Home ARTE E CULTURA Vigna Clara: al via Vetrine per l’Arte, la manifestazione inaugurata dal sindaco...

Vigna Clara: al via Vetrine per l’Arte, la manifestazione inaugurata dal sindaco Alemanno

Inaugurata nella mattina di sabato 3 dicembre, in piazza Jacini a Vigna Clara, la manifestazione ”Vetrine per l’arte”, una mostra di reperti archeologici provenienti dai depositi della Sovraintendenza di Roma Capitale e mai esposti, che verranno esibiti nelle vetrine di 17 negozi della zona fino al 18 dicembre. Il tutto grazie alla collaborazione fra Roma Capitale e VignaClaraShopping, il circuito di operatori commerciali aderenti ad AssoCommercio RomaNord.

La conferenza stampa si è tenuta nel cinema Odeon alla presenza del sindaco di Roma, Gianni Alemanno, del sovraintendente ai beni culturali Umberto Broccoli, del presidente della commissione bilancio di Roma Capitale, Federico Guidi, degli assessori del XX Municipio Marco Perina e Stefano Erbaggi, e di Giovanna Marchese Bellaroto, presidente di Assocommercio Roma Nord.
Fra i numerosi presenti anche Giovanni Williams, direttore del Dipartimento Scuole di Roma Capitale, e Giorgio Mori, consigliere del XX Municipio.

Nel corso della conferenza, il sindaco Alemanno ha rivolto parole di plauso all’organizzazione dell’evento. “E’ la prima volta che sperimentiamo un’iniziativa del genere, è un modello che deve essere applicato in maniera sistematica in altri quartieri della capitale”.

Si tratta di un’occasione, ha aggiunto, “per rilanciare non soltanto il territorio, dal punto di vista commerciale, ma come un momento in cui l’arte, l’archeologia si incontrano con il commercio per far conoscere il nostro grande patrimonio archeologico. Esporlo e’ un modo per farlo venire alla luce, e questa manifestazione è un modo per valorizzare anche un quartiere, una grande attività commerciale che si trasforma in cultura e aggregazione sociale”.

Dopo il taglio del nastro, il Sindaco si è soffermato qualche istante ad osservare alcuni pezzi d’arte esposti aggiungendo: “i magazzini della capitale sono pieni di reperti, sempre chiusi perché i nostri musei non riescono a contenere e mostrare tutte le nostre ricchezze archeologiche. Dobbiamo utilizzare queste occasioni non soltanto per mostrare il nostro ricco patrimonio artistico e archeologico ma soprattutto per creare un sentimento diffuso dell’arte in tutto il territorio della Capitale”.

L’evento è proseguito con alcune proiezioni cinematografiche gratuite per i cittadini del quartiere e visite guidate alla mostra. Sempre in piazza Jacini si è tenuta con l’occasione una raccolta di sangue promossa dall’associazione donatori del Sant’Andrea capitanata dalla dottoressa Campisi. Un modo molto nobile per arricchire di solidarietà l’evento culturale.

Gli obiettivi della manifestazione Vetrine per l’Arte sono stati spiegati in dettaglio in una recente intervista rilasciataci da Giovanna Marchese Bellaroto e Marco Perina, per leggerla cliccare qui.

Fabrizio Azzali

 

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome