Home ATTUALITÀ Via Due Ponti: tutti i dettagli sui lavori, modifiche alla viabilità e...

Via Due Ponti: tutti i dettagli sui lavori, modifiche alla viabilità e trasporti

Martedì 7 febbraio 2012 iniziano i lavori, coordinati dal Dipartimento Lavori Pubblici di Roma Capitale, per il completamento del Collettore Fognario del I Lotto dell’Adduttrice della Crescenza previsto lungo via Due Ponti. E’ ufficiale, l’ultima conferma arriva dall’Agenzia per la Mobilità assieme a tutti i dettagli inerenti le modifiche alla viabilità privata e pubblica, che dureranno alcuni mesi, ed al servizio del trasporto pubblico.  Tempi duri si prospettano per i residenti.

Va detto però che l’intervento consegnerà ai cittadini benefici igienico-sanitari e ambientali del Fosso della Crescenza. I lavori permetteranno infatti di potenziare l’attuale sistema di raccolta e smaltimento delle acque di pioggia dell’intero bacino e delle zone adiacenti fino a Via Ischia di Castro, consentendo anche di sanare gli scarichi fognari non a norma nelle aree limitrofe.

Vediamo ora in dettaglio le modifiche alla viabilità e al servizio del trasporto pubblico rese note dall’Agenzia.

Dal 7 febbraio all’8 giugno, in corrispondenza del cantiere che procederà per tratta di circa 50 metri di lunghezza, via dei Due Ponti sarà chiusa al traffico veicolare in entrambe le direzioni di marcia.
La linea Atac 224 termina la propria corsa in via Oriolo Romano (altezza civico 240 sede Telecom). I percorsi di andata e ritorno tra piazza Augusto Imperatore e via Oriolo Romano restano invariati. Gli utenti del 224 diretti o provenienti da largo Sperlonga potranno utilizzare la linea 220 e scambiare con la 224 a corso Francia/piazzale Ponte Milvio.

Il traffico privato che percorre via Due Ponti provenendo da via Flaminia, giunto all’altezza di via Oriolo Romano potrà procedere su via della Crescenza (per i veicoli diretti verso via di Grottarossa) o su via Oriolo Romano (per i veicoli diretti verso via Cassia).
Il traffico privato che percorre via Due Ponti provenendo da via Cassia-via Sinisi potrà procedere su via Signa-via di San Godenzo. Terminata la prima fase, i lavori procederanno con modalità da comunicare sino al novembre 2012.

I lavori saranno realizzati per tratti funzionali:
– prima fase (dal 7 febbraio all’8 giugno 2012), lungo Via Due Ponti dal sovrappasso del Fosso di VI Miglio (in corrispondenza del civico 130) all’incrocio con via Signa. In tale tratto non è consentita viabilità ad eccezione del traffico privato diretto alle aree interne.
– seconda fase, tra l’incrocio via Due Ponti-via Signa e l’incrocio via Sinisi-via Ischia di Castro.
– terza fase, tra l’incrocio via Sinisi-Via Ischia di Castro e la Strada di Fondovalle.

Infine, come ha già precisato in una nota di fine gennaio l’Assessore ai lavori pubblici del XX Municipio, Stefano Erbaggi, la seconda fase dei lavori “è condizionata dall’apertura della strada di Fondovalle, che il Dipartimento Lavori Pubblici di Roma Capitale ha garantito entro i prossimi due mesi”.

Visita la nostra pagina di Facebook

21 COMMENTI

  1. Lo sapete che se la strada non viene aperta succede un disastro? Via san godenzo non è fatta per sostenere quel volume di traffico, succederà un vero disastro

  2. E’ una vergogna che l’apertura della strada di fondo valle, terminata da alcuni mesi, non sia ancora stata aperta al pubblico. A giustificazione sono stati presentati alcuni difetti che debbono essere sanati e per i quali la strada non sarebbe collaudabile
    Quesa situazioneo dimostra che il progetto e la direzione lavori sono stati condotti con grave approssimazione e con spreco del denaro dei cittadini, cosa particolarmente grave nell’attuale situazione, nella quale i cittadini tutti sono stati chiamati a pesanti sacrifici economici per salvare il Paese dalla grave situazione finanaziaria nella quale si trova.

  3. Naturalmente si chiede che la strada di fondovalle sia accessibile a senso unico soltanto in direzione via di Grottarossa evitando ulteriore traffico in direzione della due ponti chiusa. Sappiamo che il ramo diretto alla Cassia non è ancora disponibile ( e sarebbe il più utile) ma almeno dovrebbe essere aperto il ramo pronto verso grottarossa.

  4. La mancata e piu’ volte annunciata inaugurazione della cosiddetta strada di fondovalle e’ una vergogna che pesera’ alle prossime elezioni della XX circoscrizione. Spero che tutti i cittadini di Tomba di Nerone e Grottarossa che saranno si spera i maggiori utilizzatori della stessa, si ricordino dell’inettitudine dimostrata dai nostri cari amministratori che non si sono prodigati, come avrebbero dovuto, per allegerire il traffico caotico della zona. Vuol dire che non gliene frega niente ma che pensano solo ai loro sporchi interessi di bottega.Problemi burocratici, difetti della strada, mancati espropri ma soprattutto i nostri spremuti soldi buttati dalla finestra per impinguare le casse di qualcuno che non ha risolto i nostri problemi. Cittadini della XX ricordiamoci delle mascalzonate subite alle prossime elezioni.

  5. Abito in via Sinisi e sono curiosissimo di vedere cosa succederà quando sarà attuata la seconda fase dei lavori, con la chiusura da via Signa a via ischia di Castro.
    Tutti gli abitanti della zona di v.Sinisi,v.Biroli,v.Theodoli,v.Bruni (chiamiamola zona della collina Bruni) resteranno chiusi e assediati? Ci sarà un ponte levatoio? Saremo prelevati e riportati dagli elicotteri della protezione civile?

  6. Se non viene aperta la strada di fondo valle , a partire dalla prima fase, ritengo che Via Grottarossa e tutta la zona diventerà un caos infernale.
    Mi rivolgo alle istituzioni ed all’assessore ai lavori pubblici Erbaggi.
    Carissimo Stefano, se non ottieni l’apertura di fondo valle, chiedi un rinvio dei lavori altrimenti ne và della pazienza di tutti noi cittadini della XX circostrizione.

  7. Da quello che ho letto nell’articolo sopra, si capisce che chi viene da via Oriolo Romano puo’ attraversare Via due Ponti per prendere Via della Crescenza e proseguire verso via di Grottarossa vero? altrimenti dovro’ passare dalla Flaminia…. t

  8. Non è facile aprire la strada di fondovalle senza risolvere il problema di viabilità che si verrebbe a creare con Via Vibio Mariano, entrambe le strade sono a doppio senso e ravvicinate, il rischio di incidenti sarebbe altissimo, inoltre entrambe si immettono in una strada stretta.

  9. L’ennesima vergogna! Via Cassia di nuovo bloccata! Dopo i disagi della nevicata ,evento straordinario non imputabile a nessuno, di nuovo la Cassia nel caos totale ora per l’inizio lavori di via Due Ponti. Con la via di fondovalle ancora chiusa!!! M a chi sono gli irresponsabili che prendono le decisioni sulla nostra pelle!!!!Siamo STANCHI! E’ molto complicato rimandare l’inizio lavori, o aprire la strada di fondovalle, o fare coincidere i due avvenimenti o………………..Evviva chi lavora per noi!

  10. Tutto quello che leggo è talmente ovvio e saggio che mi domando come mai non esistono all’interno degli uffici comunali, preposti alla gestioni di simili interventi, persone alttrettanto sagge, intelligenti e soprattutto preparate. Chi è responsabile di questa decisione demenziale avrebbe dovuto predisporre un piano di fattibilità ed un collaudo preliminare per valutare l’impatto sul territorio. Ma purtroppo la regola continua ad essere una sola:improvvisazione

  11. La strada di fondo valle non serve a nulla! Vorrei conoscere chi ha proposto il progetto e chi l’ha approvato. Su via di Grottarossa ha un rotonda che potrebbe essere portata ad esempio di come non si progetta la viabilita’. Al termine su Largo Sperlonga termina in una zona di capolinea linee urbane ed incrocia via Ischia di Castro in un disegno aberrante, assolutamente improponibile a meno che non sia destinata ad essere una via a senso unico con direzione Via Ischia di Castro/Via di Grottarossa. E’ terminata da mesi e da poco e’ stata aggiunta anche l’illuminazione. Quale difetto puo’ nascondere una strada appena realizzata tanto da necessitare un collaudo tanto rimandato? E se tale difetto fosse proprio serio allora….. in galera i progettisti e coloro che hanno approvato.

  12. sottoscrivo pienamente Massimo, e poi quasi sicuramente l’eventuale apertura sarà solo in direzione grottarossa.
    Che amministratori !!!! iniziare i lavori in inverno, già con i disagi della neve e del ghiaccio, con temperature polari, mezzi pubblici che sono quello che sono, rampa del GRA al S.Andrea chiusa e chi più ne ha più ne metta !!
    apertura trony, le nevicate, ora chiusura via due ponti: un successo dietro l’altro, proprio un’ottima amministrazione comunale e municipale, complimenti !!! e tra un anno circa le elezioni …………………

  13. abitiamo sulla cassia blocchiamola come hanno fatto i tir o i taxi per le loro rivendicazioni ma perche siamo sempre cosi accondiscendenti blocchiamo il raccordo creando disagi anche a coloro a cui ora non frega niente tanto siamo noi che per accompagnare da via cosma e damiano a l lucrezio caro una figlia a scuola cinque KM PARTENZA ORE 7 ARRIVO ORE 8.4O DOMANI PARTIAMO ALLE 6.3O ARRIVEREMO PRESTO MA LA SCUOLA E CHIUSA E FA FREDDO DI SOLITO VA CON L AUTOBUS MA NO CREDO CHE POSSA PATRIRE ALLE 5 IL PROBLEMA E SOLO NOSTRO

  14. Blocchiamo la cassia con una bella protesta! Lo volete capire che i lavori devono essere fatti quando le scuole sono chiuse e BASTA! Non c’è nient’altro da dire, chiacchiere e basta! Si devono spostare i lavori a giugno! La strada a fondovalle questa mattina è stata aperta ma non è cambiato nulla! Oggi era la stessa cosa degli altri giorni, il quartiere è invivibile, per fare 1 kl mezz’ora di macchina e forse più. la cassia è congestionata, via san godenzo una prigione, via di grottarossa adesso subirà anche lei le consuguenze di tutto per non parlare di via della crescenze e di via oriolo romano! Possibile che non c’è nessuno che riesce a prendere in mano la situazione, organizza una bella sommossa, si blocca tutto e basta! O è così o si blocca tutti i giorni! Solo in questo modo si può ottenre qlc e l’unica cosa è lavorare quando le scuole sono chiuse!

  15. Via due Ponti : prime considerazioni
    TUTTE LE SOLUZIONI PROPOSTE SAREBBERO LONTANISSIME DALLA RISOLUZIONE DEL PROBLEMA! Ma è possibile che tutti, e dico tutti, continuino con questi atteggiamenti vaghi, se non ipocriti? La vera soluzione di questo tipo di problemi è una sola. Come fanno gli americani a tirare su un grattacielo in 5 mesi? I giapponesi a riparare un’autostrada sventrata dal terremoto in 6 (sei) giorni? Non è una questione di soldi! In quei cantieri lavorano in contemporanea rispettivamente migliaia e centinaia di operai!!! E’ il nostro sistema di appalti, subappalti, affidamenti, concessioni che fa si che nei nostri cantieri lavorino quattro gatti. ANDATE AD AFFACCIARVI ALL’INTERNO DEL CANTIERE DI VIA DUE PONTI E VEDRETE COME FERVE IL LAVORO! BRULICA DI OPERAI LABORIOSI! E così è, in Italia, per tutto.

  16. … e stamattina (20 febbraio) come se non bastasse, i vigili bloccavano da Via Cassia (direzione Corso Francia) la svolta a sinistra per Via Oriolo Romano!!!!! Ovviamente con l’intento di intasare Corso Francia!!! Ma visto il caos in cui ci avete messo, almeno volete concederci di uscire dall’inferno della Cassia girando per Via Oriolo Romano così da poter raggiungere Viale Tor di quinto e la Flaminia senza fare giri assurdi????

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome