Home ATTUALITÀ Via due Ponti – Alemanno, Giacomini, siamo come topi in gabbia!

Via due Ponti – Alemanno, Giacomini, siamo come topi in gabbia!

Dalla nostra lettrice Raffaela Tomassetti riceviamo e pubblichiamo questa lettera aperta al Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ed al Presidente del XX Municipio, Gianni Giacomini, già inviata loro via email. Una lettera tanto accorata quanto, a dir poco, arrabbiata la cui sintesi è “siamo come i topi in gabbia!”

Scrive infatti Raffaela: “signor sindaco, signor presidente, dalla neve alla chiusura del tratto di via Due Ponti ci avete reso prigionieri di un quartiere che già normalmente è congestionato. L’emergenza neve nel XX Municipio è stata gestita in modo assolutamente incompetente lasciando senza alcun sostegno i cittadini. I marciapiedi sono ad oggi (15 febbraio) ancora pericolosamente pieni di ghiaccio, di rami tagliati e di spazzatura obbligando le persone a camminare sulla strada con gravi rischi per la propria incolumità: dobbiamo aspettare il disgelo? Faceva troppo freddo per lavorare, picconare il ghiaccio e liberare le strade?
Tra via Due Ponti, via di San Godenzo e via Santa Giovanna Elisabetta siamo rimasti completamente bloccati! Possibile che in una via come San Godenzo con una scuola e un ospedale non si sia provveduto a rendere agibili e sicuri marciapiedi e viabilità?”

“E come se non bastasse – continua Raffaela – a questa situazione straordinaria si è sommato l’inizio dei lavori proprio in via Due Ponti con la chiusura del tratto tra via Signa e via della Crescenza e la conseguente congestione di tutto il quartiere . Possibile che si sia presa una decisione così esplosiva per la viabilità di questa zona senza prevederne le ovvie conseguenze e senza offrire una viabilità alternativa, ad esempio l’apertura della finora inutile “strada di fondovalle”, conclusa da tempo e inspiegabilmente ancora chiusa?
Sig. Sindaco e sig. Giacomini, venite qui di persona a gestire il traffico nel quartiere! Dall’alto delle vostre sfere venite a toccare con mano la paralisi esasperante che stiamo vivendo: ci avete reso topi in gabbia impossibilitati a uscire dall’ingorgo! Ma vi rendete conto dei rischi?”

“Il presidente del Municipio – incalza Raffaela – si è preoccupato di riempire il municipio di cartelloni con il proprio nome per ricordare il merito di aver finalmente riaperto la viabilità sulla Cassia Antica. Ce lo ricorderemo anche per la chiusura di via Due Ponti e la assurda e insostenibile situazione di questi giorni. Non intendiamo sopportare questa situazione fino alla “presunta” fine lavori. Se si vuole realmente risolvere il problema esistente delle tubature su via Due Ponti e rendere un servizio concreto ai cittadini due devono essere i binari su cui muoversi:
1. Assicurare una viabilità alternativa
2. creare un cantiere non nei mesi invernali ma a partire da giugno (chiusura scuole) con turni serrati anche notturni”.

Amara la conclusione di Raffaela: “Speriamo di non sentire anche da voi il vabbuò del comandante Schettino”.

Visita la nostra pagina di Facebook

10 COMMENTI

  1. Un mistero: le soluzioni che risultano più ovvie e banali per tutti, tipo l’apertura dei lavori a giugno, i cantieri aperti anche di notte, l’apertura di una viabilità alternativa… non arrivano mai alla mente dei nostri amministratori. Sono dei fenomeni…

  2. Sono perfettamente d’accordo con quello che ha scritto Raffaella ma vorrei ribadire il fatto che l’apertura della strada a fondovalle NON risolve il problema anzi per chi vive a Grottarossa lo peggiora non migliorando la situazione a San Godenzo.
    L’unica soluzione intelligente è riaprire il cantiere a fine maggio.
    E’ L’UNICA COSA DA FARE! Ci sono penali da pagare? Beh le paghino di tasca loro incompetenti!

  3. Chapeau, brava Raffaella! schietta, concreta, corretta e incisiva. Magari dopo la tua lettera non cambierà niente, ma che almeno dall’alto sappiano che li reputiamo degli incapaci. Lo capisce anche un bambino che un cantiere del genere non può essere aperto che ad agosto… povera Italia…

  4. Non è un mistero il perchè di scelte così dissennate, che si ripetono negli anni Ricordiamo ancora il blocco e rinvio dei lavori che ottenemmo come Comitato cittadino per il XX Municipio, (detto anche Comitato Roma XX) per il rifacimento di Corso di Francia. La verità è che gli amministratori vanno incontro alle richieste e necessità delle ditte appaltarici e non pongono clausole a difesa degli interessi collettivi. E’ prassi generale e solo in qualche caso eclatante non gli va bene. Dovremmo metter il naso nei criteri per i bandi.

  5. Abbiamo impiegato 3 anni per capire la manifesta incapacità del sindaco nel gestire la cosa pubblica, finanche su questioni “banali” come la pulizia delle strade…figuriamoci le Olimpiadi! Grazie Monti per aver detto di NO!!!!

  6. Posso aggiungere una nota alla bella e condivisa lettera della Raffaella Tommasetti? La sbandierata Via di Fondo Valle non servira’ a nulla. Perfino in un TG ieri ne e’ stata annunciata l’apertura. Questa mattina l’ho percorsa alle 8 per andare su via di Grottarossa ad accompagnare mio nipote a scuola, in via Fosso del Poggio. Non la percorreva NESSUNO da via Ischia di Castro ed ho impiegato 5 minuti ad arrivare. Il ritorno? La strada E’ A SENSO UNICO a salire e per tornare a via Gallese dove abito, un’ora per via di Grottarossa, via della crescenza, via Oriolo Romano, Via S. Giovanna Elisabetta, Via San Godenzo, via Sinisi, via Due Ponti, via Ischia di Castro e finalmente via Gallese. Un’ora di percorso per pochi metri di strada inspiegabilmente a senso unico: la Via di Fondo Valle!
    Alessandro Bracaglia

  7. Bravo Alessandro!
    Finalmente la sperimentazione sul campo sta confermando quello che sto disperatamente dicendo a tutti da giorni: la fondovalle è preziosa anzi formidabile se percorribile in senso opposto a quello attuale, se rimane con questo senso unico non serve a nulla, ma possibile che nessuno dei residenti (io non sono residente) lo possa spiegare al XX Municipio? Perchè non si leva una protesta per aprire al più presto la fondovalle anche nell’altro senso? Perchè dalla riunione di stamattina il Presidente non ha chiarito se e quando la fondovalle verrà aperta anche nell’altro senso? Buon traffico a tutti.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome