittadini siamo per le persone che funzionano , avendo riscontrato come Comitato di Quartiere Karol Wojtyla dei segnali di sensibilita importanti per la vita democratica del nostro quartiere , siamo favorevoli.
    Chiaramente essendo finito carnevale che rende tutti un po meno credibili ma conoscendovi come persone serie Vi chiedo un atto EQUO ed ESEMPLARE.

  6. Cosigliere Mori , faccia pace con le sue  idee in quanto prima critica i suoi colleghi che non hanno espresso la solidarieta’ pubblicamente e poi in quest’ ultimo post afferma che sarebbero stati opportunisti. Delle due una ! Le assicuro che la sua dichiarazione e’ stata veramente di cattivissimo gusto , in quanto traspare piu’ la denigrazione nei confronti dei suoi colleghi che la vicinanza al Comandante.
    Comunque sara’ felice il Suo Sindaco Alemanno  che lei presentera’ un ordine del giorno contro la sua volonta’  !

  7. Ancora una volta superficiale, Marco.
    Io ho detto “potrebbe essere definita opportunista”, secondo i suoi parametri! Non ho detto che la solidarietá è opportunista, ma lo sarebbe se effettuata solo prIvatamente, senza avere il coraggio di esporsi e confermarla mettendoci la faccia, oppure se contraddetta dai fatti.
    Io non ho denigrato proprio nessuno e mi spiace che Lei voglia leggere oltre le mie parole.
    Ma poi che c’azzecca il Sindaco…? Ma non lo sa che la Polizia Municipale è un corpo separato dall’amministrazione? Il Comandante ha operato il trasferimento e lui solo può revocarlo o sostituirlo. Il resto sono chiacchiere … E noi facciamo i fatti … 🙂
    Un fatto é che l’ordine del giorno citato è stato calendarizzato in discussione oggi, anche se sarâ l’ultimo della giornata.
    Se da un lato apprezzo che nessuno si sia opposto all’inserimento all’odg, debbo osservare che solo 6 consiglieri avrebbero voluto discuterlo subito per evitare intenti dilatori (Ariola, Mori, Pica, Tolli, Massimini e Targa)
    Gent. sig. Erminio D’Agostino, ho recepito nel testo esattamente le Sue parole, ora speriamo che ci siano tutti i voti e sopratutto i presenti per votarlo.
    Della “sentita solidarietá” nel segreto delle stanze o delle linee telefoniche che Marco citava, sono certo che il Comandante non saprebbe che farsene. Questo documento, se votato, sarebbe invece un fatto che restituirebbe dignitá al Comandante, come merita, perchè è un galantuomo e basta.
    G.Mori
    Cons. Municipio XX

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome