Home ATTUALITÀ Stadio Olimpico: in 340 a spalare neve per Roma-Inter

Stadio Olimpico: in 340 a spalare neve per Roma-Inter

Mentre ai cittadini viene chiesto di spalare neve e ghiaccio davanti ai portoni dei loro condomini – così prevede l’ultima ordinanza del sindaco Alemanno – non ci sono problemi allo stadio Olimpico per la disputa di Roma-Inter che avrà inizio alle 15 di oggi, nonostante il gelo che anche oggi avvolge la Capitale. La società pubblica Coni Servizi ha messo in campo ben 340 addetti per assicurare l’agibilità dello stadio. Domanda: non sarebbe stato meglio rinviare la partita e mettere a disposizione della collettività i 340 addetti?  Ai lettori la risposta.

Visita la nostra pagina di Facebook

7 COMMENTI

  1. Certo che si! Da due giorni in quattro gatti spaliamo neve per liberare strade, portoni, rampe di accesso, togliamo alberi caduti e seghiamo tronchi che ostruiscono vie e ingressi privati e senza chiedere aiuto a nessuno perchè sappiamo che VV.FF. e Protezione Civile sono impegnati altrove. Quà sarebbe dovuto intervenire il Prefetto e spedire i 340 spalatori ad assistere i cittadini in difficoltà. Ma questo è il paese che ci meritiamo..

  2. Perfettamente d’accordo, visto che tra l’altro paghiamo l’Ama… ma noi non facciamo guadagno, mentre una partita si.
    E poi, almeno, potevano fornire pale e sale ai condomini…

  3. Sarebbe stato opportuno, anche da un punto di vista delle opportunità, soprattutto dopo aver visto persone anziane spalare neve, visto che mancavano spalatori, rinviare un momento ludico assolutamente inutile come la partita di calcio dell’olimpico.
    Il messaggio che passa é che esistono delle priorità e spalare la neve a chi serve per la semplice sopravivenza (raggiungere un supermercato, una farmacia, assistenza agli anziani) diventa secondario, che tristezza…

  4. Prendetevela con il Coni… ma possibiler che i romani sono capaci solo di fare polemiche… sembra che i cittadini di altre città stiano spalando neve senza polemiche… solo qui accade… I cesenati hanno un metro di neve e si stanno pulendo le strade con le pale, qui si vuole che vengano anche a pulire gli accessi privati e le rampe… è assurdo tutto ciò…

  5. E che ne dite di alcuni Commercianti -SPECIE UN TABACCAIO A GROTTAROSSA – che preferisce andare a in bicicletta (lasciando i dipendenti dietro il bancone) invce di spalare la neve?????
    Anzi aprendo il secondo passaggio, a causa dello spesso ghiaccio che già da sabato si era formato, ha messo a repentaglio l’incolumità pubblica!!!!!!
    Alemanno, o risparmi il fiato o metti in piedi un meccanismo che ti assicuri che le ordinaze vengano rispettate (+ controlli e sanzioni da paura e non “vino e tarallucci della XX”) .
    Ordinanze giuste – ma poi???

  6. Ho inviato il precedente post per sbaglio…dicevo…: sono d’accordo. E’ quello che ho pensato anche io quando ho appreso la notizia al tg.
    La partita andava rinviata.
    Purtroppo, però, nel nostro Paese sembra che l’unica priorità sia il calcio…

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome