Home ATTUALITÀ Torna l’annuale convegno sulla solidarietà di Hermes 2000

Torna l’annuale convegno sulla solidarietà di Hermes 2000

Anche quest’anno HERMES 2000, Associazione Culturale e per il Tempo Libero, onora il suo impegno di dare spazio ai problemi del sociale attraverso la voce degli operatori del volontariato che animano le tante Organizzazioni del Terzo Settore. Mercoledì 15 febbraio alle 16, nella Sala Teatrale della Parrocchia “San Giuliano Martire”, in Via Cassia, 1036, l’Associazione organizza infatti il suo settimo Convegno sulla Solidarietà, divenuto ormai un appuntamento annuale atteso dagli operatori del volontariato romano aderenti al Tavolo Permanente della Solidarietà che fa riferimento alla stessa Associazione.

Relatori del Convegno saranno, Don Luigi Lani Parroco della Chiesa San Giuliano Martire, l’ On. Olimpia Tarzia Consigliere Regionale Presidente della Commissione Consiliare Permanente “Scuola, diritto allo studio, formazione professionale, università” e Presidente Nazionale Movimento PER Etica Politica Responsabilità, la dott.sa Franca Leosini, nota giornalista, autrice e conduttrice RAI, la dott.ssa Paula Morandi Treu Presidente Associazione Vivi Vejo Onlus, la Prof.ssa Lucia Granati Professore Associato Ematologia Università Sapienza Roma Responsabile gruppo donatori sangue studenti Università Sapienza Roma-AD SPEM (Associazione Donatori Sangue Problemi Ematologici) e il Dott. Alessio Punzi Communications officer presso la Maratona di Roma. Sarà presente la dott.ssa Valeria Vitali, responsabile della Retedeldono.
Gli interventi saranno coordinati da Donatella Molinari, responsabile del Tavolo Permanente della Solidarietà di HERMES 2000.

Il convegno è intitolato Solidarietà: ritorniamo a Cristo, per passare dalle parole ai fatti. Il perché di questo titolo lo spiega un comunicato dell’Associazione dal quale si apprende che “è innegabile che, al di là di ogni credo religioso e di ogni interpretazione fideista, la figura del Cristo ha avuto una valenza storico-sociale straordinariamente importante nella vita del genere umano, avendola trasformata dalle sue stesse fondamenta.
In un periodo, qual è il nostro, di acclarata crisi dei valori, intesi come regole stabilite dalla comunità perché ci permettono di vivere meglio nel reciproco interesse, è quanto mai importante comprendere e far comprendere che bisogna pensare ad una ricostruzione della società, rifondandola su basi solide radicate su principi e valori indirizzati realmente alla realizzazione collettiva”

“In questo senso –  sostiene l’estensore del comunicato  – il valore è una regola di condotta, come strategia di riuscita di una comunità e di una società, perché l’uomo senza valori non può vivere, è inevitabilmente portato all’autodistruzione. Purtroppo le regole dissacranti del moderno consumismo hanno portato da tempo ad un progressivo impoverimento delle relazioni interpersonali e del senso dell’esistenza stessa. E, allora, se si vuole veramente una nuova società, che riconosca e rispetti i valori irrinunciabili, i sentimenti, le emozioni, l’AMORE, dobbiamo ritornare a Cristo, primo Uomo a parlare di Amore universale come regola costante di vita. Oggi, quindi, HERMES 2000 vuole lanciare un appello forte alle persone di buona volontà perché riprendano il messaggio di Cristo come alimento di crescita umana e spirituale, personale e comunitaria.”

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome